Le proposte dello Youth-20 Mexico arrivano ai Leader del G20!

 
Roma, 18/06/2012: Consegnato ai Leader del Mondo, al G20 di Los Cabos (Messico) il Comunicato Finale con le proposte dei giovani sulle tematiche globali, redatto a Maggio nel side event Youth-20 México.
 
Youth-20 Mexico si è svolto dal 9 all'11 Maggio a Puebla in Messico, ed è stato ideato, organizzato e sponsorizzato dal Governo Messicano nell'ambito dei side event del G2012 México (sito ufficiale http://g20mexico.org/index.php/en/y20-mexico-youth-forums). All'evento hanno preso parte 7 giovani studenti universitari provenienti da ciascun paese del G20. Per l'Italia i partecipanti sono stati selezionati dalla Young Ambassadors Society in collaborazione con il Ministero degli Esteri. Il Summit si è concluso con la consegna del Final Communiquè al Presidente Messicano (e del G20) Felipe Calderòn Hijonosa nella sua residenza a Los Pinos, che ha portato queste proposte sul tavolo dei Grandi a Los Cabos. (documento consultabile al http://www.g20.org/images/stories/docs/y20/y20puebla.pdf)
 
I ragazzi si sono incontrati con centinaia di studenti da tutto il mondo per discutere su temi economici e finanziari. Le proposte più innovative sono state:
Ridare alla finanza il suo status di strumento e non di fine. Aumentare la competizione tra le Agenzie di Rating per prevenire attività speculative dannose per i mercati. Inserire poi una regolamentazione più lungimirante unita ad un’ azione decisa contro i paradisi fiscali e contro l’economia informale, come mezzo per trovare risorse per incentivare l’assunzione dei giovani e l’imprenditoria giovanile. Per il futuro del Commercio Internazionale si propone “Un mix di regolamentazioni e liberalizzazioni, assieme ad un grande sfida, quella al concetto di Paese in via di sviluppo che veda Developed, Developing ed Emerging coinvolti in un meccanismo di cooperazione nuovo”. La povertà è definita “intollerabile nel XXI secolo”, e si richiamano organizzazioni regionali e nazionali a imporsi per impedire la fluttuazione dei prezzi sulle commodities. D’accordo il gruppo Crescita Verde che a tal proposito chiede la graduale eliminazione dei sussidi ai combustibili fossili, per spostare risorse sull’incentivo delle rinnovabili, e di tassare emissioni e profitti delle compagnie energetiche per finanziare la ricerca. Infine si chiede di promuovere l’industria ecologica, in cui gli scarti industriali sono riutilizzabili da altre industrie.
Oltre alle negoziazioni, si sono svolti Panel con esperti riguardo ai temi affrontati: tra i i relatori il Ministro degli Affari Esteri Messicano, Amb. Patricia Espinosa e lo Sherpa Messicano Amb. Louise Aranda. La fase preparatoria ha visto i ragazzi incontrare lo Sherpa Italiano, Amb. Pasquale Terracciano, e le dirigenze degli uffici G8/G20 dal Ministero Esteri e Economia, coordinati da Young Ambassadors Society, no-profit creata e gestita da giovani studenti.
 
In questi Summit i ragazzi sono invitati e spinti a usare le proprie conoscenze delle situazioni reali come cornice, ma a dare poi il massimo per proporre il loro punto di vista, le loro "soluzioni" che, di certo offrono prospettive nuove, improntate ad un’idea di cooperazione e di superamento tout-court degli interessi unilaterali. 
 
Cinzia Bianco
Vice-Presidente Young Ambassadors Society
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Con il patrocinio di:
                                                                                                                                                                                                                            
 
Ecco la foto dei giovani studenti italiani che hanno preso parte all'evento
 
 
 
 
 
 
 
 

3 commenti

Devi effettuare il login per inviare commenti

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.