La Banca Centrale Europea cerca un/a Research Analyst per la Prices and Costs Division in the Directorate General Economic Developments. Se sei laureato/a in uno dei corsi previsti e sei pronto/a per partire verso la Germania candidati e fai decollare la tua carriera nel mondo della finanza europea

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: la Banca centrale europea - BCE è conosciuta per le sue decisioni in materia di politiche monitarie, ormai completamente decentrate dagli Stati Membri all'Unione Europea. L'obiettivo principale della Banca è quello di mantenere i prezzi stabili, ossia di garantire che il potere d'acquisto dell'euro non venga eroso dall'inflazione. Più recentemente, la BCE è anche responsabile del funzionamento efficace e coerente del Meccanismo di vigilanza unico (SSM) nel garantire la sicurezza e la solidità del sistema bancario europeo attraverso una supervisione coerente. La BCE lavora a stretto contatto con tutte le 19 banche centrali nazionali dell'area dell'euro e insieme a loro forma un gruppo denominato Eurosistema. Inoltre, ha contatti regolari con tutte le 28 banche centrali nazionali dell'UE in una rete denominata Sistema europeo di banche centrali. Di conseguenza, molti membri del personale sono spesso in contatto con colleghi e controparti delle banche centrali nazionali

 

Dove: Francoforte, Germania

 

Destinatari: cittadini UE in possesso di una laurea triennale e/o magistrale in:

- statistica

- informatica

- ingegneria

- economia

- corsi relazionati ai compiti previsti dalla posizione

 

Quando: contratto a tempo determinato fino al 31/05/2020 che può essere eventualmente esteso in base alle prestazioni individuali e alle esigenze organizzative



Scadenza: 02/07/2018

 

Descrizione dell’offerta: nel ruolo di Research Analyst della BCE la risorsa farà parte del team responsabile dello sviluppo e della manutenzione dell'infrastruttura dati della divisione, mantenendo e eseguendo gli strumenti di modellazione e previsione esistenti e supportando la preparazione dell'input della divisione nel processo di politica monetaria e nelle pubblicazioni esterne. Le attività nel dettaglio comprendono:

- supportare la manutenzione, la documentazione e l'applicazione di strumenti analitici ed empirici per condurre un'analisi basata su modelli dell'inflazione e dei relativi driver

- sviluppare infrastrutture di gestione e recupero dei dati più integrate

- stabilire e mantenere strumenti di visualizzazione dei dati per supportare l'analisi economica dell'inflazione e dei relativi driver
- promuovere le pratiche migliori nell'amministrazione di banche dati statistiche, nella programmazione statistica, nella gestione di dati e metadati e nel controllo della qualità dei dati
- coordinare il gruppo di tirocinanti coinvolto in progetti di supporto dati



Requisiti: per candidarsi al ruolo di Research Analyst sono richiesti i seguenti requisiti obbligatori:

- esperienza nel campo della gestione dei dati
- esperienza nel lavorare con database complessi
- livello avanzato di padronanza dell'inglese e livello intermedio di almeno un'altra lingua ufficiale dell'UE.

Sono desiderabili i seguenti requisiti:

- esperienza nella programmazione statistica o econometrica
- conoscenza di uno o più dei seguenti linguaggi di programmazione: SQL, R, MATLAB, Python, C ++, Java, FAME, Spark, Scala
- esperienza nella gestione di dati e metadati e controllo della qualità dei dati
- esperienza nella visualizzazione di dati complessi


Costi o Retribuzioni: per maggiori informazioni sulla retribuzione collegarsi al link E/F band and benefits

 

Guida all’application: per inviare la propria candidatura per la posizione come Research Analyst seguire le indicazioni di seguito e successivamente cliccare dalla pagina dell'offerta sul pulsante Apply here:

- creare un solo profilo candidato nel portale di reclutamento online (link). Il profilo può essere utilizzato per le candidature per un qualsiasi altro posto presso la BCE; più richieste ricevute per la stessa posizione tramite profili diversi porteranno all'esclusione della richiesta alla cancellazione di tutti i profili
- assicurarsi di fornire tutte le informazioni pertinenti nel modulo di domanda online - qualsiasi curriculum vitae allegato non sarà preso in considerazione (a meno che non sia  diversamente specificato nell’offerta)
- inviare la domanda in inglese
controlla che la candidatura non contenga errori di ortografia o errori grammaticali

- esprimere chiaramente la motivazione

Per ulteriori informazioni relative alle modalità di  candidatura seguire questo link



Informazioni utili:  il processo di reclutamento per questa posizione come Research Analyst può prevedere un test online o un esercizio scritto a distanza nella fase di pre-screening e, se invitati a partecipare alla successiva procedura di selezione è previsto un esercizio scritto in loco, una presentazione e interviste individuali



Link utili:

link alla pagina dell’offerta

E/F band and benefits

 

                       

Contatti Utili: per ulteriori informazioni contattare la responsabile del reclutamento, Chiara Osbat, il 15 e il 22 giugno tra le 13:00 e le 14:00 al numero +49 (0) 69 13446821




a cura di Ludovica Mango

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE




Pubblicato in Europa.

Europol, l’agenzia dell’Unione europea incaricata dell’applicazione della legge, cerca tirocinanti da inserire nel team per la protezione dati. Mettiti alla prova con questa opportunità!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente:  Con sede a L’Aia, nei Paesi Bassi, Europol fornisce assistenza ai 28 Stati membri dell’Unione europea nella loro lotta contro la grande criminalità internazionale e il terrorismo. L’agenzia collabora anche con molti Stati partner non membri dell’UE e con organizzazioni internazionali.

Le reti criminali e terroristiche su vasta scala rappresentano una minaccia considerevole sia per la sicurezza interna dell’UE che per la sicurezza e l’esistenza dei suoi cittadini. Le più grandi minacce alla sicurezza provengono da: terrorismo; traffico internazionale di droga e riciclaggio di denaro; frode organizzata; falsificazione di euro; traffico di persone.

Tuttavia vi sono anche nuovi pericoli in crescita, come la criminalità informatica e la tratta di esseri umani. Le reti che si nascondono dietro questi crimini in ciascuna di queste aree sono veloci a cogliere nuove opportunità e sono resilienti nei confronti delle misure di contrasto tradizionali.

 

Dove: l’Aia, Paesi Bassi

 

Destinatari: studenti e neolaureati cittadini dell’Unione Europea

 

Quando: a partire dal 1 agosto

 

Scadenza: 25 giugno

 

Descrizione dell’offerta: Il tirocinante entrerà a far parte del Data Protection Function (DPF) Team, responsabile dell'assistenza al Data Protection Officer (DPO) nell'esecuzione delle sue attività.

Il candidato prescelto si unirà al progetto di stage per un periodo di 3 mesi (40 ore a settimana), che potrà essere esteso per un altro periodo di massimo 3 mesi.

L'Ufficio per la protezione dei dati ospita una comunità denominata "Europol Data Protection Experts Network - EDEN" sulla piattaforma Europol per esperti (EPE).È utilizzato per presentare progetti, eventi e condividere informazioni di interesse aziendale insieme alle migliori pratiche.

Lo scopo del progetto di tirocinio è assistere il flusso di informazioni su EDEN aggiornando le informazioni relative alla protezione dei dati e alla privacy e dando seguito alle richieste e alle interazioni all'interno della comunità EDEN.

Inoltre, il tirocinante parteciperà attivamente alla preparazione e all'esecuzione della conferenza EDEN "Freedom AND Security – kill the zero sum debate" che si terrà presso la sede di Europol il 22-23 novembre 2018.



Requisiti:

Il candidato deve:

- essere cittadino maggiorenne di uno Stato membro dell'Unione europea

- avere un livello di istruzione che corrisponda agli studi universitari completati o in corso o alla formazione professionale pertinenti per i compiti dell'Europol (sono accettati solo i diplomi rilasciati dalle autorità degli Stati membri dell'UE e i diplomi riconosciuti equivalenti dagli organismi degli Stati membri dell'UE competenti)

- avere un'ottima conoscenza di almeno due lingue dell'Unione europea, di cui una dovrebbe essere l'inglese

- fornire un recente certificato di buona condotta prima di iniziare lo stage. Una panoramica dei certificati pertinenti per ciascuno degli Stati membri è disponibile sul sito web di Europol

- aver partecipato a progetti relativi alle relazioni internazionali con particolare attenzione alla sicurezza e / o ai diritti umani

- avere esperienza nell'analisi e sintesi di informazioni da una serie di fonti, anche attraverso studi / incarichi di ricerca

- essere capace di redigere documenti chiari e concisi su argomenti complessi

- esperienza nell'organizzazione di eventi sarà considerata come una risorsa

- essere esperto di Microsoft Office (Word, Excel, PowerPoint) e Internet (inclusi i social media)

 

Costi o Retribuzioni: I tirocinanti che soddisfano i criteri di idoneità ricevono una concessione mensile di 793 EUR durante il periodo di tirocinio.

 

Guida all’application: Se desideri fare domanda per questo stage, invia la richiesta tramite la pagina dell’offerta

 

Informazioni utili: Fare riferimento alla Decision of the Director on Internships disponibile sul sito web di Europol per ulteriori dettagli sulle questioni relative al tirocinio.

 

Link utili:

Europol

pagina dell’offerta



Contatti Utili:

Tel .: +31 70 302 5000

Per ulteriori informazioni, richieste di informazioni generali e dettagli sulla visita di Europol, consultare la sezione Contatti.



a cura di Ludovica Mondati

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

Sei un giovane laureato alla ricerca di un'esperienza in un'agenzia europea stimolante e dinamica? Vuoi applicare le tue capacità e conoscenze in una delle aree di competenza dell'EFSA? Non cercare oltre e fai domanda per un tirocinio presso l'EFSA

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: L’EFSA è un’agenzia europea finanziata dall’Unione europea che opera in modo indipendente dalla Commissione europea, dal Parlamento europeo e dagli Stati membri.

L’EFSA è stata istituita nel 2002 a seguito di una serie di crisi alimentari, verificatesi alla fine degli anni ‘90, come fonte indipendente di consulenza scientifica e comunicazione sui rischi associati alla catena alimentare. L’agenzia è stata formalmente istituita dall’Unione europea ai sensi del regolamento 178/2002 della legislazione alimentare generale.

La legislazione alimentare generale ha creato un sistema europeo di sicurezza alimentare in cui la responsabilità di valutare i rischi e quella di gestirli sono tenute separate.

 

Dove: Parma

 

Destinatari: Studenti con laurea triennale

 

Quando: EFSA accoglierà i tirocinanti in base alla disponibilità e alle esigenze commerciali: 1 ° novembre 2018 e 1 ° febbraio 2019

 

Scadenza: 23 luglio 2018

 

Descrizione dell’offerta: Come tirocinante contribuirai alle attività generali dell'Agenzia, attraverso un'esperienza gratificante e stimolante ed avrai la possibilità di:

- Ottenere un'esperienza di prima mano sul funzionamento di un'agenzia scientifica dell'UE, sviluppando nuove competenze in linea con i tuoi interessi personali e le aspirazioni professionali

- Contribuire agli obiettivi generali dell'unità supportando nella stesura di documenti e relazioni, gestendo il lavoro scientifico e/o amministrativo, cercando e rivedendo la letteratura e assicurando una comunicazione tempestiva dei risultati

- Contribuire ad attività e progetti specifici con nuove idee e soluzioni innovative

- Contribuire alla pianificazione e al monitoraggio delle attività dell'unità



Requisiti: Il/la tirocinante dovrà possedere i seguenti requisiti:

- aver ottenuto un diploma universitario di almeno 3 anni entro la data di del bando

- avere una buona conoscenza dell'inglese (livello minimo: B2 secondo CEFR)

- non essere mai stato un tirocinante EFSA o impiegato dall'EFSA a qualsiasi titolo

- conoscenza di/o esperienza in un settore relativo alle attività dell'EFSA

- capacità di lavorare in cooperazione con gli altri in team e rispettare le differenze tra le persone

- capacità di identificare i fatti critici in questioni difficili e sviluppare soluzioni creative e pratiche

- capacità di assumersi la responsabilità personale e l'iniziativa per offrire un lavoro di alta qualità

- capacità di cercare, raccogliere e interpretare prove (dati e informazioni) nell'ambito del mandato dell'unità da tutte le fonti pertinenti

- capacità di gestire tempo, risorse e informazioni in modo efficace per il raggiungimento dei risultati attesi del progetto

- capacità di trasmettere concetti complessi e renderli comprensibili per il pubblico di destinazione

 

Costi o Retribuzioni: I tirocinanti selezionati riceveranno una sovvenzione mensile di € 1.150. Per ulteriori informazioni su benefici e condizioni di lavoro, consultare Decision of the Executive Director of EFSA on traineeship at EFSA



Guida all’application:

- I candidati presenteranno l’applicazione online (selezionando 2 aree di interesse in ordine di preferenza). I candidati possono aggiornare o ritirare le loro applicazioni in qualsiasi momento

- I candidati idonei saranno esaminati dalle unità dell'EFSA tenendo conto delle preferenze dei candidati indicate nella domanda e delle loro competenze

- I candidati preselezionati sono tenuti a sottoporsi a un colloquio telefonico o on-line per discutere dell'idoneità al ruolo, alle aspettative reciproche e alla possibile data di inizio

- Come risultato dell'intervista, i candidati possono essere selezionati, respinti o inseriti in un elenco di riserva per le posizioni future

- I candidati idonei riceveranno un'offerta di tirocinio, indicante la data di inizio, i compiti, la durata del tirocinio e l'elenco dei documenti da presentare prima della data di inizio

 

Informazioni utili: Per eventuali domande contattare l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Link utili:

Link all’offerta

EFSA

Decision of the Executive Director of EFSA on traineeship at EFSA

 

Contatti Utili:

European Food Safety Authority

Via Carlo Magno 1A 43126 Parma - ITALIA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Ludovica Mondati

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Pubblicato in Europa.

Sei interessato all’Unione Europea e vorresti avere maggiori informazioni sulla cittadinanza europea? Non lasciarti sfuggire questa unica occasione di partecipare alla Summer University organizzata dalla Fondazione ECIT a Bruxelles

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: La Fondazione ECIT ( European Citizens’ Rights, Involvement and Trust ) è stata istituita come fondazione pubblica il 3 giugno 2015. Nel mondo dei think tank europei, colma una lacuna essendo l'unico a concentrarsi esclusivamente sulla cittadinanza europea. L'ECIT sta diventando una risorsa di know-how, ricerca e contatti, ma anche un supporto per organizzazioni della società civile, accademici e responsabili politici che lavorano su questo tema. La Fondazione ECIT è finanziata da donazioni, attraverso i servizi che fornisce e da programmi di scambio svolti sempre nel tema della cittadinanza europea. La fondazione ha anche redatto un libro “Piecing together Europe’s citizenship”, sulla cittadinanza europea, sia in inglese che in francese



Dove: Bruxelles

 

Destinatari: Tutti coloro interessati al tema della cittadinanza europea

 

Quando: 6-7 settembre 2018

 

Scadenza: Non specificato

 

Descrizione dell’offerta: La Fondazione ECIT sta organizzando la terza edizione della Summer University on European Citizenship, che si terrà il 6 e 7 settembre 2018 al MAI di Bruxelles.  Alla Summer University ci saranno rappresentanti della società civile, accademici e responsabili delle politiche delle istituzioni dell'UE. La cittadinanza europea come qualsiasi altra può essere grande se le sue componenti sparse di diritti, coinvolgimento e fiducia sono riunite e rese più visibili. La Summer University sarà dedicata a ciascuno di questi tre aspetti, partendo dalla mattina del 6 settembre con incontri con i partner, offrendo un'ampia scelta di eventi da frequentare. Ciò sarà seguito ogni giorno da un dibattito con i gruppi della società civile, del mondo accademico e delle istituzioni dell'UE. La sera del secondo giorno ci sarà un dibattito pubblico con oltre 200 partecipanti e leader politici europei per parlare della cittadinanza europea e metterla in primo piano alle elezioni europee. Alla fine dell'estate i partecipanti all'università si incontreranno in tavole rotonde per dare idee sulla cittadinanza europea  e metterle in atto entro le elezioni del maggio 2019 al Parlamento europeo. L'ECIT e le sue organizzazioni partner si stanno organizzando per realizzare un evento rivoluzionario in vista delle prossime elezioni europee del maggio 2019. L’obiettivo è quello di allontanare dalla mente di tutti il dibattito sull'aumento del populismo, del nazionalismo e del barriere in Europa. La Summer University affermerà l’importanza della cittadinanza europea come risposta- la prima cittadinanza transnazionale dell'era moderna. In questa terza edizione della summer university, il problema che si vuole esaminare è l’aumentare dell’euroscetticismo, prendendo in esame le due teorie di chi vorrebbe delle liste più transnazionali alle votazioni del parlamento europeo e chi, al contrario, vorrebbe un approccio molto più cauto


Leggi l'approfondimento di Carriereinternazionali.com sull'importanza delle Summer School

 

Requisiti: Per la Summer University non ci sono requisiti particolari, si deve solo avere voglia di imparare qualcosa in più sull’Unione Europea e sulla cittadinanza europea

 

Costi o Retribuzioni: ECIT sta incoraggiando i partner a fornire delle borse di studio per coprire le spese di viaggio e soggiorno. Per partecipare alla Summer University viene chiesto un contributo di 75 euro. Per studenti, tirocinanti e disoccupati il contributo è di 30 euro

 

Guida all’application: Per partecipare alla Summer University della Fondazione ECIT è necessario registrarsi al  sito e, dopo l’avvenuto pagamento del contributo, la registrazione verrà finalizzata



Link utili:

link all'offerta

 

ECIT  



Contatti Utili:

ECIT Foundation

40, Rue Washington, Ixelles, 1050 Bruxelles, Belgium

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

  

a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

FRONTEX, istituzione europea che si occupa di varie mansioni tra cui fornire aiuto agli stati membri che ne necessitano per il controllo dei propri confini, ha aperto le candidature per un traineeship nel Coast Guard Sector (CGS)

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: FRONTEX è l’agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell'Unione europea. Questa istituzione dell'Unione europea ha tra i suoi obiettivi di coordinare le missioni di pattugliamento delle frontiere esterne aeree, marittime e terrestri degli Stati della UE e appoggiare gli stati membri in operazioni comuni di rimpatrio dei migranti irregolari. Il suo compito è anche quello di aiutare gli stati membri che si trovino in situazioni che necessitano un'assistenza, operativa o tecnica, di rinforzo nel controllo delle frontiere esterne. L'Agenzia si occupa inoltre della formazione per gli agenti dei servizi nazionali  degli Stati membri, sui temi riguardanti il controllo e la sorveglianza delle frontiere esterne e il rimpatrio dei cittadini di paesi terzi. Può organizzare attività di formazione in cooperazione con gli Stati membri nel loro territorio. FRONTEX opera in stretto collegamento con altri organismi comunitari e dell’UE responsabili in materia di sicurezza alle frontiere esterne, come EUROPOL, CEPOL, OLAF, e di cooperazione nel settore delle dogane e dei controlli fitosanitari e veterinari, al fine di garantire la coerenza complessiva del sistema

 

Dove: Varsavia, Polonia

 

Destinatari: tutti coloro in possesso di:

- un diploma di laurea in studi europei per il campo delle relazioni internazionali, diritto pubblico internazionale (o similare)

 

Quando: l’inizio del tirocinio sarà preferibilmente dal 1 settembre e per un periodo di 6 mesi

 

Scadenza: 30/06/2018

 

Descrizione dell’offerta: come tirocinante nel Coast Guard Sector (CGS),  la risorsa si occuperà delle seguenti mansioni:

- fornire sostegno nell'organizzazione di riunioni e workshop relativi alle attività specifiche del CGS in relazione alla cooperazione interagenzia (ad esempio Frontex – EMSA – EFCA)

- follow up delle attività connesse agli eventi organizzati dal Coast Guard Sector

-  contribuire allo sviluppo di moduli in cooperazione con l'EMSA, la EFCA e altre istituzioni e organizzazioni pertinenti a livello internazionale e/o europeo

- contribuire allo sviluppo di linee guida e raccomandazioni circa le varie attività connesse con le funzioni della guardia costiera

- raccogliere ed elaborare informazioni sui risultati di CGS e altre attività connesse alle frontiere marittime dell'UE

Inoltre, al tirocinante potrebbe essere richiesto di fornire assistenza su altri compiti assegnatigli dal capo del settore della guardia costiera



Requisiti: per candidarsi alla posizione di traineeship nel Coast Guard Sector sono richiesti i seguenti requisiti:

- livello avanzato della lingua inglese sia scritta che verbale, preferibilmente livello C1 o superiore

- la conoscenza della lingua francese sarà considerata un plus

- conoscenza e interesse per la guardia costiera, delle forze dell'ordine, degli affari interni e di altre attività connesse all’area marittima comprese le politiche e le azioni dell'UE in tali settori

- provata esperienza nell'utilizzo di MS Office (Word, Excel, PowerPoint), altri strumenti MS Office per la progettazione e per la programmazione, SharePoint e altri programmi informatici correlati, esperienza nell'organizzazione di incontri/workshop di vario genere (preferibile)

 

Costi o Retribuzioni: €720 mensili

 

Guida all’application: per candidarsi a questa posizione utilizzare il Traineeship Application Form anche reperibile a questo link inoltre, come descritto nelle traineeship policy bisognerà:

- allegare CV in formato Europass

- specificare per quale posizione ci si candida, ogni posizione necessita di una candidatura diversa

- inviare tutti i documenti sopraelencati via email all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: i candidati selezionati devono fornire una versione digitalizzata del passaporto o della carta d'identità, dei diplomi e dare prova che i requisiti linguistici sono soddisfatti (diplomi, certificati, prove di aver studiato in inglese, prova dell’esperienza lavorativa dichiarata [se applicabile] ecc.). Leggere attentamente gli articoli riportato nel documento di Traineeship Policy

 

Link utili:

link all’offerta

sito FRONTEX



Contatti Utili: per qualsiasi problematica relativa alle posizioni di tirocinio inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



a cura di Ludovica Mango

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE


Pubblicato in Europa.

 Una professione in forte espansione: la progettazione europea.

157 miliardi di Euro vengono ogni anno gestiti dall’Unione Europea, in gran parte destinati al finanziamento di progetti in tutti i settori economici e produttivi: ambiente, istruzione, cultura, industria, servizi, enti pubblici, cooperazione, formazione. La figura dell’Esperto in Progettazione Europea è sempre più richiesta indipendentemente dallo specifico ambito di riferimento.

Quella del Project Manager Europeo è una professione che completa percorsi formativi nell'ambito delle politiche e internazionali, ma anche nelle materie tecnico-scientifiche, che hanno l'opportunità di approfondire le potenzialità dei Fondi Europei specifici per l'innovazione, la ricerca e le sfide create da industria 4.0.

Il MasterProgramme in Europrogettazione (www.europrogettazione.info ) è un percorso completo che propone non solo formazione, ma anche una serie di attività che permettono di vivere un’esperienza concreta toccando realmente con mano i diversi aspetti della progettazione. L’approccio formativo seguito è altamente interattivo e promuove il coinvolgimento diretto dei partecipanti.

Il MasterProgramme in Europrogettazione si tiene a Bruxelles per un totale di 360 ore: un percorso formativo altamente specialistico per conoscere tecniche, strumenti e metodi di successo per la progettazione europea, completato da Project Work in azienda, visite alle Istituzioni Europee, partecipazione ad Eventi europei e a reali attività di progetti europei attualmente in corso. Ogni aspetto dei progetti europei viene sperimentato con esercitazioni pratiche e workshop concreti, per vivere un’esperienza professionale completa nella Capitale d’Europa! 

Il MasterProgramme in Europrogettazione si articola in due indirizzi: European Project Design and Management e Innovation Management.

L’indirizzo European Project Design and Management (EuroM) prevede approfondimenti su strumenti e tecniche di progettazione già affrontati nella prima sezione ma qui ulteriormente analizzati: programmi di cooperazione di politica interna e con i Paesi terzi, appalti europei, Fondi Strutturali; approfondimenti ulteriori sul budget e rendicontazione.

L’indirizzo Innovation Management (InnoM) ha come finalità lo sviluppo di competenze per la gestione  dell’innovazione in uno scenario internazionale in forte evoluzione, oltre che l'analisi dei trend tecnologici, economici e sociali più attuali e l'approfondimento specifico di programmi europei dedicati all’innovazione (Horizon 2020, FP9, Cosme ed altri)

 

Ente: IDP European Consultants e IHF asbl sviluppano da oltre 25 anni progetti internazionali ed europei, sono fornitori e partner di Istituzioni internazionali ed Università europee: i Docenti del MasterProgramme sono esperti in Project Management, valutatori per la Commissione Europea e Project Manager per diversi consorzi europei e per World Bank.

 

Dove: Bruxelles, Capitale d’Europa e cuore della vita professionale Europea!

 

Destinatari: Non c’è campo della società che l’Europa non finanzi! Possono partecipare laureati e laureandi in qualsiasi disciplina interessati a politiche comunitarie, programmi e progetti europei, internazionalizzazione

 

Quando: XV Edizione: Ottobre 2018 - Gennaio 2019; XVI Edizione: Aprile 2019 - Luglio 2019

 

Scadenza: Puoi inoltrare la tua candidatura fino al 21 settembre 2018 (Scadenza Bando Torno Subito 3 Luglio 2018)

 

Programma: Il MasterProgramme ha una durata di 360 ore incluso Project Work così strutturate:

- 9 Moduli di formazione: Impianto Istituzionale dell’Unione Europea, Strategie e Politiche Comunitarie; Programmi a Gestione Diretta; I Fondi Strutturali: programmazione 2014-2020; Appalti Europei; Fonti di Informazione; Tecniche e Strumenti di Progettazione; Budget e Rendicontazione; Procedure ed Elementi Amministrativi; Project Cycle Management e Logical Framework

- 5 Workshop: Permettono ai partecipanti di sperimentare direttamente i concetti e gli strumenti appresi durante i moduli formativi: Progettazione; Shock Therapy; Progettare nei Fondi Strutturali; Definizione del Budget di Progetto; Progettare con l’approccio Project Cycle Management

- 3 seminari di approfondimento: Redazione progettuale in Inglese; Elementi di Project Management in ambito Europeo; Comunicazione e Diffusione dei risultati

- Project Work in azienda: un periodo dedicato ad un progetto individuale su temi reali, stabilito di concerto con il proprio tutor

- Visite alle istituzioni europee e ad altre organizzazioni presenti a Bruxelles, per incontri diretti con i responsabili delle politiche e dei programmi europei

- Eventi: partecipazione ad eventi istituzionali e info days che permettono di sperimentare dal vivo le esperienze reali della vita professionale a Bruxelles

- Partecipazione ad attività di progetto: i partecipanti potranno assistere ad alcune attività di progetti reali, con l’opportunità di entrare nel vivo di progetti europei in corso, una possibilità particolare offerta dalla presenza di IDP European Consultants ed IHF asbl in numerosi consorzi transnazionali

- Costruisci il tuo lavoro!: il programma prevede sessioni individuali di orientamento alla professione. Queste si accompagnano e si completano con momenti di incontro con professionisti e practitioners che illustrano il loro percorso professionale e forniscono suggerimenti utili allo sviluppo della propria carriera

 

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione è pari a € 7.000,00 (Iva non dovuta ai sensi della legislazione belga), ed include Welcome Package (pernottamento di due notti all’arrivo, scheda telefonica belga, carta trasporti pubblici, assistenza logistica); Coffee Breaks durante le lezioni; Materiale didattico, copia del materiale utilizzato dagli speakers, pubblicazioni divulgative; Attestato di frequenza.

La quota può essere versata in 2 rate.

Per i residenti nella Regione Lazio, sono previste borse di studio totali grazie al bando Torno Subito (scadenza 3 luglio 2018) che coprono l’intera quota di partecipazione al MasterProgramme più le spese di permanenza a Bruxelles per l’intera durata. Lo staff IDP-IHF è a disposizione per assistere gratuitamente i candidati nella predisposizione delle domande. Se vuoi altre informazioni, vai al nostro approfondimento sul bando Torno Subito

 

Link utili:

Link all'offerta;  

Pagina Facebook

Articolo di approfondimento su Torno Subito

Contatti utili:

Telefono Italia: +39 085.8673010

Telefono Bruxelles:  +32 2.2802766

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L’università svedese Linnaeus University offre la possibilità a studenti dell’UE di studiare in un ambiente stimolante, internazionale e con possibilità eccezionali al livello economico. Dai un’occhiata e invia subito la tua richiesta!

Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: La Linnaeus University  è un’università svedese situata in 2 città, Kalmar e Växjö. È un un’università volta all'internazionalizzazione dei propri studenti promuovendo la curiosità, la creatività e la socializzazione. I programmi proposti sono molti ed è possibile scegliere  tra materie come le arti, scienze umanistiche, scienze mediche, scienze sociali, tecnologia ed economia.

Fondata nel 2010, è volta allo sviluppo sostenibile e farne parte significa essere partecipanti attivi di un ambiente speciale caratterizzato dalla conoscenza e l’emancipazione.

 

Dove: Kalmar e Växjö, Svezia

 

Destinatari: tutti gli studenti cittadini dell’UE e EEA (European Economic Association) che possano dimostrare la loro cittadinanza

 

Quando: spring semester (secondo semestre)

 

Scadenza: 15/08/2018

 

Descrizione: per vedere le specifiche riguardo ai singoli corsi collegarsi direttamente al sito dell’università seguendo il link tra i link utili sotto riportati.

 

Requisiti: è possibile iscriversi per corsi di laurea triennale e magistrale. Per quanto riguarda la laurea triennale (first level studies) è necessario:

- aver completato con successo le scuole superiori

- essere in possesso di una certificazione internazionale per la lingua inglese come TOEFL, IELTS o equivalenti.

Molti corsi hanno requisiti particolari che è necessario verificare al seguente link: programma dei corsi

Per quanto riguarda la laurea magistrale (second level studies) i requisiti sono:

- essere in possesso di una laurea triennale

- l’università in cui si è studiato deve essere legalmente riconosciuta

- livello di inglese al livello 6 (TOEFL ottenuto con un risultato di 575 o 90 oppure IELTS ottenuto con un risultato minimo di 6.5).

Verificare i requisiti richiesti specifici per ogni corso al seguente link: programma dei corsi per la magistrale

 

Costi:  per i cittadini dell’UE/EEA non è necessario pagare le tasse universitarie

 

Guida all’application:  l'application dovrà essere inviata via posta a :

 

University Admissions in Sweden

R 312

SE–106 53 Stockholm

SWEDEN

 

o tramite il seguente sito internet, www.universityadmissions.se

allegando i seguenti documenti:

- certificazione di lingua inglese

- certificati e diplomi che attestino il livello accademico

- Transcript of Records insieme al proprio piano di studi

- copia del passaporto o altro documento identificativo

- diploma delle scuole superiori se necessario

 

Informazioni utili: i documenti necessari dovranno essere ufficialmente certificati e tradotti in svedese, inglese, francese o tedesco.

 

Link utili:

sito dell’università

www.universityadmissions.se

Country specific documentation (Bachelor level)

Country specific documentation (Master level)

 

Contatti Utili: è possibile inviare una mail per richiedere informazioni a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

a cura di Ludovica Mango

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

I MOOCs - Massive Open Online Courses - sono corsi online gratuiti tenuti da professori universitari che consentono agli studenti di acquisire informazioni attraverso video e quiz su argomenti di attualità. La maggior parte dei corsi sono in inglese.



Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: I nuovi MOOCs sono offerti dal Comitato europeo delle regioni (abbreviato CoR), l'assemblea dei rappresentanti locali e regionali dell'Unione europea (UE), che consente agli enti sub statali (regioni, province, comuni, ecc.) di far sentire la propria voce in maniera diretta all'interno del quadro istituzionale europeo. Il Comitato è stato istituito nel 1994 per assolvere due compiti principali. In primo luogo, dato che circa tre quarti della legislazione dell'UE sono applicati a livello locale o regionale, era logico che i rappresentanti locali e regionali avessero voce in capitolo nello sviluppo di tale legislazione. In secondo luogo, era diffusa la preoccupazione che si allargasse il distacco tra l'opinione pubblica e il processo di integrazione europea: un modo per colmare questo distacco era coinvolgere il livello amministrativo eletto più vicino ai cittadini.

A livello dell'UE, gli enti locali e regionali hanno esercitato pressioni per avere maggiore voce in capitolo negli affari europei. In seguito a queste rivendicazioni, il Trattato di Maastricht ha istituito il Comitato europeo delle regioni, e permesso che nel Consiglio dell'UE gli Stati membri fossero rappresentati anche dai loro ministri regionali.

 

Dove: online qui

 

Quando: Il periodo di durata dei corsi va dal 15/01/2018 al 14/01/2019 (Non è necessario prendere parte a tutti corsi, ma anche solo a quelli selezionati in questo arco di tempo)

 

Descrizione dell’offerta: Il CoR è il primo organismo dell'UE che ha sviluppato due MOOC su "Regioni europee, istituzioni dell'UE e processo decisionale" (2015) e "Il bilancio e i finanziamenti dell'UE per regioni e città" (2016), che ha raggiunto più di 15.000 partecipanti in tutto il mondo. Basandosi su questa esperienza di successo, il CoR sta lanciando un terzo MOOC incentrato su "Come sfruttare al meglio le risorse dell'UE per regioni e città". Il MOOC fornirà informazioni pertinenti sulle politiche e i programmi attuali e futuri dell'UE, nonché strumenti pratici ed esempi di opportunità di finanziamento disponibili a livello regionale e locale.
Il corso sarà disponibile su Iversity, una piattaforma di apprendimento online e includerà video, schede informative, infografiche e dibattiti dal vivo via web con domande e risposte dai partecipanti al corso. Inoltre, i follower dei corsi saranno in grado di interagire attraverso le loro riviste di apprendimento nella piattaforma del corso. Durante le prime sei settimane del corso (15 gennaio-23 febbraio 2018), i follower si concentreranno su un tema specifico a settimana e valuteranno i loro progressi di apprendimento tramite compiti e un quiz settimanale. Il tempo di studio sarà di circa 1,5 ore settimanali. Il materiale del corso rimarrà online per un anno, in modo che dopo le prime sei settimane gli studenti possano lavorare sul materiale del corso secondo i propri ritmi. Il corso è co-creato con diverse direzioni generali della Commissione europea - Politica regionale e urbana; budget; Occupazione, affari sociali e inclusione; Agricoltura e sviluppo rurale; Eurostat - così come la Banca europea per gli investimenti. Il corso è gratuito, aperto a chiunque sia interessato all'UE, agli affari regionali e locali e accessibile su tutti i dispositivi.

 

Requisiti: Questo corso è rivolto a tutti coloro che sono interessati all'UE e ai suoi affari regionali e locali, in particolare ai funzionari delle amministrazioni regionali e locali coinvolte negli affari dell'UE. Si rivolge anche a studenti, insegnanti, giornalisti locali e cittadini in generale. L'unico requisito è avere una buona conoscenza dell'inglese e dell'Unione europea

 

Costi: gratuito

 

Guida all’application: È possibile iscriversi qui

 

Link utili:

Link all'offerta

European Committee of the Regions Homepage

 

Contatti Utili:

Organizer: European Committee of the Regions

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.a cura di Chiara Dello Russo

LA REDAZIONE

ONU e Unione Europea hanno lanciato ’Spotligh Initiative’ con un ha un budget di 500 milioni di euro per contrastare la piaga sociale della violenza sulle donne, che  coinvolge in media una donna su tre.

L’Unione europea ha avviato in collaborazione con le Nazioni Unite ‘Spotlight Initiative’, un progetto per eliminare tutte le forme di violenza contro le donne. Lo ha annunciato l’alta rappresentante Ue per la Politica estera e di sicurezza, Federica Mogherini. “Dobbiamo innanzitutto garantire che le donne e le ragazze vivano in sicurezza, in modo che possano sviluppare pienamente le loro potenzialità,” ha detto la vicepresidente.

Il contributo economico delle Nazioni Unite, al momento, non è però rilevante. Il progetto, finanziato con un Fondo fiduciario multilaterale, parte con un budget di 500 milioni di euro, praticamente tutti versati dall’Unione europea. Troppo poco secondo il commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica. “Per apportare un reale cambiamento, invito tutti i partner ad aderire alla nostra iniziativa”, ha detto il croato. “La violenza contro donne e ragazze è una delle ingiustizie più grandi del nostro tempo, e attraversa ogni frontiera, generazione, nazionalità e comunità”.

La violenza contro le donne e le ragazze è una delle più diffuse e devastanti violazioni dei diritti umani ed è presente in tutto il mondo. Essa riguarda ogni società e oltrepassa ogni genere di confine generazionale, socioeconomico, educativo o geografico. Oggi, complessivamente, oltre un miliardo di vite umane subiscono violenze. Si stima che il 35% delle donne è stato vittima di violenza nel corso della propria vita - una percentuale che in alcuni paesi raggiunge addirittura il 70%.
Inoltre, più di 700 milioni di donne in tutto il mondo vengono unite in matrimonio ancora bambine, prima dei diciotto anni. Di queste, più di 1 su 3 prima dei quindici anni: si tratta di circa 250 milioni di ragazze. Almeno 200 milioni di donne e ragazze in 30 paesi hanno subito mutilazioni genitali.
Questa piaga è un ostacolo alla parità di genere, all'emancipazione di donne e ragazze e, in generale, allo sviluppo sostenibile, oltre a essere un ostacolo alla realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Secondo il Segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, l’iniziativa Spotlight “ha una portata storica e rappresenta un investimento pionieristico nella parità di genere e nell’emancipazione femminile”. È espressione della stessa volontà politica dimostrata dalla comunità internazionale nell'adottare gli obiettivi di sviluppo sostenibile, non solo l'obiettivo 5 incentrato specificamente sulla parità di genere ma anche obiettivi quali il porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze nonché l'integrazione della parità di genere nel quadro complessivo degli obiettivi di sviluppo sostenibile.
Il nuovo consenso europeo in materia di sviluppo e il nuovo approccio globale dell'UE allo sviluppo sostenibile negli anni a venire evidenziano anche l'impegno dell'UE e di tutti gli Stati membri in materia di parità di genere.

'Spotlight' dovrebbe fornire alle donne sostegno su vasta scala, organizzare attività di sensibilizzazione, implementare il quadro normativo e migliorare la raccolta dati in Africa, America Latina, Asia, nel Pacifico e nei Caraibi. Il tutto per eliminare, appunto, la violenza contro le donne: una piaga sociale che coinvolge, in media, una donna su tre. La percentuale delle vittime sale però al 70% in alcuni Stati dell’Africa e dell’Asia. Qui, a soffrire, sono soprattutto le giovani, date in sposa quando sono ancora bambine (700 milioni i casi), o infibulate (200 milioni).

 

Giuditta Pecorari

 

Per saperne di più

Spotlight Initiative - UE

Commissione Europea

ONU

Co-fondata da Bono, ONE è un’organizzazione internazionale sostenuta da oltre 8 milioni di persone, delle quali 60,000 in Italia, che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili. Apolitica, ONE mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e a lavorare di concerto con i leader politici per combattere l’AIDS e le malattie prevenibili, aumentare gli investimenti per l’agricoltura e l’alimentazione e chiedere ai governi maggiore trasparenza nei programmi di lotta alla povertà.

Diventa membro di ONE e scopri di più sulle sue campagne qui!

 

I Giovani Ambasciatori di ONE prepareranno presto le valigie direzione Bruxelles, per chiedere ai leader europei di scegliere la strada che conduce all’eradicazione della povertà in vista del voto del Parlamento Europeo sul bilancio UE per il 2018 il prossimo 25 ottobre.


Il 17 ottobre – Giornata Internazionale per l’Eradicazione della Povertà – i 220 giovani attivisti anti-povertà, provenienti da tutta Europa e rappresentanti 30 nazionalità diverse, incontreranno europarlamentari di diversi schieramenti per chiedere loro di aumentare gli aiuti allo sviluppo nel bilancio dell'Unione europea per il 2018, attualmente in corso di negoziazione a Bruxelles. Gli Youth Ambassador di ONE hanno ricevuto l’appoggio di oltre 50.000 cittadini europei che sostengono la loro richiesta di un bilancio 2018 che garantisca un futuro più equo e giusto per tutti. In vista degli incontri con i deputati europei, i giovani attivisti riceveranno una formazione intensiva su come condurre azioni di campagna e lobby per conto dei più poveri del mondo.

 

Il bilancio UE 2018 avrà un forte impatto oltre le coste europee. Si stima che la popolazione africana raddoppierà entro il 2050 e che il 50% di essa sarà costituita da giovani sotto i 25 anni di età. Con una forza lavoro qualificata ed istruita, l'Africa può diventare il motore della crescita globale, sostiene ONE. Per sfruttare questo potenziale, le istituzioni europee dovranno adottare un bilancio ambizioso e che possa contribuire a porre fine alla povertà estrema entro il 2030.

 

Emily Wigens, Direttrice di Bruxelles (ad interim) per ONE, ha dichiarato: "L'Unione europea trova davanti a sé un bivio. L'UE e gli stati membri insieme rappresentano il primo donatore mondiale e qualunque percorso che l’Unione sceglierà avrà un impatto globale. Una risposta efficace alle sfide globali che affrontiamo  la fame, l'insicurezza, le pandemie richiede un forte bilancio allo sviluppo per il 2018 per assicurare che l'UE continui a svolgere un ruolo di leadership nell'affrontare la povertà estrema e l'instabilità. Ora più che mai, abbiamo bisogno che l'Unione europea rafforzi questa leadership e non si tiri indietro. E il primo passo in questa direzione è un aumento degli aiuti allo sviluppo.”

 

Firma anche tu la petizione rivolta ai leader europei e chiedi loro di appoggiare un ambizioso bilancio allo sviluppo!



Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.