Mi chiamo Federico, ho 24 anni, e frequento il corso magistrale in Relazioni Internazionali - Cooperazione Internazionale allo Sviluppo presso l’Università degli Studi Roma Tre.

Ho conosciuto l’associazione “Giovani nel Mondo” durante l’ultima Fiera delle Carriere Internazionali. Mi avevano sempre parlato un gran bene di questo evento, e grazie al suggerimento di alcuni miei colleghi universitari ho deciso di passare una delle tante giornate in cui viene svolta la Fiera. Ospiti internazionali, dal mondo accademico ed istituzionale, mi hanno convinto ancora di più della scelta che vorrò fare in ambito lavorativo. Ma non è stata solo la giornata in sé ad avermi colpito. Da semplice visitatore ho potuto percepire la passione e la dedizione dei ragazzi che collaborano con il Presidente Daniele Conte: un lavoro portato avanti da tanti anni sul territorio romano ma rivolto, come mission imprescindibile, verso l’estero e le opportunità accademiche e lavorative che può offrire l’ambito delle Relazioni Internazionali. Spesso i ragazzi che, come me, scelgono di intraprendere questo corso di studio rischiano di trovarsi spaesati di fronte alla vasta scelta di opportunità, le più varie, che gli si offrono davanti, con il pericolo di non imboccare nessuna strada precisa. Il lavoro svolto da Giovani nel Mondo, ed in particolare dal sito carriereinternazionali.com, si pone come obiettivo proprio quello di aiutare i ragazzi a crearsi un proprio percorso occupazionale che possa farli crescere sotto ogni punto di vista.

Dopo aver visto con quanta cura l’intero staff dell’associazione aveva saputo organizzare, come ogni anno, la Fiera delle Carriere Internazionali, ho avuto subito voglia di conoscerli meglio da vicino, per poter entrare in contatto con “Giovani nel Mondo”. Dopo aver parlato a lungo con Daniela Conte ho avuto la possibilità di poter essere parte attiva dell’intera macchina organizzativa, che prepara con cura la Fiera sin dal giorno successivo alla fine dell’evento stesso. Nel far sì che io mi avvicinassi all’associazione ha svolto un ruolo fondamentale una mia amica che, dopo aver collaborato in prima persona con Giovani nel Mondo, ne ha tessuto un elogio del tutto giustificato, come ho potuto appurare durante queste ultime settimane di intenso lavoro.

Grazie all’esperienza che ho potuto vivere, sono stato in grado di entrare all’interno degli ingranaggi dell’associazione, ed ho imparato a lavorare in un gruppo di ragazzi altamente motivati, svolgendo incarichi legati alla stesura di articoli, creazione di contenuti digitali per il web, analisi dei dati e confronto con enti ed istituzioni a livello nazionale ed internazionale, il tutto finalizzato alla cura del sito carriereinternazionali.com. Ogni giorno passato all'interno della redazione ha portato un valore aggiunto al mio bagaglio esperienziale e ha fatto maturare in me una consapevolezza nei miei mezzi di gran lunga maggiore rispetto a prima.  

Un’esperienza di incalcolabile valore, che mi ha permesso di entrare a stretto contatto con il mondo lavorativo, in un ambiente dinamico e proattivo, guidati dal Presidente Daniela Conte e di tutto il gruppo di Giovani nel Mondo. Suggerisco a chiunque voglia compiere i primi passi in questo ambito occupazionale di entrare in Giovani nel Mondo, per conoscere ragazzi da tutto il mondo, pronti a condividere i propri valori e le proprie conoscenze.

 

Federico Sconocchia Pisoni

 

Published in Rubrica

Mi chiamo Sara Crepaldi, ho 26 anni e attualmente vivo a Roma, città in cui ho terminato due mesi fa i miei studi universitari in interpretariato e traduzione.


Sono originaria del Veneto e la domanda che più spesso mi è stata rivolta da quando vivo nella Capitale è: “Come mai sei scesa fino a Roma per studiare? Di solito sono le persone del sud che si trasferiscono al
nord!” La mia risposta è che sono sempre stata abituata a fare di testa mia e non seguire più di tanto le tendenze. Una mente libera e aperta è un elemento essenziale per chi, come me, ha scelto un percorso di
studi in cui si arriva inevitabilmente in contatto con la diversità culturale.


L’idea di entrare a far parte della redazione di carriereinternazionali.com è arrivata perché io stessa ho utilizzato più volte il sito per trovare esperienze di studio/tirocinio all’estero, e dunque ho pensato sarebbe
stato interessante avere una visione più “dall’interno” del processo di selezione delle opportunità e aiutare chi, come me, è un giovane studente/laureato alla (disperata) ricerca di opportunità. Sin dal primo giorno
ho incontrato persone che condividono con me una serie di valori importanti, come la democrazia, il dialogo e il confronto positivo su questioni di vario genere anche quando le opinioni sono differenti.


Esperienza fino ad ora più che positiva!

Published in Rubrica

My name is Sara Crepaldi, I am 26 years old and I am currently living in Rome where I have just obtained my Master’s Degree in Translation and Interpreting.


I am originally from Veneto region and the most asked question since I have been living in Rome has been the following: “Why Rome? It is more common for people from the south to move to the north, and not the opposite!” The answer is that I have always been used to make my own decisions without following what most people do. I think that having a free and open mind is essential for those like me have chosen the path of foreign language studies, which implies inevitably coming into contact with cultural diversity.


The idea of being part of the carriereinternazionali.com editorial staff came from the fact that I often use the website in order to find job/educational experiences abroad. Therefore, I thought it would be interesting to work from a more internal prospective and help students and young graduate like me in their (desperate) search for opportunities. From the very first day, I have met people with whom I share some important values such as democracy, dialogue and positive confrontation even when opinions are different.


It has been a very positive experience so far!

Published in Other Opportunities

My name is Riccardo Testa and I was born 21 years ago in Rome.


I’m currently studying Law at LUMSA in Rome. I have always been fascinated by the world of international relations. I grew up with the dream of becoming a member of the Italian diplomatic world. Everyday I strive to improve myself and collect new experiences to let this happen. Since the beginning of my academic career I have followed a set of studies oriented towards international law. In fact, at the time of university enrollment, I was selected to take part in the International Study Path of my faculty. In short, this means that part of the classes I attend are taught in English as well as the final exams.


I was born in a family always involved in politics. Following the footsteps of my ancestors, I became personally involved in this field, which is often addressed as being very distant from the people. In addition to having taken part in the last LUMSA departmental elections as promoter and candidate of one of the students lists, I have participated in a simulation of the Italian Parliament to focus on policy development. This experience confirmed to me that I am right in being confident in the generation of young talents I have met and that one day they will be the future ruling class of our country. With some of them a strong friendship was established. It led us to collaborate together in a project called "Europa per l’Italia". Thanks to this initiative I had the opportunity to embrace the role of speaker in some Italian institutes (including my university) to give young EU citizens a basic idea of what the European Union is looking to its political, economic, historical and juridical facets. All this commitment has proved to be an excellent resource for many interested voters for the new legislature of the European Parliament. My passions also include Criminology studies. In this regard, I recently obtained the professional qualification of Expert in Forensic Sciences, Investigative Criminology and Criminal Profiling at the end of an annual Master course.


When I got halfway through my studies, I started looking around to make my studies more practical. I began to look for internship offers at the most renowned international organizations and, almost by chance, I found the "Giovani nel Mondo" Association on the internet. My desire was to find myself inserted in a dynamic group context to enrich my knowledge and I could not ask for better when I was welcomed by the editorial staff of carriereinternazionali.com. From being part of those youngsters who wander the internet platforms of NGOs in search of opportunities to be seized, I went to the side of those who put their resources at their disposal to support them in their research. Although I am only at the beginning of my career, thinking that I serve others and help them, even if in small part, makes me proud of having taken part in this initiative.

Published in Other Opportunities

Mi chiamo Riccardo Testa, nato 21 anni fa a Roma.


Studio Giurisprudenza alla LUMSA di Roma e sono da sempre affascinato dal mondo delle relazioni internazionali. Sono cresciuto con il sogno di fare della carriera diplomatica la mia vita e cerco di migliorarmi ed accrescere il mio bagaglio di esperienze ogni giorno affinché questo accada.
Fin dall’inizio della mia carriera accademica ho seguito un’impostazione di studi orientata verso il diritto internazionale. Infatti, al momento dell’iscrizione all’università, sono stato selezionato per prendere parte al Percorso Internazionale di studi della mia facoltà. In breve, questo significa che parte dei corsi che seguo sono insegnati in lingua inglese così come i relativi esami.


Sono nato in una famiglia in cui si respira da sempre politica. Seguendo le orme dei miei ascendenti mi sono attivato in prima persona in questo settore che spesso risulta molto lontano dai cittadini.
Oltre ad aver preso parte alle ultime elezioni dipartimentali della LUMSA come promotore e candidato di una delle liste studentesche, ho partecipato ad una simulazione del Parlamento Italiano.
Quest’esperienza mi ha confermato di aver ragione nell’essere fiducioso nella generazione di giovani talenti che ho incontrato e che un giorno sarà la futura classe dirigente del nostro Paese. Con alcuni di loro si è instaurato un forte rapporto d’amicizia che ci ha portato a collaborare insieme ad un progetto chiamato “Europa per l’Italia”. Grazie a questa nostra iniziativa ho avuto l’occasione di indossare le vesti di relatore in alcuni istituti italiani (tra cui il mio ateneo) per portare ai giovani cittadini comunitari un’idea di Unione Europea destrutturata nelle sue sfaccettature politiche, economiche, storiche e giuridiche. Tutto questo impegno è risultato essere un’ottima risorsa per molteplici interessati elettori per la nuova legislatura del Parlamento Europeo.
Tra le mie passioni rientrano anche gli studi di Criminologia. Al riguardo, recentemente ho ottenuto la qualifica professionale di Esperto di Scienze Forensi, Criminologia Investigativa e Criminal Profiling al termine di un corso di alta formazione annuale. 

Arrivato a metà dei miei studi ho iniziato a guardarmi in giro per dare un taglio più pratico ai miei corsi. Ho iniziato a cercare offerte di tirocini presso le più rinomate organizzazioni internazionali e,
quasi casualmente, ho trovato l’Associazione “Giovani nel Mondo” sul web. La mia volontà era di ritrovarmi inserito in un contesto di gruppo e dinamico per arricchire le mie conoscenze e non potevo chiedere di meglio quando sono stato accolto dalla redazione di carriereinternazionali.com.
Dal far parte di quei giovani che vagabondano sulle piattaforme internet delle ONG in cerca di opportunità da cogliere al volo sono passato dal lato di coloro che mettono le proprie risorse a loro disposizione per supportarli nella ricerca. Nonostante sia solo all’inizio della mia carriera, pensare di potermi mettere a disposizione degli altri ed aiutarli, anche se in piccola parte, mi rende
orgoglioso di aver preso parte a questa iniziativa.

Published in Rubrica

Hi everyone! My name is Valentina Murace, I am 25 and I would like to tell you something
about myself and the most relevant intercultural experiences I have lived so far.
Since I was in high school, intercultural communication has been one of the main topics I
really felt in my bones. I was fascinated by the role of the interpreter, a person who is able to
help people communicate in a way that it could not be otherwise. As a result, I decided to
continue my studies focusing on languages and intercultural mediation, German and English
in particular, given that my dream was to become an ambassador. During these years, I also
had the chance to live an incredible international experience in Saint Petersburg, Russia, with
a Summer school scholarship granted by the Peter the Great St.Petersburg Polytechnic
University. It goes without saying that I had the time of my life since such an experience
forces you to think outside the box and overcome your limits as well, both in terms of being
able to go beyond your own culture and to understand that living with people from all over
the world will enrich your view of the world and yourself as human being. After graduating
in German literature, I attended a course in Interpreting and Translation in order to have an
in-depth view of this fascinating and demanding environment, although I realized that I
wanted to steer my academic background a little bit towards a greater understanding of
NGOs, International Organizations and Development Cooperation, given my previous 5-year
experience as part of the Italian Civil Protection.
I must say that I have been very lucky to come across the work of the Giovani nel Mondo
Association since I had the opportunity to gain first-hand experience in this sector. In fact, I
took part in the Press Game and the International Careers Course two years in a row, given
the international nature of these amazing initiatives, which I highly recommend to anyone. It
has been a very relevant experience for my academic career since I eventually decided to
enrol in the Master’s degree course in Economics and International Management at UNINT
in Rome, which I am currently attending.
Thanks to this course and the many professionals coming from the main international
organizations such as NATO, the WB and the IMF, I have the possibility to gain practical
experience with respect to project management, disaster response and recovery as well as
other activities and tasks performed by NGOs, CSOs and private sector actors.
As part of the editorial staff of carriereinternazionali.com, I am honoured to help young
students or recent graduates to find out job and internship opportunities which will help them
boost their CV and build their international careers. Indeed, I was very happy to find out that
I could be part of such an admirable initiative, from which I have benefited for a long time in
the first place. Therefore, I will give my contribution to improving this service for you to the
extent possible.

Published in Other Opportunities

Memoria, nervi saldi, curiosità intellettuale, capacità di adattamento, rigore, concentrazione, professionalità, discrezione e diplomazia: questi i tratti distintivi della figura dell’interprete.

Diverse le tecniche di interpretazione consecutiva, simultanea, chuchotage, dialogica ecc. Molteplici i contesti situazionali in cui opera: conferenze internazionali, trattative aziendali, incontri bilaterali ecc. Svariate le sue possibili combinazioni linguistiche. L’interprete è una figura professionale altamente adattiva in grado di familiarizzare rapidamente con temi che non conosce e di mediare tra lingue e culture con fluidità e naturalezza, adottando ritmo d’eloquio e tono degli oratori che traduce e rispettandone intenzioni comunicative e registro.

 

La Facoltà di Interpretariato e Traduzione della UNINT è una delle poche realtà accademiche presenti sul panorama nazionale a formare interpreti e traduttori professionisti.

La Facoltà gode di riconosciuto prestigio a livello nazionale e internazionale: è fra i tre membri italiani della CIUTI (Conférence Internationale Permanente des Instituts Universitaires de Traducteurs et Interprètes), prestigiosa associazione internazionale che riunisce le migliori facoltà universitarie per traduttori e interpreti del mondo; il suo corso di laurea magistrale in Interpretariato e traduzione (LM-94) fa parte della rete EMT (European Master's in Translation) della Commissione europea, riconoscimento conferito ai corsi universitari che soddisfano elevati standard qualitativi nella formazione dei traduttori.

 

Le lingue di studio sono arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco. Presso la Facoltà sono attivi un corso di laurea triennale in Lingue per l'interpretariato e la traduzione (L-12), un corso di laurea magistrale in Interpretariato e traduzione (LM-94) e un corso di laurea magistrale in Lingue per la comunicazione interculturale e la didattica (LM-37).

 

Il corso di laurea triennale in Lingue per l'interpretariato e la traduzione fornisce una solida formazione linguistica e un'adeguata preparazione sulle culture dei paesi le cui lingue sono oggetto di studio. L'acquisizione di tali conoscenze e competenze è propedeutica a intraprendere percorsi formativi specialistici nel campo dell'interpretariato, della traduzione, dell'insegnamento delle lingue, del management e delle relazioni internazionali. L'articolazione del corso di laurea consente agli studenti di seguire le proprie inclinazioni e di definire il piano di studi scegliendo tra i seguenti percorsi: (1) Interlinguistico e culturale; (2) politico-economico; (3) trilingue e tra otto lingue di studio.

 

Il corso di laurea magistrale in Interpretariato e traduzione è parte della rete EMT (European Master's in Translation) e offre ai laureati la possibilità di misurarsi con realtà professionali di prestigio grazie a consolidati legami con istituzioni europee. Il Corso è strutturato per fornire competenze avanzate in interpretazione di conferenza, di trattativa e traduzione specializzata e consente di scegliere tra i seguenti percorsi:

 

  • Traduzione, che fornisce competenze traduttive avanzate dall'italiano a due lingue straniere e viceversa a scelta tra arabocinesefranceseingleseportogheserussospagnolo e tedesco su testi di carattere specialistico nei settori economico, giuridico, sociopolitico, saggistico-letterario, informatico, multimediale e biomedico. Sono inoltre previsti corsi di traduzione incrociata francese-inglese-francese e spagnolo-inglese-spagnolo. A ciò si aggiungono l'acquisizione di conoscenze approfondite e lo sviluppo di competenze di livello avanzato nella ricerca documentale e terminologica, nella redazione e revisione del testo, nonché nelle più recenti tecnologie applicate alla traduzione, mediante moduli formativi specifici tra cui traduzione assistita e post-editing, terminologia e localizzazione.
  • Interpretazione, che fornisce competenze specialistiche nelle diverse tecniche e modalità dell'interpretazione (dialogicaconsecutiva e simultanea) dall'italiano a due lingue straniere a scelta tra arabocinesefranceseingleseportogheserussospagnolo e tedesco e viceversa. Sono inoltre previsti corsi di interpretazione incrociata nelle seguenti combinazioni linguistiche: francese-inglese-francese; portoghese-inglese-portoghese;
    russo-inglese-russo; spagnolo-inglese-spagnolo.

 

Il corso di laurea magistrale in Lingue per la comunicazione interculturale e la didattica ha l'obiettivo di formare professionisti nell'ambito delle lingue e delle letterature straniere e consente agli studenti di definire il piano di studi assecondando le proprie inclinazioni e spaziando tra diverse lingue: sono insegnate lingue di cultura ufficialmente riconosciute nell'UE (inglese, francese, portoghese, spagnolo e tedesco), ma anche altre lingue di forte richiamo nel mondo contemporaneo (arabo, cinese e russo); sono inoltre offerti gli strumenti per indirizzarsi verso l'insegnamento dell'italiano come lingua seconda.

Gli studenti possono selezionare più combinazioni scegliendo tra i seguenti percorsi: (1) Insegnamento di una lingua dell'Unione Europea; (2) Insegnamento di italiano per stranieri e di una lingua dell'Unione Europea; (3) Insegnamento di due lingue; (4) Interculturale.

 

Tutti i corsi di laurea consentono allo studente di tratteggiare le linee del proprio progetto professionale già durante gli studi grazie alle 683 convenzioni attive per lo svolgimento di tirocini in Italia e all’estero.

 

Partecipa al prossimo open day dell’Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT l’11 maggio. Registrazioni al seguente link: www.unint.eu/open-day

 

Info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. | 06 510 777 409 Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT

Via Cristoforo Colombo, 200 – 00147 Roma




 

Consigli per un anno al TOP!

Sono migliaia gli studenti italiani che si apprestano ad iniziare un nuovo anno accademico tra i mesi di settembre e ottobre, c'è chi inizia la sua esperienza da matricola, chi invece sta per concludere il suo percorso triennale o magistrale, chi invece ottiene l'ambito diploma entro la fine dell'anno ed inizia la sua vita da laureato/disoccupato...

Ecco i consigli di Carriereinternazionali per sfruttare al massimo il vostro nuovo anno accademico:

  1. Sei uno studente del primo anno? Bene i consigli per te sono i seguenti:

    - Cerca di orientarti e capire se sei nel posto giusto. Le lezioni ti piacciono? Ti appassionano?

    - L'università non è solo lezioni. Guardati intorno, informati su associazioni, gruppi di studio, gruppi di volontari che propongono attività extra rispetto allo studio, ti aiuteranno ad ambientarti meglio e prima nel circuito universitario, e ti saranno molto utili come esperienze pratiche e per vivere la tua vita da studente in maniera dinamica ed interessante

    - Se hai dei dubbi non esitare a chiedere. L'Università ha tanti uffici a disposizione per assisterti, è il loro lavoro, pretendi che lo facciano! Non avere paura di bussare alle porte, l'università sarà la tua casa nei prossimi anni non viverla come spettatore di passaggio ma come protagonista!

     

  2. Sei uno studente del secondo anno? Allora sei già un passetto avanti:

    - Se hai già passato il primo anno nella giungla universitaria probabilmente hai già un'idea più chiara di te e del tuo percorso, ad ogni modo se così non fosse e ti senti ancora confuso e disorientato i consigli per le matricole valgono anche per te, sei ancora in tempo per recuperare!

    - Sei quasi a metà del tuo percorso, inizia a pensare a come sfruttare al meglio i prossimi due anni, che ne dici di un'esperienza all'estero? Sai cosa sono le borse di studio Erasmus? Potresti andare dai 3 ai 12 mesi all'estero per studiare o per lavorare, un'ottima occasione per arricchire il tuo curriculum, migliorare la lingua e conoscere meglio te stesso. La procedura per accedere all'Erasmus non è immediata inizia ad informarti presso l'ufficio relazioni internazionali della tua università!

     

  3. Sei alla fine della tua laurea triennale? Ultimo anno e finalmente la tesi? O addirittura discuterai la tua prima tesi nei prossimi mesi?

    -In tal caso sei in un periodo decisivo della tua vita, stai per raggiungere il termine di un percorso che ti condurrà (o dovrebbe condurti!) nel mondo dei grandi! Bhè parola d'ordine NON AVERE PAURA! Non c'è niente da temere, sì è vero, forse fino ad oggi non hai mai lavorato, sei sempre stato uno studente figlio di qualcuno che si prendeva cura di te, ma sei giovane ed hai tutto il tempo per metterti in gioco!

    - Cerca di costruire un percorso che sia a te affine. In questi due o tre anni avrai avuto modo di capire cosa ti piace di più e anche cosa NON ti piace, non devi solo raggiungere un obiettivo qualsiasi ma cercare la tua FELICITA' che è diversa da quella di tutti gli altri, quindi non seguire il percorso dei tuoi colleghi o amici, almeno che non sia quello che realmente vuoi, ma cerca la tua strada. Vedrai che è divertente!

    - Se hai bisogno di chiarirti le idee parla con i tuoi professori, inizia a confrontarti con l'ufficio placement della tua università, ma soprattutto cerca di accumulare esperienze pratiche! Meglio rimandare la tesi di qualche mese se necessario ma arricchire il tuo CV. Cerca uno stage, un tirocinio formativo da fare durante lo studio, sul nostro sito ce ne sono tanti o rivolgiti alla tua università. Nel tempo libero dai il tuo contributo come volontario o attivista per le campagne in cui credi, partecipa a simulazioni pratiche, conferenze o progetti di scambio in Italia o all'estero, scrivi un blog se ti piace, frequenta corsi online o offline per acquisire delle competenze pratiche, insomma cerca di capire: in cosa sono realmente BRAVA/O?Cosa mi farà svegliare la mattina quando sarò laureato?

Questi stessi consigli valgono senz'altro e forse ancora di più per chi ha già iniziato un percorso di laurea magistrale.

Certo i miei sono solo degli spunti di riflessione, dei consigli, non esiste la strada giusta valida per tutti, ognuno di voi è un individuo unico ed inimitabile ed è prorio questa la vostra forza, la cosa non sempre facile è scoprirsi e capire chi si è realmente, è un percorso a volte in salita ma affascinante e ricco di stimoli!

La nostra Associazione Giovani nel Mondo cerca di accompagnarvi in questo percorso, ogni giorno sul nostro sito www.carriereinternazionali.com troverete opportunità e suggerimenti, cercate quella che fa più per voi e non stancatevi mai! Dimostrate al resto del mondo quello che valete!

 

Daniela Conte

Founder e CEO di Carriereinternazionali.com

 

 

 

Published in Rubrica
Page 2 of 2

Follow Us on

This site uses cookies, including third party cookies, only for some technical features of the services offered.
You can find more information about our cookie policy by clicking HERE.

By clicking "OK" you authorize and agree to the use of cookies.