Il Gardaland Resort è alla ricerca di persone positive e appassionate disponibile per la posizione di addetto alle vendite. Farai esperienza lavorativa vivendo un’estate memorabile

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre opportunità

 

Ente:  Gardaland è un parco di divertimenti italiano situato in località Ronchi nel comune di Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona. È adiacente al lago di Garda pur non affacciandosi su di esso. L'intero complesso si estende su una superficie di 350.000 metri quadrati, mentre il solo parco tematico misura 200.000 metri quadrati. Al suo interno ospita attrazioni meccaniche ed acquatiche tematizzate. Ogni anno è visitato da circa 2 milioni e 880 mila persone. Nel giugno del 2005 Gardaland è stato classificato al quinto posto dalla rivista Forbes nella classifica dei dieci parchi di divertimento del mondo con il miglior fatturato e secondo i dati del 2016 è l'ottavo parco europeo per numero di visitatori (2.880.000). Da ottobre 2006 il parco è di proprietà dell'azienda britannica Merlin Entertainments.

 

Dove: Castelnuovo del Garda, Italia

 

Destinatari: tutti coloro che hanno voglia di passare un’estate lavorativa diversa, a contatto con le persone e divertente e che siano familiari con gli esercizi di vendita e abbiano  esperienza anche minima nel settore

 

Quando: stagione estiva, a partire da metà giugno

 

Scadenza: non specificata

 

Descrizione dell’offerta: la posizione di addetto vendite consiste nella vendita diretta al cliente all’interno dei punti shop presenti nel Gardaland Resort

 

Requisiti: i requisiti richiesti per la posizione di addetto vendite a Gardaland sono:

- possedere ottime doti comunicative e bella presenza

- predisposizione per l’ordine, attenzione al dettaglio e all’esposizione dei prodotti all’interno del punto vendita

- positività

- capacità di adattamento a nuove opportunità

- buone capacità di  gestione e cura del cliente




Costi o Retribuzioni: non menzionati

 

Guida all’application: sarà possibile candidarsi in 2 modi dalla pagina dell’offerta compilando il form di candidatura, È necessario allegare il proprio CV

 

Informazioni utili:  costituirà titolo preferenziale la residenza in zona limitrofa alla sede di lavoro. Gardaland offre un contratto di lavoro per la stagione estiva 2018 con un orario part time gestito su turni

 

Link utili:

pagina dell’offerta



Contatti Utili: tutti i contatti sono reperibili al seguente link



a cura di Ludovica Mango

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



Pubblicato in Altre opportunità.

Una delle più importanti organizzazioni non governativa a livello mondiale, Amnesty International, organizza campi estivi in tutta Italia. Partecipa anche tu, interagisci con esperti e con chi ha sofferto ed aumenta la tua consapevolezza sui diritti umani!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione  

 

Amnesty International è un'Organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L'associazione è stata fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l'amnistia dei prigionieri di coscienza. Attualmente, Amnesty International è un movimento globale di oltre sette milioni di persone che svolgono campagne per un mondo in cui i diritti umani siano goduti da tutti. E’ un movimento globale di oltre sette milioni di sostenitori, soci e attivisti in più di 150 paesi e territori, impegnati in campagne per porre fine a gravi violazioni dei diritti umani. In Italia i soci e i sostenitori sono oltre 65.000.



 

Amnesty International offre l’opportunità di partecipare ai suoi campi estivi. I campi estivi non sono campi di lavoro o di volontariato, ma rappresentano una opportunità di esperienza  e attivazione. In questo modo si può lottare contro l'indifferenza, ed una volta a casa, si può continuare a lottare cambiando non solo la vita degli altri, ma anche la propria. I campi estivi sono diversi tra di loro e si svolgeranno in tutta Italia.

Le varie destinazioni sono:

-Passignano

Il campo estivo nella località di Passignano è adatto per i ragazzi e le ragazze tra i 14 ed i 19 anni e si svolgerà dal 24 al 30 giugno oppure dal 1 al 7 luglio. Il campo estivo di sette giorni sarà pieno di incontri e attività con testimoni, esperti e formatori per affrontare i temi della migrazione, della tortura, della trasparenza delle forze di polizia, dei diritti delle persone Lgbti, della libertà di espressione e della responsabilità di espressione. I partecipanti prenderanno parte anche alla sperimentazione di un videogioco sul linguaggio e sull’odio. Giocando, contribuiranno alla realizzazione di una nuova forma di coinvolgimento su temi su cui dobbiamo interrogarci e attivarci di più. Passignano è una full immersion nei diritti umani, nella cornice di una bella casa colonica ristrutturata, con fattoria didattica annessa, immersa tra gli ulivi, in cui capire anche chi si vuole essere rispetto a tutto quello che accade a scuola, per strada, sui social

-Lampedusa

Il campo estivo a Lampedusa è diviso per due fasce di età ed in due diversi periodi. Il primo comprende ragazzi e ragazze dai 19 ai 35 anni di età e si svolgerà dal 21 al 28 luglio, mentre il secondo è riservato per gli over 35, dal 25 agosto al 1 settembre. Dal 2011 l’isola di Lampedusa accoglie il Campo di formazione e attivazione per i diritti umani di Amnesty. Nell’isola che negli ultimi anni è diventata terra-simbolo di approdo, morte e speranza, si ritroveranno uomini e donne da ogni parte d’Italia per vedere, confrontarsi, capire, formarsi con esperti e protagonisti delle tematiche migratorie. In questa settimana verranno approfondite tematiche relative ai diritti dei migranti e dei rifugiati, con focus sul linguaggio di odio che spesso attacca proprio questa categoria di persone, nonché presentate le possibili soluzioni raccontate da esperti nel settore

-Riace e Camini

Il campo estivo a Riace e Camini comprende ragazzi e ragazze tra i 18 e i 35 anni, svolgendosi dal 2 al 9 agosto ed analizza la narrativa sull’accoglienza e alcuni degli stereotipi che la caratterizzano attraverso l’esperienza diretta di progetti e nuovi modelli di gestione del fenomeno migratorio. Una settimana di confronto e riflessione sulle diverse declinazioni teoriche e pratiche di interazione e di inclusione sociale, sperimentandone l’impatto sul territorio e valutandone la replicabilità in un percorso costruito insieme a esperti, operatori sul campo, testimoni e gli stessi partecipanti al campo. Quello di Riace e Camini è il nuovo nato tra i campi di Amnesty International.

 

Dove: Varie destinazioni in tutta Italia da scegliere in base alla propria disponibilità 

 

Costi : I campi estivi di Amnesty international prevedono una quota di partecipazione che varia a seconda delle destinazioni. Nella quota di partecipazione sono compresi vitto, alloggio ed eventuali mezzi per arrivare dall’aeroporto/stazione ferroviaria fino al luogo dei campi estivi

 

Guida all’application: Per iscriversi ai campi estivi di Amnesty international è necessario registrarsi presso i link delle varie destinazioni

 

Informazioni utili: Le iscrizioni ai campi estivi resteranno aperte fino al termine dei posti disponibili per ogni destinazione

 

Link utili:

 

Passignano 24-30 giugno Consigliato a: ragazzi e ragazze che vogliono iniziare un percorso che li farà diventare i nostri attivisti di domani

 

Lampedusa 18-35 anni Consigliato a: giovani uomini e donne che vogliono essere protagonisti del cambiamento, partendo da un’esperienza formativa e umana unica.

 

Lampedusa over 35 Consigliato a: persone a partire dai 35 anni che si vogliono regalare questo momento di profonda riflessione, messa in discussione e condivisione in un periodo in cui Lampedusa dà il meglio di 

 

Riace e Camini Consigliato a: giovani uomini e donne che vogliono essere protagonisti del cambiamento, partendo da un’esperienza formativa e umana unica.

 

Amnesty International  

 

Contatti Utili: Per qualunque tipo di informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare al numero 064490209





 

a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

L’importante azienda italiana Unieuro da la possibilità a giovani appassionati di tecnologia ed elettronica di entrare a far parte del loro percorso di formazione, offrendo una serie di tirocini presso i loro punti vendita italiani

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità

 

Ente: Fondata alla fine degli anni 30 da Vittorio Silvestrini, Unieuro S.p.A. è oggi il maggior distributore omnicanale di elettronica di consumo ed elettrodomestici per numero di punti vendita in Italia.

Con una rete capillare di circa 500 punti vendita su tutto il territorio nazionale tra negozi diretti (230) ed affiliati (circa 270) e la sua piattaforma digitale unieuro.it, Unieuro è uno dei player di riferimento del mercato italiano – con una quota pari al 20% al 28 febbraio 2017 – con l’ambizione di diventare il leader in Italia per tutti gli acquisti di elettronica di consumo ed elettrodomestici. Il brand Unieuro, rilanciato nel 2014 con una nuova identità grafica ed un nuovo posizionamento, ha raggiunto nel 2016 il 99% di brand awareness (fonte: Eurisko)

 

Dove: disponibilità in varie regioni

 

Destinatari:  coloro in possesso dei requisiti

 

Quando: durata dai 3 ai 6 mesi

 

Scadenza: non sono previste scadenze

 

Descrizione dell’offerta:  il team di Unieuro ricerca giovani appassionati nel settore dell’elettronica e consumo e degli elettrodomestici a cui offrire un interessante percorso di formazione. Il tirocinante sarà affiancato dallo Store Manager.

Il tirocinante sarà introdotto alle seguenti attività:

-accoglienza al cliente

-vendita di prodotti e servizi

-allestimento negozio e vetrine

- gestione merce in arrivo e scorte

 

Tirocinio formativo - Unieuro Feltre -Sede di lavoro: Feltre, BL (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Curtatone -Sede di lavoro: Curtatone , MN (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Bussolengo -Sede di lavoro: Bussolengo, VR (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Castelletto Sopra Ticino -Sede di lavoro: Castelletto Sopra Ticino, NO (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Thiene -Sede di lavoro: Thiene, VI (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Selvazzano -Sede di lavoro: Selvazzano, PD (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Orio Al Serio -Sede di lavoro: Orio Al Serio, BG (Italia)

Tirocinio formativo - Unieuro Belluno -Sede di lavoro: Belluno, BL (Italia)



Requisiti:  Il candidato ideale possiede:

- diploma di scuola media superiore o laurea

- orientamento al cliente

- organizzazione e metodo

- capacità di analisi e problem solving

- energia e determinazione

 

Costi o Retribuzioni: rimborso spese mensile

 

Guida all’application: Si può sottoporre la propria candidatura tramite il form online allegando il CV

 

Informazioni utili:

 

Link utili: link all’offerta

link al sito Unieuro S.p.A



Contatti Utili:

Telefono: +39 0543 776411

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



a cura di Maria Longombardo

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Pubblicato in Altre opportunità.

L'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) in Italia sta cercando candidati qualificati disponibili a lavorare su chiamata in diverse località nelle regioni del Sud Italia (Puglia, Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia). Scopri l'offerta e candidati!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: IOM, International Organization for Migration (OIM, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) è la principale organizzazione intergovernativa in ambito migratorio. L’Organizzazione è stata fondata nel 1951 con il nome di Comitato Intergovernativo Provvisorio per il Movimento dei Migranti dell’Europa, PICMME (Provisional Intergovernmental Committee for the Movement of Migrants from Europe) in risposta ai fenomeni migratori che caratterizzarono l’Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale.  La mission dell’IOM è l’attuazione di una migrazione ordinata e rispettosa della dignità umana per favorire lo sviluppo economico e sociale dei migranti. Attualmente l’Organizzazione è composta da 151 Stati Membri. L’Italia è uno dei Paesi fondatori e vanta la presenza di una Missione IOM sul territorio nazionale.

 

Dove: regioni del Sud Italia (Puglia, Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia)

 

Destinatari: mediatori culturali

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: open

 

Descrizione dell’offerta: Mediatori culturali qualificati disponibili su chiamata saranno reclutati dall'OIM al fine di fornire assistenza alla mediazione culturale al Ministero dell'Interno italiano - Dipartimento della sicurezza pubblica nelle regioni selezionate.

Quando necessario e sulla base della lingua richiesta, i mediatori culturali disponibili saranno chiamati dall'IOM Italia per l'assegnazione dell’incarico con un breve preavviso e con contratto su base giornaliera.

Il candidato dovrà:

- Fornire supporto generale al Ministero degli Interni - Dipartimento di pubblica sicurezza nei porti, nei punti di sbarco principali, negli uffici di immigrazione e uffici di polizia locali delle aree selezionate

- Tradurre dall'italiano verso la madrelingua dei migranti e viceversa

- Assistere nell'attività di mediazione in modo obiettivo e imparziale

- Facilitare la comprensione delle leggi e delle procedure amministrative nazionali

- Rimanere disponibile per viaggiare da/verso siti nell'area della stazione di lavoro assegnata

- Assistere l'Assistente di area e il Project Manager con la preparazione di tutte le informazioni finanziarie pertinenti e la documentazione relativa al progetto (pagamento / rimborso / viaggio)

- Disponibilità 24/7 per fornire supporto linguistico per un periodo limitato

- Qualsiasi altro servizio correlato, qualora richiesto

 

Requisiti:

- residenza italiana/permesso di lavoro in Italia

- diploma di scuola superiore

- almeno 3 anni di esperienza nella mediazione culturale nel quadro dell'assistenza dei migranti

- esperienza precedente con organizzazioni internazionali, ONG, agenzie dell'UE e / o Polizia di frontiera italiana sarebbe un vantaggio

Competenze:

- ottime capacità comunicative

- capacità di lavorare in squadra

- capacità di essere proattivi, con buon senso e buone capacità interpersonali

- impegno personale, efficienza

- madrelingua in almeno una delle seguenti lingue: inglese, francese, arabo, bengalese, cinese, hindi, amarico, tigrino, urdu, pashtu, dari, somalo, pular, mandinka, fula, hausa e twi

- la conoscenza di altri dialetti africani è considerata un vantaggio

 

Costi o Retribuzioni: contratto a chiamata su base giornaliera

 

Guida all’application: I candidati interessati con le qualifiche richieste dovranno presentare il loro curriculum vitae in italiano o inglese al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., specificando come oggetto: “CFCV 2018 02 Cultural Mediator (su chiamata)”

 

Link utili:

link all’offerta

OIM Italia

 

Contatti Utili:

OIM Missione di Collegamento per l’Italia, Malta e la Santa Sede

Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo

Casale Strozzi Superiore, Via L.G. Faravelli snc, 00195 Roma

Tel: (+39) 06 44 23 14 28

Fax:(+39) 06 44 02 53 3

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Ludovica Mondati

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Sei laureato in materie economiche o giuridiche o stai ancora frequentando l’università e ti piacerebbe scoprire il mondo della gestione degli appalti pubblici o della consulenza legale? ARCA per la Regione Lombardia è quello che fa per te!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione  Europa

 

Ente: L’ARCA-Azienda Regionale Centrale Acquisti, è una società che opere esclusivamente in Lombardia. Nata nel 2008 all’interno di Lombardia informatica S.p.A è diventata un ente autonomo nel 2012 con il compito di ottimizzare ed innovare la spesa pubblica regionale. ARCA fornisce tutti gli strumenti adatti per migliorare l’efficienza e l’efficacia degli appalti pubblici. Il lavoro di ARCA si divide in quattro aree che si occupano principalmente di:

-condurre ed aggiudicare gare di appalto per la fornitura di beni e servizi

-svolgere gare di appalto per conto di singoli o di enti

-gestire le procedure l’acquisto e coordinare la pianificazione degli acquisti di beni e servizi per gli enti regionali

-sviluppare strumenti tecnologici con l’intento di supportare gli acquisti della P.A.

-diffondere e-procurement all’interno dei vari enti.

ARCA non lavora solo con la Regione Lombardia, ma anche con gli Enti del Sistema Regionale e le Pubbliche Amministrazioni

 

Dove: Milano

 

Destinatari: Laureati o laureandi in materie economiche, giuridiche o tecniche

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: open

 

Descrizione dell’offerta: ARCA è alla ricerca di 5 risorse per lo svolgimento di tirocini formativi, da inserire presso le Strutture Operative della società. Le strutture operative sono le seguenti:

-Struttura Operativa Gare (2 risorse)

-Struttura Operativa e-Procurement (2 risorse)

-Struttura Operativa Legale attività di business (1 risorsa)

 

Per quanto concerne la Struttura Operativa Gare, i candidati affiancheranno il team di Buyer esperti e svolgeranno i seguenti compiti:

-analisi dettagliate della spesa pubblica e analisi di mercato

-analisi delle strategie di acquisto in ambito privato e pubblico

-preparazione alla fase della strategie di acquisto e della preparazione della gara

-monitoraggio dei contratti

 

La Struttura Operativa e-Procurement si occupa della realizzazione e della progettazione dei sistemi di e-Procurement e servizi relativi alla consulenza e all’assistenza dei clienti ARCA. I candidati in quest’area si occuperanno principalmente di:

-assistenza di back office sulla piattaforma di e-Procurement Sintel ed altri strumenti di e-Procurement

-redazione di analisi relative ai servizi e-Procurement

-attività di monitoraggio e supporto tecnico

-redazione di documenti tecnici

 

La risorsa da inserire nella Struttura Operativa Legale attività di business, dovrà affiancare il team dei legali e della Funzione Attività di Business. I compiti principali che svolgerà saranno:

-fornire assistenza giuridica

-fornire supporto legislativo alla governance

-coordinare l’aggiornamento delle risorse umane

-fornire supporto alla “Funzione Contract Control Management” per quanto riguarda la gestione dei contratti ARCA  



Requisiti: I candidati ideali devono avere una laurea materie economiche, giuridiche o tecniche o essere laureandi negli stessi ambiti

 

Costi o Retribuzioni: Non specificato

 

Guida all’application: Per candidarsi, inviare una manifestazione di interesse regolarmente sottoscritta, il proprio CV e una fotocopia della carta di identità al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Tutti i tirocini saranno full-time e non prevedono rimborso spese

 

Link utili:

link all'offerta

ARCA



a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

Le Nazioni Unite sono state fondate il 24 ottobre 1945 da 51 nazioni impegnate a preservare la pace e la sicurezza collettiva grazie alla cooperazione internazionale e determinate a prevenire l’eventuale verificarsi di conflitti. Oggi ne fanno parte 193 Stati.

Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha, secondo lo statuto, la responsabilità del mantenimento della pace e della sicurezza internazionali e può essere convocato in qualunque momento, ogni qual volta la pace venga minacciata. È composto da 15 membri. Cinque di essi sono membri permanenti, ossia Cina, Francia, Federazione Russa, Regno Unito e Stati Uniti, mentre gli altri 10 vengono eletti dall'Assemblea con un mandato biennale. Tutti gli Stati Membri sono tenuti a rispettare le decisioni del Consiglio secondo lo Statuto dell’ONU che per essere approvate richiedono una maggioranza di almeno nove voti. Nessuna decisione può essere presa nel caso in cui un voto negativo, o veto, venga espresso da un membro permanente. Oltre ai membri permanenti, il Consiglio prevede la partecipazione di dieci membri non permanenti eletti in rappresentanza dei paesi membri ONU. I dieci membri non permanenti sono eletti con un mandato di due anni. La presidenza del Consiglio di Sicurezza è detenuta da ciascuno dei membri a loro volta per un mese seguendo l’ordine alfabetico inglese dei nomi degli Stati membri.

Il mese di novembre 2017, l’Italia ha assunto la Presidenza dopo 9 anni.

L’Italia ha aderito all’ONU il 14 dicembre del 1955. Nel corso degli anni ha contribuito con determinazione all’elaborazione delle Risoluzioni dell’Assemblea Generale e del Consiglio di Sicurezza che hanno dato vita a grandi innovazioni sul piano delle norme internazionali. Le campagne in favore della moratoria della pena capitale, quelle per promuovere l’uguaglianza di genere e i diritti delle donne e delle bambine, le battaglie contro ogni forma di discriminazione religiosa e in favore della libertà di opinione, sono alcuni dei temi che hanno visto impegnato il nostro Paese. Ha inoltre condiviso le responsabilità che derivano dalla sicurezza collettiva, ricoprendo già in precedenza per sei volte il ruolo di membro non permanente del Consiglio di Sicurezza e partecipando alle operazioni di pace e il primo novembre ha avuto inizio il mese di Presidenza dell’Italia del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

L’agenda della Presidenza italiana è particolarmente ricca. Tra gli appuntamenti principali, il briefing sulla Libia (16 novembre) e quello sulle sfide di sicurezza nel Mediterraneo (17 novembre), presieduti dal ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano e vedranno la partecipazione, rispettivamente, del Segretario Generale Guterres e del Rappresentante Speciale ONU per la Libia, Salamè.

L’Italia ha fondato la propria candidatura sul contributo che ha dato ed è in grado di continuare ad offrire alla comunità internazionale: sulla sua capacità di mediazione, di attività di prevenzione dei conflitti e promozione del dialogo come strumento principale per la loro risoluzione; impegno nelle operazioni di pace ONU; conoscenza del Mediterraneo e delle sue dinamiche, un’area destinata a restare anche ancora per molto al centro della politica internazionale; promozione dei diritti umani, delle libertà fondamentali e dello Stato di diritto.

Il 30 novembre avrà luogo un briefing sul tema della “Distruzione e traffico di beni culturali da parte di gruppi terroristici in situazioni di conflitto armato”, ma numerosi sono gli appuntamenti la cui trattazione, sulla base della periodicità sancita dal Consiglio, cade a novembre. Si tratta, principalmente, di un aggiornamento su diverse situazioni – Paese: Repubblica Centrafricana, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Sudan/Darfur, Libia, Burundi, Iraq, Sahara Occidentale, Sud Sudan, Libano, Siria (nei tre filoni: armi chimiche, umanitario, e politico), Medio Oriente, cui si aggiunge la discussione sulle sanzioni nei confronti della Corea del Nord.

L’Italia resterà membro non permanente per tutto il 2017, mentre nel 2018 lo diventerà l’Olanda: i due Paesi, infatti, dividono in questo modo il mandato per il biennio 2017 – 2018, avendo raggiunto una posizione di parità nell’elezione del giugno 2016.

 

Daniela Esposito e Martino Ruino

Perché hai scelto il GESAM Master?

Essendo una studentessa degli Stati Uniti mi viene chiesto continuamente perché ho scelto di trasferirmi in Italia e partecipare al Master. Ho scelto il programma GESAM per molte ragioni! Il motivo principale consiste nella sua diversa l’organizzazione rispetto ai tradizionali programmi di master, inoltre mi ha interessato la combinazione tra lezioni intensive e classwork e lo svolgimento di un periodo di studio presso ILO - International Labour Organization, includendo quindi un’esperienza lavorativa preziosa.

Ho scelto questo programma anche perché è adatto ai miei obiettivi professionali e combacia con le mie precedenti esperienze. Mi sono laureata in Business Administration focalizzandomi sul marketing e sulle risorse umane, inoltre ho sempre voluto dedicarmi a una carriera internazionale poiché sono interessata alle politiche pubbliche e al settore delle ONG.

Perciò penso che le competenze acquisite attraverso questo programma, unite alle conoscenze ed esperienze precedenti, mi abbiano fornito una base solida per arricchire la mia carriera. Non posso dimenticare di citare l'incredibile opportunità di vivere a Venezia - una delle città più belle del mondo!

 

La facoltà del GESAM Master è composta da professori universitari, esperti di ONG e istituzioni nazionali e internazionali, insieme a esperti in campo sociale, economico e giuridico.
Potresti condividere con noi il tuo ricordo migliore dell’insegnamento in classe?

Credo che la classe intensiva del GESAM sia strutturata molto bene e fornisca agli studenti una conoscenza approfondita dei vari campi e specializzazioni. Ogni giorno ho imparato qualcosa di nuovo dai professori e dagli esperti, trovando sempre un nuovo argomento di mio interesse. Inoltre, ero entusiasta di imparare tutto sia a livello teorico che pratico, soprattutto poiché verteva su come potesse essere una carriera in quest’area. È difficile capire quale sia stata la mia sezione preferita perché ogni corso ha insegnato agli studenti qualcosa di nuovo, fornendo un'istruzione adatta a ciascuno dei nostri interessi.

 

Com’è stata l’esperienza della summer school a Ginevra?

È stato incredibile frequentare conferenze tenute da funzionari dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro, una grande occasione per conoscere, non solo l’attività sorprendente di un'organizzazione così importante in tutto il mondo, ma anche apprendere nuovi strumenti da mettere in pratica nella mia futura carriera.

Il tempo a Ginevra è anche dedicato a conoscere e visitare le Nazioni Unite e l'Organizzazione mondiale del commercio, migliorando ulteriormente le conoscenze acquisite durante il periodo in aula. Inoltre, la summer school offre la possibilità di vivere in una delle città più internazionali del mondo e di riunirsi con i tuoi compagni di classe! Questa è ovviamente una caratteristica vincente del GESAM master!

 

GESAM offre allo studente la possibilità di fare un tirocinio in diverse realtà, in Italia o all'estero, in ONG, centri di ricerca, imprese, banche e istituti, offrendo la possibilità a ogni studente di personalizzare la propria esperienza. Come è/è stato il tuo tirocinio?

Attualmente svolgo un tirocinio per un'organizzazione italiana a Bergamo,  ADAPT - Associazione per gli Studi Internazionali e Comparati del Lavoro e delle Relazioni Industriali. Inizialmente ero interessata all'associazione perché volevo intraprendere una carriera nelle politiche pubbliche e nella ricerca sociale presso un'organizzazione senza scopo di lucro o ONG e proprio su questo si concentra l’ADAPT. La mia permanenza nell’associazione prevede lo svolgimento di compiti tra cui la scrittura di recensioni di libri, la ricerca per i contributi degli articoli al bollettino bi-settimanale, la revisione di articoli di giornale e l’assistenza alla conferenza internazionale annuale.

Ho avuto anche l'opportunità di pubblicare il mio lavoro proprio nel bollettino internazionale biennale! Lo stage ha aumentato i miei interessi in materie che prima non conoscevo e mi ha permesso di fare un'esperienza di lavoro internazionale - due fattori cruciali per iniziare una carriera internazionale.

 

A chi consiglieresti il master GESAM?

Penso che il programma GESAM sia adatto a un gran numero di studenti. Posso dire che qualsiasi conoscenza preliminare dell’ambito giuridico sarebbe un vantaggio in quanto è un elemento importante del programma; tuttavia, anche se gli studenti non possiedono un’ottima conoscenza delle materie giuridiche, i professori sono in grado di spiegare i temi in modo molto comprensibile.

Questo master è rivolto a coloro che hanno avuto esperienze lavorative precedenti, ma ovviamente, chiunque abbia il desiderio di intraprendere una carriera internazionale incentrata sui diritti umani, sulla legge, sulle istituzioni globali e sulle società o sulle relazioni internazionali, potrebbe beneficiare di questo programma.

Link utili:

www.unive.it/master-gesam 

Facebook

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Traduzione a cura di Valeria Ruggiero e Chiara Valenti

Il servizio civile in collaborazione con l’ARCS seleziona volontari da avviare nei progetti dei Corpi Civili in Italia e Estero

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: ARCS è un’organizzazione non governativa e di utilità sociale costituita a Roma nel 1985 per volontà dell’Arci, la maggiore associazione laica di promozione sociale e culturale nel mondo del Terzo Settore italiano, fondata nel 1957 a Firenze e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Missione, storia e valori dell’Arci hanno le loro radici nelle esperienze della solidarietà mutualistica di fine XIX secolo e si declinano oggi nel sostegno a tutte le forme di aggregazione per la cittadinanza attiva, lotta ad ogni forma di esclusione sociale e difesa delle libertà e della democrazia partecipata nell’affermazione di una società globale di diritti e giustizia

Dove: Beirut, Libano

 

Destinatari: tutti gli interessati in possesso dei requisiti richiesti

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: entro le ore 14:00 del giorno 10 febbraio 2017

 

Descrizione dell’offerta: è stato pubblicato il bando per la selezione di 102 volontari da avviare nei progetti di Corpi Civili di Pace da realizzarsi all'estero e in Italia.

Arci Servizio Civile è presente con due progetti da realizzarsi in Italia per un totale di 8 posti e un progetto da realizzarsi all’Estero in partnership con ARCS per un totale di 4 posti

Requisiti: possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

– cittadini italiani;

– non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;

– non appartenere a corpi militari o forze di polizia;

– essere in possesso di un titolo di studio di scuola secondaria di secondo grado.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

 

Costi/Retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: Per fare domanda occorre, dopo aver letto e scelto il progetto, compilare gli allegati 2 e 3 (è sufficiente andare sulla pagina dell’offerta il cui link è in fondo a questo articolo e salvare entrambi gli allegati).

Agli allegati è necessario includere la copia di un documento di identità valido.

E’ possibile ma non obbligatorio presentare inoltre un curriculum vitae ed eventuali allegati che attestino i titoli posseduti.

La domanda di ammissione e la relativa documentazione per questo progetto va presentata secondo le seguenti modalità:

– consegna a mano presso la sede Arci Servizio Civile Nazionale, dal  lunedì al venerdì negli orari: 09.00-18.00;

– invio postale con R/R direttamente presso la sede Arci Servizio Civile Nazionale Via dei Monti di Pietralata 16 – 00157 Roma (si ricorda che fa fede la   data di ricezione);

-invio tramite PEC- Posta Elettronica Certificata da indirizzo PEC del candidato all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: invitiamo a leggere attentamente il bando in modo da poter compilare la domanda nel modo più corretto e completo

 

Link utili:

Sito ARCS

Link offerta

Bando

Testo del Progetto

Criteri di selezione

 

Contatti Utili:

ARCS (Arci Culture Solidali)

via dei Monti di Pietralata, 16

00157 Roma

Tel: 0039 06 41609500

Fax: 0039 06 41609214

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CODICE FISCALE: 96148350588



a cura di Pecorari Giuditta

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Vuoi contribuire alla missione di LULE? Porta il tuo contributo e il tuo entusiasmo a sostegno dell'integrazione dei popoli emarginati

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione Cooperazione

 

Ente: LULE (“fiore” in albanese) è un’iniziativa nata nel 1996 ad Abbiategrasso con la finalità di operare nell’aiuto alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale. Nel settembre del 1996 un gruppo di volontari ha cominciato un percorso di formazione per individuare le modalità di intervento opportune nel settore; ad aprile del 1997 sono cominciate le attività di contatto sulla strada. Nel 1998 LULE si è costituita in un’associazione di volontariato per la gestione di programmi articolati di intervento nell’ambito della prostituzione di strada e per l’integrazione sociale delle donne e minori vittime della tratta. Ad oggi l’attività è realizzata da circa 35 volontari, appositamente formati, e da 20 operatori professionali. Il territorio di intervento è la Regione Lombardia. I beneficiari diretti degli interventi sono persone straniere (prevalentemente donne e minori), vittime di tratta e sfruttamento (sessuale, lavorativo, accattonaggio, ecc.). Se vuoi saperne di più puoi scaricare i numerosi documenti che trovi nelle varie sezioni del sito o contattarci direttamente agli indirizzi mail indicati nella sezione apposita

 


Dove: In Italia

 

Destinatari: Tutti coloro che siano interessati al mondo del volontariato e che vogliano mettersi in gioco nel sociale

 

Durata: Quanto vuoi

 

Scadenza: Mai, puoi candidarti quando vuoi

 

Descrizione dell’offerta: Per una Associazione come Lule, il supporto dei volontari è fondamentale per dare impulso e continuità alle attività e alle iniziative messe in campo sul territorio a favore dell’integrazione e autonomia delle persone emarginate o a rischio di esclusione sociale. In questi anni abbiamo aiutato oltre 2.000 donne vittime di tratta e violenza, 5.000 minori italiani e stranieri, 15.000 adulti in situazione di fragilità dovuta alla migrazione, allo sfruttamento lavorativo o alla disabilità. Da oltre 20 anni Lule Onlus opera nel sociale per rispondere ai bisogni degli “invisibili”… porta il tuo contributo e il tuo entusiasmo a sostegno di questa missione!

 

Requisiti: Nessun requisito particolare, se non la voglia di mettere a disposizione il proprio tempo per chi ne ha bisogno

 

Retribuzione: Trattasi di volontariato. Nulla sarà più appagante di sapere che il tuo contributo con LULE sarà fondamentale per chi ne ha bisogno

 

Guida all’application: Se sei interessato a collaborare con Lule come volontario, invia il tuo CV o anche solo una breve presentazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: a breve sarai contattata/o dalla responsabile del servizio per maggiori informazioni e per un colloquio conoscitivo in cui ti saranno presentate le attività dell’ente e gli ambiti di intervento

 

Informazioni utili: Per maggiori informazioni visita il sito LULE

 

Link utili:

LULE

Diventa volontario

 

Contatti utili:

Pagina dei contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Se si abita a Roma, quasi sicuramente durante una delle bellissime giornate che offre la Capitale, sarà capitato almeno una volta di perdersi nel verde e nella storia della meravigliosa cornice che offre il Parco degli Acquedotti. Forse ci si è anche chiesti chi negli ultimi anni ha fatto sì che migliorasse la riqualificazione: si tratta di un gruppo di volontari, la cui nascita è singolare. Unisciti a loro se anche tu sei interessato a Migliorare e far usufruire a tutti quell'incommensurabile dono e patrimonio naturale, paesaggistico ed architettonico che il Parco degli Acquedotti

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione Cooperazione

 

Ente: Volontari per la Tutela e la Conservazione del Parco degli Acquedotti - Roma - ONLUS nasce dal desiderio di alcuni cittadini di riqualificare diverse aree del Parco degli Acquedotti, da anni in uno stato di forte degrado, e di restituire dignità a tale incommensurabile patrimonio storico, naturalistico e paesaggistico.Collaboriamo con l'Ente Parco Regionale dell'Appia Antica per il recupero e la manutenzione dell'area. L'organizzazione di volontariato Volontari per la Tutela e la Conservazione del Parco degli Acquedotti - Roma - ONLUS è costituita in conformità della legge 266/91 e non ha scopo di lucro

 

Dove: Parco degli Acquedotti, Roma

 

Destinatari: Tutti coloro i quali siano interessati alla tutela del Parco

 

Durata: Il Parco ha continuo bisogno di volontari: più tempo dedicherai maggiore sarà il tuo contributo

 

Scadenza: Nessuna

 

Descrizione dell’offerta: Obiettivi:  Migliorare e far usufruire a tutti quell'incommensurabile dono e patrimonio naturale, paesaggistico ed architettonico che il Parco degli Acquedotti. Attività: la cura delle piante, la loro sistemazione e potatura, il riordinamento dei sentieri per consentire un sicuro e agevole transito, l’abbattimento di altre barriere che precludono la vista delle arcate dell’ Acquedotto Claudio, il monitoraggio del territorio, la manutenzione e quanto più potremo con  l’apporto e la sensibilità di chi come noi ama e rispetta la natura per renderla, possibilmente, intatta alle generazioni future per goderne e, nel contempo e con l’esempio, invitare a ripercorrere e migliorare la nostra storia

 

Requisiti: Tutti possono prendere parte all’Associazione, senza alcune distinzione

 

Retribuzione: Migliorare e far usufruire a tutti quell'incommensurabile dono e patrimonio naturale, paesaggistico ed architettonico che il Parco degli Acquedotti, sarà ciò che ti ripagherà di più

 

Guida all’application: Manda un'e-mail, visita la pagina su facebook oppure potrai fare una visita di persona al parco per parlare con i membri dell’organizzazione presenti in quel momento, dal lunedì al sabato mattina

 

Informazioni utili: Se hai a cuore la tutela del Parco e ti piace l’idea di poter prendere parte all’Associazione dei volontari, allora sarai anche incuriosito nel leggerne l’unica storia della nascita. Leggi qui

 

Link utili:

Parco degli Acquedotti

Diventa volontario

 

Contatti utili:

Pagina dei contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.