28-05-2020

I Project Manager dell’Unione europea

Tutti hanno sentito parlare della figura professionale del Project Manager e del suo ruolo nella gestione dei progetti europei, ma non tutti sono consapevoli delle sue attività e delle conoscenze necessarie per avviare tale professione. Sei tra coloro che sognano di occuparsi di progetti finanziati dalla Commissione europea? Oppure hai già maturato qualche esperienza nella gestione di progetti UE e vorresti che questa diventi la tua professione? Allora dai una svolta alla tua carriera: vieni a Bruxelles e scopri l’IMES – International Master in European Studies

 

I Project Manager sono figure altamente qualificate che operano all’interno delle istituzioni europee, delle delegazioni della Commissione europea nei paesi in via di sviluppo, come anche in qualsiasi organizzazione pubblica o privata che beneficia o vuole beneficiare dei fondi UE.

Generalmente, il Project Manager si distingue dagli altri componenti del project team per essere un agente altamente specializzato in negoziazione, analisi e ricerca, ma soprattutto per essere un abile comunicatore. Avere infatti ottime abilità di comunicazione, riuscire ad esprimere le proprie idee chiaramente ai colleghi, essere in grado di ideare progetti vincenti: sono tutte qualità che non possono mancare in questa professione. 

 

Tuttavia, non è ancora abbastanza: qualità personali devono essere sempre accompagnate da un’ottima formazione e un’ampia proprietà di linguaggio tecnico. Per avere successo, nozioni come “Logical Framework Approach”, “terms of reference” e “progress report” devono essere il pane quotidiano del Project Manager.

 

Più concretamente, tra le mansioni del Project Manager ci sono il monitoraggio delle politiche UE e dei suoi programmi di finanziamento, la stesura e la gestione dei progetti. Altro aspetto altrettanto importante è la volontà di viaggiare e l’abilità di lavorare in contesti multiculturali.

Qual è quindi il background ideale per questo genere di lavoro? L’Unione europea fornisce i fondi per progetti e programmi in diverse aree, come per esempio lo sviluppo regionale e urbano, l’agricoltura, la ricerca e l’innovazione, la cooperazione internazionale. Perciò il background accademico di un Project Manager dipende principalmente dal campo in cui decide di lavorare.

 

L’IMES – International Master im European Studies, organizzato dalla Camera di commercio Belgo-Italiana con la collaborazione dell’Università Cattolica di Lovanio, ha l’obiettivo di formare questa e altre figure professionali richieste nell’ambito degli EU Affairs. 

 

Durante i 3 mesi di programma, i partecipanti acquisiranno conoscenze sulla struttura istituzionale, il funzionamento e le politiche dell'Unione europea, nonché sui programmi di finanziamento dell'UE e sul Project Cycle Management. La metodologia di insegnamento dell’IMES è orientata alla pratica, specialmente attraverso i lavori di gruppo, i quali sono strutturati in modo tale che i partecipanti siano costantemente sollecitati nel processo di apprendimento.

 

Il programma ammette un numero limitato di 30 studenti provenienti da diversi paesi e aventi diversi background accademici e professionali. Gli unici requisiti indispensabili sono un diploma di laurea (triennale o magistrale) e una buona conoscenza della lingua inglese.

 

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla 32° edizione dell’IMES

 

Per ulteriori informazioni:

https://europeanmaster.net/day-programme/

Programme Coordinator – Andrea Collavini

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0032 2 205 17 93

Avenue Henri Jaspar, 113 - 1060 Bruxelles

Letto 1177 volte

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.