L’Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT ha dato vita a nuovo modello di erogazione della didattica universitaria: a partire dall’a.a. 2020/2021 tutti i corsi di laurea triennale e magistrale saranno erogati parallelamente in presenza e in diretta streaming. Ogni studente/ssa iscritto/a riceverà un tablet in dotazione per l’intero ciclo di studi. Tale modalità sarà garantita anche dopo il superamento dello stato di emergenza generato dal COVID-19.

3 Facoltà: Economia, Interpretariato e Traduzione e Scienze della Politica e delle Dinamiche Psico-Sociali.

6 corsi di soft skills per acquisire competenze trasversali durante il percorso accademico.

 8 lingue di studio tra le quali scegliere: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, spagnolo, tedesco e russo.

Oltre 700 convenzioni per svolgere tirocini curricolari e post laurea con enti e aziende.

Oltre 70 accordi internazionali per svolgere periodi di studio all’estero.

 

3 corsi di laurea triennale con 7 specializzazioni da scegliere già durante il triennio:

  1. Lingue per l’interpretariato e la traduzione (L-12)
    Bilingue | Trilingue
  2. Economia e management d’impresa (L-18)
    Digital management | Green management | International management
  3. Scienze politiche per la sicurezza e le relazioni internazionali (L-36)*
    Sicurezza internazionale e criminalità | Relazioni internazionali.

 

4 corsi di laurea magistrale con 8 percorsi di approfondimento in linea con l’obiettivo professionale dello studente:

  1.  Interpretariato e traduzione (LM-94)
    Interpretazione| Traduzione
  2. Lingue e didattica innovativa (LM-37)
    Insegnamento di una lingua dell’UE | Insegnamento di due lingue Insegnamento di italiano per stranieri e di una lingua dell’UE | Insegnamento di due lingue
  3. Economia e management internazionale (LM-77)
    Lusso, made in Italy e mercati emergenti | Marketing ed export digitale | Management delle relazioni internazionali
  4. Investigazione, criminalità e sicurezza internazionali (LM-52)

 

Tutti i corsi di laurea prevedono agevolazioni sulla retta in base a una politica di merito. Vai alla sezione dedicata del sito web disponibile al seguente link.

 

Vuoi saperne di più? Partecipa alla presentazione online del corso di laurea di tuo interesse oppure prenota un colloquio individuale via Skype con il nostro Ufficio Orientamento. Prenotati alla seguente pagina

 

*Procedura per l'accreditamento in corso

 

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.unint.eu

Tutti hanno sentito parlare della figura professionale del Project Manager e del suo ruolo nella gestione dei progetti europei, ma non tutti sono consapevoli delle sue attività e delle conoscenze necessarie per avviare tale professione. Sei tra coloro che sognano di occuparsi di progetti finanziati dalla Commissione europea? Oppure hai già maturato qualche esperienza nella gestione di progetti UE e vorresti che questa diventi la tua professione? Allora dai una svolta alla tua carriera: vieni a Bruxelles e scopri l’IMES – International Master in European Studies

 

I Project Manager sono figure altamente qualificate che operano all’interno delle istituzioni europee, delle delegazioni della Commissione europea nei paesi in via di sviluppo, come anche in qualsiasi organizzazione pubblica o privata che beneficia o vuole beneficiare dei fondi UE.

Generalmente, il Project Manager si distingue dagli altri componenti del project team per essere un agente altamente specializzato in negoziazione, analisi e ricerca, ma soprattutto per essere un abile comunicatore. Avere infatti ottime abilità di comunicazione, riuscire ad esprimere le proprie idee chiaramente ai colleghi, essere in grado di ideare progetti vincenti: sono tutte qualità che non possono mancare in questa professione. 

 

Tuttavia, non è ancora abbastanza: qualità personali devono essere sempre accompagnate da un’ottima formazione e un’ampia proprietà di linguaggio tecnico. Per avere successo, nozioni come “Logical Framework Approach”, “terms of reference” e “progress report” devono essere il pane quotidiano del Project Manager.

 

Più concretamente, tra le mansioni del Project Manager ci sono il monitoraggio delle politiche UE e dei suoi programmi di finanziamento, la stesura e la gestione dei progetti. Altro aspetto altrettanto importante è la volontà di viaggiare e l’abilità di lavorare in contesti multiculturali.

Qual è quindi il background ideale per questo genere di lavoro? L’Unione europea fornisce i fondi per progetti e programmi in diverse aree, come per esempio lo sviluppo regionale e urbano, l’agricoltura, la ricerca e l’innovazione, la cooperazione internazionale. Perciò il background accademico di un Project Manager dipende principalmente dal campo in cui decide di lavorare.

 

L’IMES – International Master im European Studies, organizzato dalla Camera di commercio Belgo-Italiana con la collaborazione dell’Università Cattolica di Lovanio, ha l’obiettivo di formare questa e altre figure professionali richieste nell’ambito degli EU Affairs. 

 

Durante i 3 mesi di programma, i partecipanti acquisiranno conoscenze sulla struttura istituzionale, il funzionamento e le politiche dell'Unione europea, nonché sui programmi di finanziamento dell'UE e sul Project Cycle Management. La metodologia di insegnamento dell’IMES è orientata alla pratica, specialmente attraverso i lavori di gruppo, i quali sono strutturati in modo tale che i partecipanti siano costantemente sollecitati nel processo di apprendimento.

 

Il programma ammette un numero limitato di 30 studenti provenienti da diversi paesi e aventi diversi background accademici e professionali. Gli unici requisiti indispensabili sono un diploma di laurea (triennale o magistrale) e una buona conoscenza della lingua inglese.

 

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla 32° edizione dell’IMES

 

Per ulteriori informazioni:

https://europeanmaster.net/day-programme/

Programme Coordinator – Andrea Collavini

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0032 2 205 17 93

Avenue Henri Jaspar, 113 - 1060 Bruxelles

Pubblicato in Europa.

Ogni anno, la Corte di giustizia dell'Unione europea offre un numero limitato di tirocini retribuiti della durata di cinque mesi nelle camere dei membri della Corte di giustizia e del Tribunale e nei servizi amministrativi della Corte.

 

Per opportunità simili visita la sezione: Europa

 

Ente: La Corte di giustizia dell'Unione europea

 

Dove: Lussemburgo

 

Quando: 5 mesi vari periodi

 

Destinatari: laureati in legge o scienze politiche

 

Scadenza: dipende dal periodo scelto

 

Descrizione dell’offerta: I tirocini nei dipartimenti amministrativi della Corte sono generalmente svolti presso la direzione della traduzione giuridica, la direzione della ricerca e della documentazione, la direzione della comunicazione, la direzione del protocollo e delle visite, l'ufficio del consulente legale in materia amministrativa, la cancelleria del Tribunale o il Direzione dell'Interpretazione

 

Requisiti: I candidati devono possedere una laurea in giurisprudenza o in scienze politiche (contenuto di maggioranza, legge) o, per i tirocini presso la direzione di interpretazione, un diploma in interpretazione di conferenza. È auspicabile una buona conoscenza del francese

 

Retribuzione: la sovvenzione versata è di € 1177 netti al mese più un contributo di € 150 per le spese di viaggio

 

Guida all’application: I candidati devono presentare domanda utilizzando l'applicazione CV online dell'UE entro i termini sopra indicati.

 

Link utili:  CURIA Traineeship



Contatti Utili:  CURIA



a cura di Chiara D’Ambrosio

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org

 

Pubblicato in Europa.

Il World Youth Forum si è tenuto la prima volta nel novembre 2018, coinvolgendo giovani di tutto il mondo in un ambiente prolifico, permettendo loro di confrontare prospettive e presentare iniziative a rilevanti decisori politici e figure influenti.

Per opportunità simili visita la sezione: Formazione

 

Ente: World Youth Forum

 

Dove: Sharm El-Sheikh

 

Quando: dal 12 Dicembre 2019 a data non specificata

 

Destinatari: il World Youth Forum è aperto ai giovani di tutte le nazioni

 

Scadenza: 10 Novembre 2019

 

Descrizione dell’offerta: Il World Youth Forum offre varie opportunità per trarre il massimo livello di esperienza possibile, dalla tua partecipazione.

Potrai partecipare agli eventi in qualità di partecipante, speaker, Model partecipant, Workshop partecipant e molti alri ruoli a seconda dell’evento

 

Requisiti: Non specificati

 

Retribuzione: Non retribuito, tuttavia sono previste forme di rimborso spese

 

Guida all’application: Compilare il form sul sito ufficiale di World Youth Forum per presentare la propria candidatura

 

Link utili: sito ufficiale di World Youth Forum

 

Contatti Utili: si prega di visitare la pagina dedicata 




a cura di Samuele Busignani

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org



Cari futuri partecipanti al RBG, 
Benvenuti al Rome Business Game 2020.

 

E’ con grande onore che, in qualità di Direttore della quinta edizione, vi do il benvenuto all’evoluzione 2.0 della nostra esperienza accademica globale e di punta, costruita specificatamente per studenti e laureati nel campo economico e commerciale. Fin dalla sua fondazione nel 2010, la competizione ha accolto migliaia di studenti nella “Città Eterna” di Roma, provenienti da ben 61 paesi nel mondo 

 

Abbiamo deciso di creare il Rome Business Game alla luce delle criticità affrontate da una prospettiva economica della nostra società, che si sono verificate all’indomani del 2008. In quel momento, le aziende hanno dovuto rivedere le loro strategie, pensare fuori dagli schemi, ma non tutte sono sopravvissute a questa fase. Molte vacillano ancora oggi. Alcune hanno avuto successo attraverso modi inutilizzati prima. 

 

Una tale incertezza richiama necessariamente una generazione di professionisti e dirigenti talentuosi e ingegnosi. Pertanto, vogliamo offrire agli studenti di economia e commercio l’opportunità di affrontare casi di studio reali, presentati da aziende leader mondiali all’interno di un ambiente lavorativo realistico. 

 

Per la sua edizione 2020, abbiamo rimodellato il Rome Business Game dalla testa ai piedi. Una simulazione completamente rinnovata e migliorata - 5 divisioni di lavoro, un obiettivo globale e 5 specifici, un programma di mentoring, ed una struttura maggiormente interattiva e funzionale. 

 

Mai così stimolante. Mai così avvincente. Il nostro miglior RBG di sempre. 

 

Siamo più sicuri che mai, il Rome Business Game sarà un’esperienza da ricordare per tutta la vita. Una occasione unica non solo per allargare i vostri orizzonti accademici e professionali, ma anche per un profondo arricchimento personale. Incontrare nuovi amici, praticare l’inglese, migliorare le vostre soft skills. 

 

Essere un buon manager, infatti, non è semplicemente possedere capacità tecniche e teoretiche; richiede altresì una brillante padronanza di capacità trasversali: consapevolezza del business, intelligenze emotiva, lavoro di squadra, critical thinking, e negoziazione, tra le altre. 

 

Essere un leader, piuttosto che rimanere un boss. 

 

Non vediamo l’ora di incontrarvi tutti. Un gruppo diversificato e dinamico di futuri professionisti, dirigenti e leader, guidati da un obiettivo comune di sfidare se stessi, collaborare, condividere le vostre conoscenze e gareggiare equamente. 

 

Sei pronto per la sfida? 
Che i giochi abbiano inizio. 

 

Luca M. Giraldin von Lahnstein

Director, Rome Business Game 2020

Pubblicato in Altre opportunità.

Coloro che vogliono essere competitivi nel mondo lavorativo di oggi, possono trarre grandi vantaggi dalla frequentazione di un Master Internazionale.

I programmi di Master Internazionali possono aprire le porte ad una carriera di successo ed aiutarti a crescere sia professionalmente che personalmente. Tuttavia, richiedono ambizione, responsabilità e disciplina. 

 

La globalizzazione economica va di pari passo con l’internazionalizzazione della forza lavoro. I lavoratori oggi devono essere più aperti e capaci di interagire con colleghi e clienti provenienti da diversi background. Devono saper parlare più lingue ed essere consapevoli delle differenze culturali, competenze, queste, che non erano richieste alle precedenti generazioni. 

 

Coloro che vogliono essere in grado di navigare nel mondo lavorativo d’oggi possono trarre grandi vantaggi dai programmi di Master Internazionali. Questi non si riferiscono esclusivamente a corsi formativi all’estero. La maggior parte degli esempi riportati in questo articolo si riferisce a programmi all’estero, ma si può anche intraprendere un programma di Master Internazionale all’interno della propria nazione d’origine. 

 

Fatti notare con un Master Internazionale

Coloro che frequentano un programma di Master internazionale acquisiscono una varietà di competenze che gli permette di avere successo nel mondo lavorativo attuale. Ma quali sono esattamente queste competenze? 

 

Mentalità internazionale 

I datori di lavoro sono sempre più alla ricerca di personale che possieda esperienze internazionali, che abbia la capacità di comunicare con i colleghi, stakeholders, e clienti provenienti da un diverso background. Un Master internazionale vi aiuterà a sentirvi a vostro agio in un contesto multiculturale e i datori di lavoro lo sanno. 

 

Laddove il commercio diventa sempre più internazionale, non solo le grandi aziende cercano lavoratori internazionalmente orientati. Secondo una ricerca del 2016 svolta dalla USForex exchange company, il 58% delle piccole medio imprese americane hanno già una clientela internazionale. 

 

“La globalizzazione non è più una scelta per piccole e medio imprese di successo - è un imperativo strategico” ha affermato Karin Visnick, capo di USForex North America.

Questo trend fa comprendere che il valore del vostro Master internazionale cresce senza che voi dobbiate fare null’altro. 

 

Orizzonti più vasti

Studiare all’estero vi permetterà di immergervi in una nuova cultura, nuove tradizioni e, in linea generale, in un nuovo modo di fare le cose. Persino le espressioni facciali, il linguaggio del corpo, ed il gesticolare saranno nuovi e differenti per voi. Tutta questa novità vi aiuterà a sviluppare le competenze comunicative multiculturali richieste da tantissimi datori di lavoro internazionali. 

 

E questi sono solamente i benefit collegati all’interazione con persone provenienti dal paese in cui vi trovate a studiare. Non dimenticate che conoscerete anche persone di altre nazionalità, che, come voi, avranno intrapreso la sfida di studiare all’estero. Questo aggiungerà un ulteriore strato della vostra consapevolezza del mondo. Inoltre, in aggiunta, un ulteriore vantaggio di svolgere un master internazionale deriva dal fatto che un’esperienza di questo tipo permette di distruggere stereotipi e pregiudizi. 

 

Ancora, comprenderete meglio il vostro paese d’origine e imparerete ad apprezzarlo in un modo che non avreste mai immaginato. Lo vedrete da una diversa angolatura e le scoperte che farete vi sorprenderanno sicuramente. 

 

Esperienza internazionale sul vostro CV

I datori di lavoro noteranno la vostra esperienza internazionale sul vostro curriculum e la apprezzeranno. Sarà un segnale per captare la presenza di quelle competenze aggiuntive quali comunicazione multiculturale, lingue, e responsabilità, solo per nominarne alcune. 

 

Possedere un CV culturalmente diversificato è certamente un vantaggio nel mondo lavorativo di oggi, altamente competitivo. Descrivere la vostra esperienza internazionale vi farà notare in mezzo ai vostri competitori non solo perché molti candidati non possiedono la stessa internalizzazione, ma anche perché dimostra che siete pronti per andare oltre e che siete avventurosi e non avete paura di prendere decisioni importanti nella vostra vita. 

 

Competenze multi-linguistiche

Una cosa è studiare una lingua straniera a scuola; un’altra è vivere effettivamente nel paese in cui quella lingua viene parlata. Anche se conoscete perfettamente la lingua, incontrate comunque dei limiti nel parlare con i madrelingua, ma con il tempo sarete sempre più confidenti nell’utilizzo della stessa. Alcune università sanno che la lingua può costituire una barriera e cercano di porvi rimedio. L’École Polytechnique (Francia), ad esempio, offre una preparazione di 3 mesi prima dell’inizio dei corsi, dove gli studenti internazionali ricevono lezioni intensive di francese e corsi specifici per conoscere meglio l’approccio francese al problem-solving. 

 

“Gli studenti internazionali godono di estrema considerazione da parte dell’amministrazione scolastica”, ha affermato Clara Carrera, che ha frequentato l’École Polytechnique per un programma di scambio internazionale di 2 anni. 

In aggiunta all’utilizzo della lingua nelle attività di tutti i giorni, questa verrà sfruttata anche all’interno del percorso accademico, attraverso compiti scritti, presentazioni, e partecipazione a discussioni e confronti in aula. E prima ancora di rendervene conto, potreste trovarvi a pensare in quella stessa lingua. 

 

Internships

Intraprendere un Master in un altro paese vi offre l’opportunità di assicurarvi un internship in una compagnia straniera. Questo rappresenta una vera spinta nella vostra carriera in quanto vi permetterà di crescere a vista d’occhio. 

Potrete conoscere l’ambiente lavorativo di un’azienda estera, e in base alla compagnia e alla nazione, sarete profumatamente retribuiti. 

 

Molte università e business schools sono ben consapevoli dei benefit di un internship e offrono attivamente tali opportunità. La Syracuse University (US) è una di queste. Permette agli studenti di partecipare al cosiddetto D’Aniello Entrepreneurial Internship Programme e lavorare direttamente con imprenditori, presidenti, o esecutivi senior di aziende altamente competitive che si trovano nell’area metropolitana di Syracuse, nello stato di New York. 

I datori di lavoro apprezzeranno il vostro desiderio di acquisire un'esperienza professionale durante il vostro percorso accademico, ma soprattutto, rafforzerà la vostra comprensione del mondo del lavoro e del modo in cui le aziende lavorano all’interno di un determinato paese. 

 

Dimostrazione di coraggio

La scelta di studiare all’estero non è presa con leggerezza. Richiede coraggio. Sarò in grado di interagire in un ambiente sconosciuto? Le mie competenze linguistiche sono sufficienti? Cosa faccio se finisco i soldi a metà del mio percorso? Sarò in grado di adattarmi al nuovo metodo di studio e di insegnamento? 

 

Ci sono così tante incertezze da considerare che sareste perdonati qualora decideste di non partire per un programma di master all’estero. Ma proprio questo è il motivo per cui prendere la decisione di partire, nonostante ci siano numerose difficoltà, è sintomo di forte determinazione e coraggio. 

 

Come essere ammessi ad un corso competitivo

Ottenere una formazione accademica di qualità e conseguenti prospettive di carriera internazionale, richiedono un forte impegno. 

I programmi presentati agli eventi di AccessMasters, per esempio, sono interessati a reclutare studenti da tutto il mondo, tuttavia solo laddove possiedano i requisiti di ammissione. Università ed aziende che partecipano a questi eventi cercano studenti brillanti con competenze linguistiche sufficienti, risultati accademici di livello, e una chiara idea di come la scuola da loro scelta possa aiutarli nel raggiungimento dei loro obiettivi. Perchè le università sono così selettive? Perché la conoscenza, la determinazione e obiettivi chiari sono essenziali per un percorso accademico di successo, ed ugualmente lo sono per lo sviluppo di una carriera internazionale. 

 

Una buona notizia è che molte tra le migliori università, organizzazioni locali ed internazionali offrono borse di studio basate sul merito, così da poter supportare gli studenti migliori. Per vincere queste borse di studio i candidati solitamente devono possedere un brillante percorso accademico a partire dalla laurea triennale e/o risultati elevati in test di ammissione quali GRE o GMAT. Assicurati di controllare che l’università dove vorresti andare offra opportunità di borsa di studio e leggi attentamente i dettagli del bando. Ricorda inoltre che la competizione per le borse di studio è molto elevata, ma se possiedi tutti i requisiti necessari, vale sempre la pena fare domanda. 

 

Ulteriore precisazione: un Master all’estero non va confuso con una vacanza o come un’opportunità di viaggio e lavoro all’estero. Certamente, avrete la possibilità di viaggiare e divertirvi, ma il vostro scopo principale sarà quello di impegnarvi e lavorare sodo. Gestire studio e lavoro può essere molto difficile, pertanto assicuratevi di affrontare questa avventura con il giusto spirito. Tuttavia, se volete combinare tutte queste esperienza, cercate dei percorsi che includano programmi di scambio e tirocini. 

I programmi di Master internazionali sono modellati per incontrare le richieste del mondo lavorativo di oggi. Offrono tanto, ma richiedono altrettanta dedizione, responsabilità e duro lavoro. Se credi di avere le competenze necessarie, allora non perdere queste opportunità! 

 

Scopri di più su come un Master può aiutarti a far crescere la tua carriera partecipando all’evento di Access Master che si terrà a Milano il 9 Ottobre 2019. Registrati gratuitamente a questo link

Eventi in Programma con Access Master - Roma e Milano


Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org

Pubblicato in Rubrica

Ciao lettrici e lettori. 

 

Io sono Giulia e ho 28 anni. Sono nata in Sardegna e mi sono trasferita a Roma nel 2009 per iniziare l’Università di Giurisprudenza. 

All’età di 16 anni la mia vena di cittadina del mondo si è fatta sentire, avendo vissuto in America per un anno e frequentato l’ultimo anno di Liceo. Già allora capii l’importanza di svolgere esperienze formative all’estero, che non solo contribuiscono dal punto di vista culturale, ma sono altrettanto fondamentali e competitive nel mondo lavorativo. 

 

Laureata nel 2014, dopo aver viaggiato per un po’, ho intrapreso la pratica forense, come da prassi, ottenendo l’abilitazione alla professione di avvocato nel 2018.
Il diritto e la giurisprudenza sono la mia passione, ma non offrendomi la possibilità di muovermi ed esplorare quanto avrei desiderato, dopo aver svolto una esperienza professionale in Canada, Montreal, ho deciso di dare una scossa alla mia carriera, partecipando al bando Torno Subito della Regione Lazio. 

Il bando, che consiste in un finanziamento per una esperienza formativa o professionale all’estero, mi ha permesso di svolgere un Master in Hospitality Business Management in Svizzera, con un conseguente tirocinio che ho fatto a Londra. 

 

Ed è così che mi trovo oggi nella redazione di Carriere, grazie all’Associazione Giovani nel Mondo che mi ha permesso di partecipare al bando e presso la quale attualmente svolgo la fase 2. 

 

Tanti anni fa ero io ad essere una lettrice del sito, il quale mi ha consentito di venire a conoscenza di tantissime opportunità (lo stesso bando Torno Subito) ed oggi, seppur brevemente, mi trovo dall’altro lato, sperando di aiutare tutti voi a trovare quella opportunità che vi offrirà una svolta professionale. 

 

Un abbraccio 

Giulia 

Pubblicato in Rubrica

Ciao internazionali!


Mi presento: sono Federica e ho 24 anni.


Cosa faccio nella vita? Bè, cerco di fare scelte che si rivelino utili a lungo termine per la mia formazione. Due anni fa ho concluso gli studi della triennale presso L’Orientale di Napoli. Di lì a poco, ho sperimentato vari percorsi di crescita che mi hanno portata in Cina e in svariati ambienti lavorativi. Svariati, appunto, ma tutti con un denominatore comune: “l’internazionalità”.
Dico spesso di essere una ragazza con la mente internazionale e il cuore napoletano. So che c’è tanto al di là del mio campo visivo e questo tanto io vorrei esplorarlo tutto, ma conservando un cuore napoletano, un cuore nazionale... perché questo “tanto e tutto” è in Italia che vorrei riportarlo per trasmettere quell’internazionalità che ho dentro entro i confini nazionali: andare oltre confine entro i nostri confini senza per questo utilizzare una logica separativa.


E’ questa la ragione che mi ha spinta a candidarmi per il tirocinio presso GIOVANI NEL MONDO: il mio desiderio di integrazione e apertura verso tutto ciò che è altro e/o diverso da me.
Ho trovato ciò che stavo cercando? Assolutamente sì. Apertura è la parola chiave. Conoscere l’esistenza di una possibilità è il primo passo verso il raggiungimento dell’obiettivo.
Ecco, con GIOVANI NEL MONDO, io “conosco” straordinarie possibilità che mi aprono la mente e mi avvicinano ad obiettivi sempre più appetibili. Sono fortemente motivata in questo percorso e mi auguro di trasmettere un briciolo di questa motivazione attraverso il mio impegno e la mia dedizione per la redazione.


Auspico che tutti voi, giovani nel mondo, dalla mente internazionale, ricerchiate possibilità come questa e ve ne serviate per la vostra crescita, morale e professionale.
Grazie.

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Federico, ho 24 anni, e frequento il corso magistrale in Relazioni Internazionali - Cooperazione Internazionale allo Sviluppo presso l’Università degli Studi Roma Tre.

Ho conosciuto l’associazione “Giovani nel Mondo” durante l’ultima Fiera delle Carriere Internazionali. Mi avevano sempre parlato un gran bene di questo evento, e grazie al suggerimento di alcuni miei colleghi universitari ho deciso di passare una delle tante giornate in cui viene svolta la Fiera. Ospiti internazionali, dal mondo accademico ed istituzionale, mi hanno convinto ancora di più della scelta che vorrò fare in ambito lavorativo. Ma non è stata solo la giornata in sé ad avermi colpito. Da semplice visitatore ho potuto percepire la passione e la dedizione dei ragazzi che collaborano con il Presidente Daniele Conte: un lavoro portato avanti da tanti anni sul territorio romano ma rivolto, come mission imprescindibile, verso l’estero e le opportunità accademiche e lavorative che può offrire l’ambito delle Relazioni Internazionali. Spesso i ragazzi che, come me, scelgono di intraprendere questo corso di studio rischiano di trovarsi spaesati di fronte alla vasta scelta di opportunità, le più varie, che gli si offrono davanti, con il pericolo di non imboccare nessuna strada precisa. Il lavoro svolto da Giovani nel Mondo, ed in particolare dal sito carriereinternazionali.com, si pone come obiettivo proprio quello di aiutare i ragazzi a crearsi un proprio percorso occupazionale che possa farli crescere sotto ogni punto di vista.

Dopo aver visto con quanta cura l’intero staff dell’associazione aveva saputo organizzare, come ogni anno, la Fiera delle Carriere Internazionali, ho avuto subito voglia di conoscerli meglio da vicino, per poter entrare in contatto con “Giovani nel Mondo”. Dopo aver parlato a lungo con Daniela Conte ho avuto la possibilità di poter essere parte attiva dell’intera macchina organizzativa, che prepara con cura la Fiera sin dal giorno successivo alla fine dell’evento stesso. Nel far sì che io mi avvicinassi all’associazione ha svolto un ruolo fondamentale una mia amica che, dopo aver collaborato in prima persona con Giovani nel Mondo, ne ha tessuto un elogio del tutto giustificato, come ho potuto appurare durante queste ultime settimane di intenso lavoro.

Grazie all’esperienza che ho potuto vivere, sono stato in grado di entrare all’interno degli ingranaggi dell’associazione, ed ho imparato a lavorare in un gruppo di ragazzi altamente motivati, svolgendo incarichi legati alla stesura di articoli, creazione di contenuti digitali per il web, analisi dei dati e confronto con enti ed istituzioni a livello nazionale ed internazionale, il tutto finalizzato alla cura del sito carriereinternazionali.com. Ogni giorno passato all'interno della redazione ha portato un valore aggiunto al mio bagaglio esperienziale e ha fatto maturare in me una consapevolezza nei miei mezzi di gran lunga maggiore rispetto a prima.  

Un’esperienza di incalcolabile valore, che mi ha permesso di entrare a stretto contatto con il mondo lavorativo, in un ambiente dinamico e proattivo, guidati dal Presidente Daniela Conte e di tutto il gruppo di Giovani nel Mondo. Suggerisco a chiunque voglia compiere i primi passi in questo ambito occupazionale di entrare in Giovani nel Mondo, per conoscere ragazzi da tutto il mondo, pronti a condividere i propri valori e le proprie conoscenze.

 

Federico Sconocchia Pisoni

 

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Sara Crepaldi, ho 26 anni e attualmente vivo a Roma, città in cui ho terminato due mesi fa i miei studi universitari in interpretariato e traduzione.


Sono originaria del Veneto e la domanda che più spesso mi è stata rivolta da quando vivo nella Capitale è: “Come mai sei scesa fino a Roma per studiare? Di solito sono le persone del sud che si trasferiscono al
nord!” La mia risposta è che sono sempre stata abituata a fare di testa mia e non seguire più di tanto le tendenze. Una mente libera e aperta è un elemento essenziale per chi, come me, ha scelto un percorso di
studi in cui si arriva inevitabilmente in contatto con la diversità culturale.


L’idea di entrare a far parte della redazione di carriereinternazionali.com è arrivata perché io stessa ho utilizzato più volte il sito per trovare esperienze di studio/tirocinio all’estero, e dunque ho pensato sarebbe
stato interessante avere una visione più “dall’interno” del processo di selezione delle opportunità e aiutare chi, come me, è un giovane studente/laureato alla (disperata) ricerca di opportunità. Sin dal primo giorno
ho incontrato persone che condividono con me una serie di valori importanti, come la democrazia, il dialogo e il confronto positivo su questioni di vario genere anche quando le opinioni sono differenti.


Esperienza fino ad ora più che positiva!

Pubblicato in Rubrica

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.