UNICEF Italia e Università La Sapienza promuovono il XXVIII CORSO UNIVERSITARIO MULTIDISCIPLINARE DI EDUCAZIONE AI DIRITTI. Partecipa per diventare un professionista dei diritti umani!

 

Per altre opportunità simili vai alla sezione Formazione

 

Ente: UNICEF è un'agenzia delle Nazioni Unite impegnata nella protezione dell'infanzia e dei minori. UNICEF Italia è una organizzazione no-profit, collegata all'organizzazione internazionale, che promuove questi diritti sul territorio italiano e attraverso campagne per la sensibilizzazione su tematiche internazionali. La Sapienza è la maggiore università europea per numero di studenti e uno dei più prestigiosi atenei italiani impegnato nella diffusione del sapere superiore in tutte le aree scientifiche. La collaborazione UNICEF-Sapienza permette di unire l'elevata competenza teorica e accademica con l'esperienza maturata sul campo nel settore dello sviluppo e della protezione dei diritti umani

Quando:

Scadenza:

Dove:

 

Descrizione dell'offerta: Il corso da titolo "Difendere i bambini e gli adolescenti: il raggiungimento degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile nel mondo globale" è articolato in 12 lezioni, oltre ad un Laboratorio, ed è organizzato dal Comitato di Roma per l’UNICEF in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”.
Le finalità del Corso sono quelle di promuovere un percorso educativo sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in rapporto alla Dichiarazione del Millennio, un patto globale per un impegno congiunto tra 191 Capi di Stato che ha visto il raggiungimento della sua prima tappa nel 2015. Ad essa è seguita l’adozione dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile che comprende 17 Global Goals, volti principalmente a porre fine alle diseguaglianze e alla povertà, ad agire sul cambiamento climatico e l'ambiente, a migliorare l'accesso alla sanità e all'educazione e a costruire istituzioni e partnership forti.
Il XXVIII CUMED intende offrire una panoramica della situazione attuale esaminando cosa è stato fatto e cosa resta da fare da parte dei Governi e di tutti gli stakeholders. Il percorso formativo farà emergere i problemi attuali e le sfide future che riguardano la situazione dei bambini e degli adolescenti nel mondo in rapporto all'emersione o al consolidamento dei loro diritti.

Gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, che l'UNICEF ha fatto propri, sono ancora in gran parte da conseguire. Come dire che sappiamo dove andare, ma non sempre sappiamo come. I diritti ed i loro contenuti non sono sempre percepiti allo stesso modo nelle varie culture e Paesi e quindi affermarli ed insegnarli presuppone un paziente lavoro di comprensione e di diffusione che non possono esaurirsi con l'adozione di leggi e norme.
Ogni anno, oltre duemila studenti in più di 20 atenei italiani partecipano ai Corsi Universitari di Educazione ai Diritti, uno dei principali programmi di informazione e sensibilizzazione dell'UNICEF Italia. I Corsi si rivolgono a studenti universitari e neolaureati di ogni Facoltà, ma sono aperti anche a coloro che vogliano approfondire le molte tematiche connesse all'affermazione dei Diritti dell'Infanzia. In quest'ottica il Corso CUMED è aperto anche agli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie di secondo grado

 

Programma del corso

1° LEZIONE - 7 marzo 2018 - “Il volto della diversità”

2° LEZIONE - 14 marzo 2018 "La diversità, madre di tutti i conflitti"

3° LEZIONE - 21 marzo 2018 "Protezione dell’infanzia e diritti violati"

4° LEZIONE - 4 aprile 2018 "Lotta alla violenza di genere: un male antico"

5° LEZIONE - 11 aprile 2018 "La Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza: partenza o traguardo?"

6° LEZIONE - 18 aprile 2018 "Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile: 'sfida fame zero'"

7° LEZIONE - 2 maggio 2018 "La cittadinanza: strumento di lotta alla discriminazione dell’infanzia?"

8° LEZIONE - 9 maggio 2018 "Migranti e rifugiati in Europa: emergenza o integrazione?"

9° LEZIONE - 16 maggio 2018 "Le grandi città: integrazione o marginalizzazione?"

10° LEZIONE - 23 maggio 2018 "Minori migranti non accompagnati"

11° LEZIONE – 30 maggio 2018 "Realtà e narrazione: i media e le migrazioni"

12° LEZIONE – 6 giugno 2018 "Comunicazione e Minori"

13 giugno 2018 "Laboratorio UNICEF"

 A questa pagina è disponibile il programma completo del corso

Modalità di partecipazione
Sarà possibile iscriversi personalmente o tramite delega, entro e non oltre il 4 aprile 2018, sia presso la sede del Comitato di Roma per l'UNICEF in via Palestro o direttamente in Facoltà di Lettere e Filosofia Università “Sapienza”, il 5, 6 Marzo dalle 11 alle 14 e il 7 Marzo dalle 15 alle 17.
Per ulteriori info circa orari e modalità di iscrizione:
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina FB: Unicef Roma – Servizio Civile.


È possibile anche pre-iscriversi compilando il modulo online. Sarà comunque necessario perfezionare l'iscrizione presso gli uffici del Comitato per l'UNICEF di Roma, versando una quota di euro 20 quale contributo spese.
Anche quest'anno sarà consentito agli studenti, titolari dello status di Protezione Internazionale (permesso di soggiorno: asilo politico e protezione sussidiaria) o possessori di permesso di soggiorno per motivi umanitari, di accedere al Corso Universitario a titolo gratuito, mantenendo come prerequisiti una buona conoscenza della lingua italiana e l’interesse per gli argomenti trattati.

 

Informazioni utili:

Il XXVIII Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione ai Diritti organizzato dal Comitato di Roma per l’UNICEF, è indirizzato a studenti universitari, neolaureati, insegnanti, operatori delle ONG, associazioni ed a chiunque desideri approfondire i temi trattati. Possono iscriversi anche gli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie di secondo grado.
Sono previsti 12 incontri (7, 14, 21 marzo; 4, 11, 18 aprile; 2, 9, 16, 23, 30 maggio; 6 giugno 2018) e un Laboratorio (13 giugno 2018).
Le lezioni si svolgeranno presso l’Aula Odeion, Museo dell’Arte Classica della Facoltà di Lettere e Filosofia, dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”. - Piazzale Aldo Moro n. 5 (all’interno della Città Universitaria) dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Al termine del Corso verrà consegnato un attestato di frequenza a coloro che avranno frequentato almeno 9 lezioni su 12. La presenza, per risultare valida, dovrà essere definita necessariamente dall’orario di entrata (h. 17 - max 17.15) e dall’orario di uscita (h. 19).
Per gli aventi diritto, l’attestato di partecipazione, sarà trasmesso in formato digitale presso la propria casella di posta elettronica, entro il 30 luglio 2018.
La frequenza del Corso può dare diritto, a discrezione delle varie Facoltà, al riconoscimento di Crediti Formativi Universitari; a tal fine si consiglia agli studenti di informarsi presso le segreterie delle proprie Facoltà. I Crediti verranno riconosciuti esclusivamente a chi, avendo frequentato almeno 9 lezioni su 12, avrà ottenuto il rilascio dell’attestato di frequenza. In alcuni casi si potrebbe richiedere un test per il riconoscimento dei Crediti. Il riconoscimento dei Crediti resta a totale discrezione delle segreterie degli istituti o delle Facoltà di appartenenza e spetterà allo studente attivare le relative procedure

 

Link Utili

programma 

UNICEF

Possiedi una laurea triennale e sei cittadino di uno stato membro UE o di un Paese candidato? La EU Agency for Fundamental Rights - FRA, “Agenzia dell’UE per i Diritti Fondamentali” - mette a disposizione delle traineeships per studenti e laureati. Non lasciarti sfuggire l’occasione: candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: L’Unione Europea ha creato la EU Agency for Fundamental Rights - FRA, “Agenzia dell’UE per i Diritti Fondamentali” - che si occupa di garantire assistenza e consulenza, in maniera indipendente e suffragata da dati certi, sui diritti fondamentali alle istituzioni e agli stati membri dell’UE. FRA è un corpo dell’UE indipendente ed è finanziato dal budget dell’Unione Europea.

L’agenzia si occupa di fare sondaggi su larga scala, porta avanti la ricerca comparativa legale e sociale e scrive dei manuali di guida per i legali professionisti.

FRA tiene conferenze annuali sui diritti fondamentali; tali conferenze riuniscono più di 400 stakeholders, tra istituzioni europee, nazionali e locali, organizzazioni civili e professionisti, i quali discutono di specifici argomenti e problematiche.

FRA tiene stretti contatti con istituzioni e organizzazioni di tutti i tipi:

- Parlamento Europeo, Consiglio dell’UE, Commissione Europea e Agenzie UE

- Autorità  nazionali del governo, soprattutto grazie alla sua rete di Ufficiali di Collegamento Nazionali

- Organizzazioni internazionali, come il Consiglio d’Europa, le Nazioni Unite e l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa - OCSE

FRA organizza anche delle riunioni minori con esperti di governo e altri stakeholder per supportare l’aggiornamento delle sue ricerche. Durante tali riunioni si raggruppano tutte le conoscenze e le pratiche promettenti che potrebbero essere d’aiuto nelle sfide dei diritti fondamentali.

L’agenzia dialoga con le società civili attraverso la Fundamental Rights Platform - FRP. Essa rappresenta il canale dell’agenzia per la cooperazione e lo scambio di informazioni tra oltre 400 organizzazioni della società civile, che permette loro di lavorare sui numerosi problemi dei diritti fondamentali in tutta l’UE. La piattaforma unisce diversi gruppi di attori a livello locale, nazionale ed europeo. Si tratta di un forum particolare che permette un vero e proprio dibattito sui diritti fondamentali. La piattaforma si riunisce una volta all’anno.

Le tematiche delle aree di lavoro della FRA sono definite da un contesto lavorativo multi-annuale quinquennale:

- Accesso alla giustizia

- Vittime del crimine

- Società dell’informazione e rispetto per la vita privata e per i dati personali

- Integrazione a Roma

- Cooperazione giudiziaria

- Diritti del bambino

- Discriminazione

- Immigrazione e integrazione dei migranti, controlli dei confini e asilo politico

- Razzismo, xenofobia e intolleranza

 

Dove: Vienna

 

Destinatari: Laureati cittadini di uno Stato Membro UE

 

Quando: Da 3 a 12 mesi, a partire dall’1 ottobre 2018

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: Gli scopi della traineeship presso l’Agenzia dell’UE per i Diritti Fondamentali - FRA - sono:

- Garantire ai tirocinanti la comprensione degli obiettivi e delle attività del ruolo dell’agenzia nell’assicurare il pieno rispetto dei diritti fondamentali in tutta l’UE

- Permettere ai tirocinanti di acquisire esperienza pratica e conoscenza del lavoro dei dipartimenti e settori FRA

- Garantire l’opportunità di lavorare in un ambiente multietnico, plurilingue e multiculturale, contribuendo allo sviluppo della comprensione, della fiducia e della tolleranza

- Promuovere l’integrazione europea secondo lo spirito del nuovo governo e attraverso la partecipazione attiva per aumentare la sensibilità della vera cittadinanza europea

- Permettere ai tirocinanti di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante gli studi nelle loro aree di competenza

- Introdurre i laureati nel mondo del lavoro e a tutto ciò ad esso correlato

- Permettere ai tirocinanti di contribuire alla mission dell’agenzia per rendere i diritti fondamentali realtà per tutti nell’UE

Posizioni di tirocinio sono aperte nei seguenti dipartimenti e settori FRA:

- Ufficio del direttore

- Servizi aziendali

- Uguaglianza e diritti dei cittadini

- Libertà e giustizia

- Promozione dei diritti fondamentali

 

Requisiti: Per essere ammesso alla traineeship, devi:

- Aver terminato almeno il primo ciclo di studi superiori (laurea triennale)

- Essere un cittadino di un Paese Membro UE o di un Paese candidato UE o di potenziali candidati (Albania, FYR Macedonia, Montenegro, Serbia, Turchia, Bosnia e Erzegovina, Kosovo)

- Avere una ottima conoscenza dell’inglese e di un’altra lingua UE

 

Retribuzioni: Previste, non specificata la somma

 

Guida all’application: Per candidarti, devi compilare la domanda online che trovi alla pagina del sito web (vedi Link utili) e allegare il tuo Europass CV, in formato .doc oppure .pdf.

 

Informazioni utili: Il Parlamento europeo, il Consiglio dell'Unione europea e la Commissione europea possono richiedere all'Agenzia una ricerca o un parere su un argomento specifico al di fuori del suo programma di lavoro, anche nel corso di procedure legislative. Gli Stati membri possono richiedere informazioni e dati comparativi dalla FRA per aggiornare gli sviluppi politici nazionali.

 

Link utili:

Link all’offerta

FRA website

Dipartimenti FRA

Traineeship FAQs

 

Contatti Utili:

European Union Agency for Fundamental Rights

Schwarzenbergplatz 11

A-1040 Vienna

Austria

E-mail (informazioni generali e gruppi di visite): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

E-mail (stampa): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Tel: +43 1 580 30 - 0

Fax: +43 1 503 13 85

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



Pubblicato in Europa.

Freedom House sta cercando un Program Officer per sostenere la difesa della società civile tanzaniana.

 

Per altre opportunità simili visita la sezione  Organizzazioni Internazionali

 

Ente: Freedom House è una organizzazione non governativa internazionale, con sede a Washington, D.C., che conduce attività di ricerca e sensibilizzazione su democrazia, libertà politiche, e diritti umani. Freedom House pubblica un rapporto annuale dal titolo Freedom in the world (Libertà nel mondo) che misura il grado di libertà civili e diritti politici garantiti in ciascun paese, un indicatore utilizzato da diverse ricerche di scienza politica. Altri rapporti annuali pubblicati da Freedom House sono Freedom of the Press e Freedom on the Net, che misurano la libertà di stampa e la libertà di internet nel mondo.

L'organizzazione venne fondata da Wendell Willkie, Eleanor Roosevelt, George Field, Dorothy Thompson, Herbert Bayard Swope, e altri nel 1941.

Freedom House riceve circa il 90% dei suoi finanziamenti dal governo federale degli Stati Uniti d'America, assieme a donazioni da altre fonti, quali la Bradley Foundation, la Smith Richardson Foundation, il governo dei Paesi Bassi, la Nicholas B. Ottaway Foundation, la John D. and Catherine T. MacArthur Foundation, la John S. & James L. Knight Foundation, la John Hurford Foundation, ed altri.

 

Dove: Dar es Salaam, Tanzania

 

Destinatari: Tutti coloro in possesso dei requisiti con permesso di lavorare in Tanzania

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: non specificato

 

Descrizione dell’offerta: Il Program Officer lavorerà in stretto coordinamento con il capo di partito e il direttore tecnico per sostenere l'attuazione del programma per un progetto quinquennale finanziato dall'USAID. Questa posizione avrà sede a Dar es Salaam, in Tanzania, e farà riferimento al capo del partito.

I principali doveri e responsabilità:

 - Pianificare e attuare le attività del progetto e compilare i report secondo necessità (inclusi rapporti di monitoraggio e valutazione)

 - Pianificare e organizzare la logistica per corsi di formazione e altri interventi

 - Gestire e riferire tutte le spese del progetto, assicurando tra l'altro che le relazioni finanziarie e le schede di spesa siano completate, verificate e prontamente inoltrate al reparto finanziario

 - Monitorare e valutare l'attuazione delle attività del progetto e la stesura di relazioni sui programmi;

 - Inviare richieste di pagamento e rapporti di riconciliazione in tempo e con tutte le ricevute e la documentazione di backup richieste, come indicato dalle politiche di Freedom House;

 - Sviluppare e aggiornare file di informazioni e materiali del programma

 - Assistere nell'agevolazione di corsi di formazione, workshop, tavole rotonde e altri eventi di capacity building supportati da Freedom House

 - Assistere il capo del partito con la progettazione e lo sviluppo del programma secondo le necessità

 - Fornire aggiornamenti settimanali sulle attività del progetto ai membri del team e aggiornamenti settimanali al personale della sede FH in consultazione con il capo di partito

 - Intraprendere altri compiti assegnati dal capo di partito

 

Requisiti: Il candidato ideale dovrebbe soddisfare i seguenti requisiti:

 - Laurea triennale/ possibilmente Master in diritti umani, scienze politiche, legge o altre scienze sociali

 - Un minimo di 3 anni di esperienza di lavoro con la società civile in Tanzania in relazione ai diritti umani e alla difesa

 - È richiesta la conoscenza della governance e delle questioni relative ai diritti umani in Tanzania

 - Due anni di esperienza tecnica nel trattare con diversi stakeholder, tra cui media, CSO e attivisti giovanili in Tanzania (l'esperienza nella regione dell'Africa orientale è preferibile)

 - Forti abilità interpersonali, capacità di creare e mantenere relazioni lavorative efficaci con partner locali, funzionari governativi, case mediatiche, nonché esperti nazionali e stranieri

 - Dimostrata esperienza nello sviluppo di piani di lavoro, budget, implementazione di attività programmatiche e assistenza tecnica a breve termine

 - Esperienza dimostrata nella gestione dei sistemi di M & E inclusa la definizione degli obiettivi, la raccolta e il reporting dei dati

 - Conoscenza delle norme e dei regolamenti USAID e altri approcci dei donatori allo sviluppo della società civile

 - Forte conoscenza dei principi e dei meccanismi dei diritti umani e promozione della democrazia

 - Forte capacità di comunicare efficacemente in inglese e preferibilmente una consocenza dello kiswahili, sia orale che scritta

 - Capacità di utilizzare software come MS Word, Outlook, PowerPoint; e Microsoft Excel.

 

Costi/Retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: È possibile candidarsi qui, inviando il proprio CV e cover letter con il salario desiderato

 

Link utili:

Freedom House Homepage

Link all'offerta

 

Contatti Utili:

Freedom House contatti

 

a cura di Chiara Dello Russo

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Appassionato di video e con spirito creativo? partecipa a SAY NO! Stop violence against women video competition e incontra la Commissione Europea a Bruxelles!

 

Ente: La Commissione Europea è il principale organo decisionale dell'Unione Europea con potere di indirizzo e di proposta legislativa oltre che di policy making. In collaborazione con Edcom, ha lanciato lo scorso dicembre una campagna rivolta ai giovani e agli operatori del settore un video competition per diffondere la consapevolezza della problematica relativa alla violenza sulle donne. 

 

Destinatari: professionisti del settore e giovani

 

Premio: Show Europe your creative talent è nell'ambito della Campagna Say No! Stop violence against women un contest per la presentazione di  video di breve durata sulla tematica della violenza contro le donne.. il vincitore sarà invitato a Bruxelles per incontrare il team della Commissione Europea che si occupa di parità di genere e di lotta alla violenza sulle donne. Il premio prevede la copertura delle spese di viaggio per il vincitore e altre tre persone

 

scadenza: 10 febbraio 2018

 

Consegna del premio: 08 marzo 2018

 

Link Utili: 

Video Competition

Link alla Campagna

Pubblicato in Europa.

“Ius & Nomos – diritto e formazione” è un’associazione costituita da avvocati ed operatori del diritto esperti in materia di tutela internazionale dei diritti dell’uomo. Il suo primo obiettivo è quello di diffondere la cultura giuridica relativa alla materia dei diritti fondamentali garantiti dalla legislazione italiana, comunitaria e internazionale promuovendo altresì le politiche ed i principi sanciti in materia dalle istituzioni comunitarie ed internazionali. Obiettivo ultimo dell’associazione è quello di fornire un servizio informativo costantemente aggiornato attraverso la costituzione di un Osservatorio dedicato ai temi più importanti ed attuali legati al diritto dell’immigrazione. L’associazione collabora con i maggiori Enti Istituzionali, università ed organismi di rilevanza nazionale ed internazionale (U.N.H.C.R. - United Nations High Commissioner for Refugees, il C.I.R. – Consiglio Italiano Rifugiati e la Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione) che perseguono obiettivi analoghi al fine di formulare proposte nella direzione di una sempre maggiore tutela dei diritti fondamentali della persona. A tal fine l’associazione fornisce assistenza ed orientamento legale aderendo a specifici progetti in materia di tutela dei diritti fondamentali della persona. Le attività formative sono dedicate esclusivamente all’aggiornamento professionale degli operatori del diritto e degli operatori comunitari ed internazionali interessati al perfezionamento del proprio know-how nel settore della tutela internazionale dei diritti dell’uomo. La progettazione dei corsi di formazione che vengono proposti ha come obiettivo quello di utilizzare al meglio la professionalità dei propri docenti. La metodologia didattica adottata è sempre di taglio teorico-pratico - questo al fine di favorire sia chi è già professionalmente attivo, sia chi desidera introdursi nel settore. L’idea di fondo è quella di sopperire ad oggettive lacune del nostro sistema formativo post-universitario da una parte (i.e. carenza di nozioni-competenze pratiche come completamento di quelle teoriche), e di accesso a settori specifici del mercato del lavoro che abbiano un orientamento ed un indirizzo europeo e/o internazionalistico dall’altra.

 

Nell’ambito delle attività di formazione, l’associazione sta promuovendo il corso di specializzazione “DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE E RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE”, nella sua XI edizione.



IL CORSO

 

Il Corso di Specializzazione “DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE E RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE” (oltre 150 ore di alta formazione) vuole favorire una migliore specializzazione ed una maggiore mobilità  intra-europea, facilitando il collegamento tra le competenze professionali degli operatori del diritto con le competenze specifiche di chi invece opera o vuole operare presso organizzazioni nazionali ed internazionali, studi legali, uffici di consulenza ed orientamento, o Enti attivi nel settore della tutela internazionale dei diritti dell’uomo – diritti cd. trasversali ed interdisciplinari che influenzano, ed anzi sono sempre più “vincolanti”, nei più diversi ambiti; spaziando dal diritto in senso stretto (dall’ambiente, all’immigrazione, alla tutela della famiglia o alla garanzia del giusto processo), fino a materie quali la conciliazione stragiudiziale, la comunicazione, la protezione sociale e la mediazione interculturale, ed in generale tutte le materie che promuovono direttamente o indirettamente la gestione “dell'integrazione”.

 

La scadenza dell’iscrizione al corso è stabilita per il 31 gennaio 2018.

 

Il corso si terrà a Roma, da febbraio ad ottobre 2018.

 

BENEFICIARI E PROFILO IN USCITA

 

Il corso è diretto ad avvocati, consulenti legali, operatori socio-legali, consulenti del lavoro, giuristi, ricercatori, praticanti legali, mediatori culturali, assistenti sociali, funzionari delle pubbliche amministrazioni, nonché a coloro che operano nel settore delle politiche comunitarie ed internazionali interessati ad acquisire gli strumenti idonei, sia pratici che teorici, necessari per la corretta gestione ed applicazione della normativa – in ambito nazionale ed europeo - relativa all’immigrazione, alla tutela dei rifugiati e al riconoscimento della protezione internazionale.

Il corso è altresì finalizzato all’inserimento lavorativo, anche in stage, presso organismi nazionali o internazionali (imprese, organizzazioni, associazioni, ONG, studi legali) operanti nel settore e/o nostri partners.

 

OBIETTIVI DEL CORSO E METODOLOGIA DIDATTICA

 

-  Dare l’opportunità di specializzarsi ed ampliare la propria competenza professionale nel settore dell’immigrazione, per il quale il mercato del lavoro richiede oggi i maggiori aggiornamenti

-  Costruire team o networks professionali interdisciplinari. Favorire dunque la creazione di figure professionali innovative che abbiano un profilo interdisciplinare: il ruolo di tali figure è ormai indispensabile e sarà sempre più centrale. L'obiettivo finale è ottenere best practices, un elevato grado di trasversalità e flessibilità nel lavoro, risultati concreti condivisi, capacità di creare networks altamente qualificati

-  Far acquisire la giusta preparazione sia a livello teorico-generale che pratico-specifico grazie a:

-Simulazione di casi pratici

-Esercitazioni scritte settimanali e gruppi di lavoro

-Laboratori Didattici Multidisciplinari: attraverso il lavoro di gruppo, i corsisti si confronteranno con immigrati e richiedenti asilo, al fine di individuare le problematiche dei flussi migratori ovvero simulare la raccolta storia da parte delle ONG e l’audizione innanzi alla Commissione Territoriale per il riconoscimento della Protezione Internazionale.

-Redazione di atti, ricorsi, temi e pareri relativi a casi e problematiche attuali e di maggior interesse

- Incoraggiare la diffusione dei migliori strumenti operativi

- Approfondire la rilevanza delle informazioni sui Paesi di Origine (ECOI - European Country of Origin Information)

-Fornire il più completo e aggiornato pacchetto formativo in materia



L’ISCRIZIONE AL CORSO COMPRENDE:

 

Oltre 150 ore di alta formazione

- Prove pratiche (esercitazioni in aula, homework, questionari a risposta multipla, redazione temi, pareri e consulenze, atti, ricorsi nazionali ed internazionali). N.B. Le tracce saranno assegnate in base al profilo formativo-professionale dei corsisti: (a) professioni forensi; (b) operatori umanitari, operatori socio-legali e mediatori culturali

- Tutto il materiale didattico necessario (dispense, formulari, slides di approfondimento, aggiornamenti ed integrazioni in tempo reale via e-mail)

- Tutoring in aula e supporto didattico -organizzativo a cura della dott.ssa Nohemy Graziani

- Assistenza on-line per richieste, informazioni ed integrazioni materiale didattico

-  Workshops di approfondimento

-  Partecipazione attiva ai Laboratori Didattici Multidisciplinari

-  Stages: selezionati dalle organizzazioni del partenariato promotore

Il numero massimo di 30 iscritti al fine di garantire una elevata qualità didattico-formativa.



INFORMAZIONI E CONTATTI

Link al bando

www.jusnomos.com – www.iusnomos.eu

Segreteria organizzativa:  06/89016876

3286140900 (Avv. Giovanna Intorcia)   

Numero verde gratuito: 800.926.124

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  



a cura di Daniela Esposito

La World Youth Alliance (WYA) offre diversi tirocini nel Headquarter e negli uffici regionali per promuovere la dignità umana. Scegli quello giusto per te!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

Ente: La World Youth Alliance (WYA) venne fondata nel 1999 quando Anna Halpine, 21 anni, difese la dignità umana durante una conferenza alle Nazioni Unite. Da allora l’organizzazione si è espansa  fino ad includere decine di migliaia di membri in tutto il mondo con sei uffici regionali, tutti dedicati alla difesa della dignità della persona attraverso l'educazione, la cultura e la difesa. Mentre osservava la Conferenza sulla popolazione e sullo sviluppo del 1999, Anna Halpine vide un gruppo di trentadue giovani rilasciare dichiarazioni e,  affermando di rappresentare tutti e tre i miliardi di giovani del mondo, chiesero che venissero attuate le seguenti politiche: l'aborto come diritto umano, i diritti sessuali per i bambini e la soppressione dei diritti dei genitori. Il gruppo di giovani li riteneva  necessari per lo sviluppo, ma ignorarono i bisogni di base come l'acqua pulita, l'istruzione e l'occupazione. Ciò spinse Anna all'azione. La mattina dopo infatti tornò alla Commissione con poche altre persone e distribuì volantini rosa che offrivano una visione più olistica della persona umana e dei bisogni umani. Con la dignità umana al centro dell'attenzione, Anna invitava i delegati a discutere di argomenti riguardanti i bisogni umani e i diritti fondamentali. La sua dichiarazione venne  ben accolta dalle delegazioni che le è stato chiesto di mantenere una presenza permanente presso le Nazioni Unite e di lavorare con i giovani dei paesi in via di sviluppo. Così nacque la WYA che oggi lavora presso istituzioni internazionali come le Nazioni Unite, l'Unione Europea e l'Organizzazione degli Stati americani e con  con i giovani di tutto il mondo per costruire una cultura che sostenga e alimenti la dignità di ogni persona umana. L'organizzazione porta i giovani a conferenze internazionali e al dialogo con ambasciatori, diplomatici e leader politici, concentrandosi sulla politica internazionale e sui diritti umani, lo sviluppo economico, lo sviluppo sociale, la salute globale e l'istruzione.

 

Dove: Diverse sedi

 

Destinatari: Coloro che rispettano i requisiti

 

Quando: Il periodo dipende dal tirocinio scelto.Vedi la schedule.

 

Scadenza: La scadenza dipende dal tirocinio. Vedi la schedule.

 

Descrizione dell’offerta: I tirocini della World Youth Alliance dà opportunità ai giovani che sono ispirati dalle idee e dal lavoro dell’organizzazione di acquisire competenze professionali lavorando su progetti e esperienza di apprendimento sulle idee principali della WYA. I progetti sono strutturati per migliorare il background accademico e gli interessi dello studente in quanto i tirocinanti ricevono training e tutoraggio dallo staff dell’organizzazione. La WYA offre diversi tipi di tirocinio:

- Regional Internship, ossia tirocini disponibili negli uffici regionali dell’organizzazione, come Nairobi, Manila,Brussels, Mexico City, Beirut and New York

- Headquarters Internships, ossia nella sede base, per giovani di vari background accademici e con diverse competenze. Ci sono diverse categorie di Headquarters Internship:

            - WYA Global Internship che dura 3 mesi e dà ai giovani l’opportunità di acquisire training e esperienza pratica nella gestione dei progetti globali dell’organizzazione e nella conduzione di campagne di adesione. I tirocinanti lavoreranno con il presidente della WYA, avendo l’opportunità di seguire il tutor nella pianificazione e nell’esecuzione dei progetti annuali globali come l’International Solidarity Forum, il Manhattan International Film Festival, il WYA Birthday Ball and l’International Summer Camp. I tirocinanti potranno anche condurre progetti di fundraising e campagne tramite i social media.

             - WYA Marketing Internship è un programma di 3 mesi in cui il tirocinante supporterà il direttore della comunicazione della WYA. Questo tirocinio include anche progetti dai 6 uffici regionali. Le responsabilità del tirocinante includono la gestione dei social media, il design e il layout dei materiali pubblicitari, la produzione di video, la documentazione fotografica e lo sviluppo di campagne di marketing.

             - WYA Advocacy Fellowship è relativo all’advocacy internazionale. A seconda dei bisogni attuali e delle abilità del tirocinante, il lavoro potrà comprendere: rappresentare la WYA all’ONU, comunicare il lavoro, il punto di vista e la missione dell’organizzazione ai membri e/o ai possibili partner che sono delegati o membri della società civile, ricerca e scrittura e infine lo sviluppo di materiali di advocacy.

             - FEMM Internship è il tirocinio relativo alla Fondazione FEMM, una organizzazione sorella della WYA, che sta cercando leader con un forte desiderio di promuovere la salute e l’emancipazione delle donne tramite l’esecuzione del programma della FEMM. I tirocinanti supporteranno lo sviluppo, l’esecuzione e l’espansione dei programmi FEMM, in particolare la FEMM Teacher Training (TT), quindi i compiti potranno includere: supporto all’istruzione del TT, presentazioni sulla FEMM, ricerca, sviluppo di materiali, mantenimento del sito web e compiti di  promozione/marketing/social media e database

 

Requisiti:

- Forte desiderio di proteggere e promuovere la dignità umana creando un impatto positivo nelle società

- Essere proattivo, autonomo, pieno di risorse, orientato al dettaglio e individui umili con voglia di imparare

-Per il Global Internship:

         - Esperienza e forte interesse nell’essere coinvolto nella gestione di progetti e nelle pubbliche relazioni

- Per il Marketing Internship:

          - Studenti di laurea triennale e giovani professionali con laurea in Marketing, Design, belle arti o nella pubblicità

- Per l’Advocacy internship:

         - Istruzione e/o esperienza nelle relazioni internazionali e legge/politica

         - Conoscenza dei principi principali del diritto internazionale

         - Buone abilità analitiche

         - Conoscenza eccellente di Inglese scritto e orale

         - Laurea in giurisprudenza è un vantaggio

          -  Laurea in Relazioni Internazionali è un vantaggio

         - Conoscenza di Spagnolo/Francese sono un asset

- Per il FEMM Internship:

        - Abilità di leadership

        - Forte abilità comunicative sia scritte che orali

        - Famigliarità con i social media

        - Passione nel condividere la FEMM ad altri

 

Costi o Retribuzioni: Non specificati

 

Guida all’application:

- Per il Regional Internship, mandare via email dell’ufficio regionale scelto (vedi link utili), l’application form della regione completo, il Resumé o il Curriculum Vitae, 2 lettere di raccomandazione e solo se sei un nuovo membro una copia firmata del WYA charter disponibile sul sito

- Per l’Headquarter Internship, inviare a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. l’application form del tirocinio, il Resumé o il Curriculum Vitae e 2 lettere di raccomandazione

Link utili:

Tirocini

Regional Internship

Headquarters Internship

WYA

 

Contatti Utili:

World Youth Alliance Headquarters
228 East 71st Street
New York, NY 10021 USA
Tel: +1212 585 0757
Fax: +1 917 463 1040

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



a cura di Martina Di Giovanni

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Il Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention offre un'opportunità di tirocinio su una delle più importanti tematiche di grande rilievo nella politica internazionale. Candidati!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: Il Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention è nato grazie ad una raccomandazione sottoposta dal un comitato direttivo presieduto da David Hamburg, Presidente Emerito della Carnegie Corporation di New York e Presidente del Comitato consultivo delle Nazioni Unite sulla prevenzione del genocidio, e da Javier Solana, Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione europea, per la creazione di un Centro internazionale per la prevenzione del genocidio e dei crimini contro l'umanità in Europa. Il governo ungherese rispose in modo proattivo a questa raccomandazione e venne istituita la Fondazione Internazionale per la Prevenzione del genocidio e delle atrocità di massa, registrata a Budapest il 1 Gennaio 2011. Si tratta di un ente internazionale non governativo con esperienza tecnica e politica unica nel campo della prevenzione dei conflitti, dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale, infatti, svolge un ruolo attivo di informazione e prevenzione in situazioni di violazioni dei diritti umani fondamentali. Collabora con le principali Istituzioni Europee ed Internazionali. In ambito UE ha lanciato la Task Force on the EU Prevention of Mass Atrocities per contribuire agli sforzi dell'Unione Europea per quanto riguarda la protezione dei diritti umani e rendere la prevenzione del genocidio una priorità della politica estera europea.

La Fondazione è aperta, senza alcun tipo di discriminazione in base alla nazionalità e non è soggetta al controllo di nessuna organizzazione internazionale e regionale o nessun governo o stato, ma è sottoposta solo alle regole e agli scopi della Fondazione stessa. Il suo staff è composto da esperti internazionali, ricercatori, avvocati internazionali, analisti, mediatori e diplomatici.

 

Dove: Budapest o Roma

 

Destinatari: Laureati di secondo livello

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: Il Budapest Centre offre un numero limitato di tirocini per residenti e non-residenti a studenti laureati. Nel caso in cui tutte le posizioni per il tirocinio da residente siano piene, il centro dà la possibilità di offrire il tirocinio da non residenti a candidati particolarmente forti. Al/alla tirocinante sarà assegnato un progetto specifico di ricerca o all’organizzazione per un evento. Le responsabilità saranno limitate allo scopo del progetto a meno che non sia strettamente necessario un supporto in altre attività.  

 

Requisiti:

- Laurea di secondo livello in un campo attinente

 - Ottima conoscenza di Inglese (Conoscenza di Francese, Spagnolo, Arabo, Russo o Ungherese è un vantaggio)

 - Competenze informatiche

- Interesse per i diritti umani e tematiche riguardanti la prevenzione di genocidi e atrocità

- Conoscenza base delle Organizzazioni Internazionali e Regionali



RetribuzioniNon previste; il supporto economico o il rimborso spese del candidato devono essere previste dalla propria istituzione di nomina o dal proprio governo

 

Guida all’application: Per candidarsi, inviare il CV e la lettera motivazionale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In caso il Curriculum sia adatto, prima del colloquio il candidato dovrà mandare 2 lettere di referenza.  



Link utili:

Tirocinio

Budapest Centre

 

Contatti Utili:

Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention

1118 Budapest, Villányi út 47

Ungheria

Tel e Fax : +36 21 252 4525, +36 21 252 4525

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 





a cura di Ruino Martina Pia

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE 

Pubblicato in Europa.

La crisi del popolo Rohingya è un problema umanitario sempre più discusso. Evidentemente, non lo è da San Suu Kyi, il cui silenzio in merito alla questione ha comportato la revoca del suo tributo “Freedom of Oxford”.

 

I Rohingya sono un gruppo etnico, la cui origine è molto discussa e quasi incerta. Sono linguisticamente legati al Bangladesh, ma sono insediati per lo più in Birmania. La Birmania conta più di 800.000 musulmani, la maggior parte dei quali si definisce Rohingya.

 

La mancata denuncia dell’esercito birmano da parte di Aung San Suu Kyi, e il suo silenzio sulle accuse di “pulizia etnica”, sono state ampiamente discusse dai capi mondiali e da associazioni come Amnesty.

Ed è stato proprio questo suo silenzio che ha portato il Consiglio della città di Oxford alla revoca del  Freedom of Oxford, tributo conferitole nel 1997 per la sua battaglia in favore della democrazia, seguito anche dalla rimozione di un suo ritratto dalle pareti della prestigiosa università cittadina, dove la leader birmana ha studiato filosofia, politica ed economia tra il 1964 e il 1967 e dove il defunto marito ha insegnato.

 

La crisi dei Rohingya è una crisi dei diritti umani con serie conseguenze e ripercussioni in ambito umanitario. In Birmania hanno accesso limitato ai servizi basilari (acqua, igiene, sanità ed educazione scolastica), è vietato loro viaggiare senza autorizzazione, sono costretti a lavorare all’interno dei loro villaggi e non hanno diritto alla cittadinanza, cosa che li rende una delle maggiori popolazioni apolidi, senza patria.

Questa crisi ha dimensioni molto estese, in quanto sono in continuo i numeri di episodi di violenza, e conseguentemente di fuggitivi Rohingya richiedenti asilo nei Paesi confinanti, soprattutto in Bangladesh. Nel 2014 molti Rohingya hanno provato a fuggire clandestinamente su barche, finendo talvolta nelle mani di organizzazioni coinvolte nella tratta e nello sfruttamento degli esseri umani.

 

Lo stato della Birmania è stato spesso richiamato in merito alla pericolosa situazione in cui si trova tale gruppo etnico. L’ultimo episodio di violenza si è verificato nell’estate del 2017, quando, dopo attacchi alla stazione di polizia da parte dell’Arakan Rohingya Salvation Army (ARSA), l’esercito birmano ha reagito con brutali rastrellamenti che spinsero più di centomila Rohingya a cercare rifugio in Bangladesh. La situazione è stata definita dall’ONU come “incubo umanitario e dei diritti umani”.

Leggi un altro approfondimento sulla Crisi umanitaria in corso


Per saperne di più:

ONU sulla questione Rohingya

La crisi Rohingya

L’Organizzazione Non Governativa Alkarama è sempre alla ricerca di tirocinanti da inserire nel proprio staff ed offre due diversi programmi: il programma Legal Internship ed il programma Media Internship. Scegli il programma che fa per te e parti per Ginevra!

Per opportunità simili visita la nostra sezione Cooperazione

 

Ente: Alkarama è un’Organizzazione Non Governativa con sede a Ginevra e nata nel 2004 con l’obiettivo di assistere tutte quelle persone che nel mondo arabo sono soggette o a rischio di esecuzioni extragiudiziali, sparizioni forzate, tortura, detenzione arbitraria. Comportandosi da intermediario tra le vittime e i meccanismi internazionali dei diritti umani, Alkarama lavora per la costruzione di un mondo arabo in cui gli individui vivono in condizioni di libertà e di dignità, protetti dallo Stato di Diritto. Alkarama fornisce assistenza legale pro bono alle persone vittime di violazioni di diritti umani, senza alcuna discriminazione. L’organizzazione concentra i propri sforzi contro le violazioni del diritto alla vita, alla dignità, all’integrità fisica come esecuzioni extragiudiziali, sparizioni forzate, tortura, detenzione arbitraria. Utilizzando i meccanismi internazionali di difesa dei diritti umani e lavorando a stretto contatto con l' Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR), Alkarama documenta casi individuali di violazione grazie al contatto diretto con le vittime, le loro famiglie o i loro legali. Alkarama porta all’attenzione dei media i casi e le situazioni di cui si occupa, aiutando le vittime e dando loro una voce. Per far ciò Alkarama fa sempre più affidamento sui social media, in particolare Twitter e Facebook.

 

Dove: Ginevra, Svizzera

 

Destinatari:

Legal Internship: tutti coloro in possesso di specialistica in legge o scienze sociali, con una componente di diritto internazionale

Media Internship: laureati in giornalismo, comunicazione, diritti umani o relazione internazionale

 

Quando: è possibile candidarsi per due round: da Gennaio a Giugno o da Luglio a Dicembre

 

Scadenza: le scadenze saranno visualizzate ad Ottobre per la sessione Gennaio-Giugno e ad Aprile per la sessione Luglio-Dicembre

 

Descrizione dell’offerta: il programma di tirocinio - sia nel dipartimento legale che di comunicazione - dà l’opportunità ai giovani laureati, con interesse verso il mondo arabo, di fare un’esperienza in un’ONG multiculturale, lavorando in cooperazione con le Nazioni Unite, per difendere le vittime di violazione di diritti umani nella zona del Medio Oriente - Nord Africa. I tirocinanti di Alkarama avranno l’opportunità di contribuire in modo significativo al lavoro dell’organizzazione e guadagnando un’eccellente esperienza che può essere portata avanti nel resto della propria carriera. Alkarama offre un’internship full-time di 6 mesi nella sua sede a Ginevra.

LEGAL INTERNSHIP

Il lavoro del tirocinante nel campo legale include una varietà di compiti tra cui ricerche, interviste di vittime e registrazioni di testimonianze, denuncie e reclami da presentare alle Nazioni Unite, partecipazione e trascrizione note a conferenze delle Nazioni Unite tra cui Human Rights Council, Universal Periodic Review, sintetizzando le informazioni dei singoli casi di violazione dei diritti umani e stesura di rapporti.

MEDIA INTERNSHIP

Il tirocinante del programme Media lavora a stretto contatto con i suoi colleghi sia del reparto legale che multimediale. Il lavoro include la scrittura di notizie e contenuti per il sito web di Alkarama, pubblicazione di articoli, manutenzione e monitoraggio di social media e network (Twitter/Facebook) e database contatti. Il tirocinante dovrà inoltre contribuire alla produzione di lavoro audio-video

 

Requisiti:

LEGAL INTERNSHIP

Il tirocinante ideale è in possesso di Laurea specialistica in legge o scienze sociali con una componente di diritto internazionale, parla e scrive fluentemente in Inglese e Francese. La conoscenza di un’altra lingua (in particolare dell’Arabo) è valutata molto positivamente. Il candidato dovrà avere forti doti analitiche e di scrittura, e uno spiccato interesse verso il tema dei diritti umani in Medio Oriente

MEDIA INTERNSHIP

Il tirocinante ideale è in possesso di una laurea in giornalismo, comunicazione, diritti umani o relazioni internazionali, con esperienza pregressa in un’organizzazione nel campo dell’informazione o della comunicazione, con una buona padronanza dei social media e strumenti multimediali. Il tirocinante dovrà inoltre avere un’ottima padronanza dell’Inglese e, preferibilmente, del Francese e dell’Arabo, e uno spiccato interesse verso il tema dei diritti umani in Medio Oriente

 

Costi e Retribuzioni: retribuito

 

Guida all’application: quando disponibile, l’application form sarà disponibile su questo sito

 

Informazioni utili: Alkarama fa parte dell’iniziativa We pay our interns

 

Link Utili:

Vacancy

 

Contatti:

Alkarama Foundation | 150 route de Ferney

CH-1211 Genève 2

Phone: +41 22 734 1006

Fax: +41 22 734 1034






A cura di Barbara Parisse

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

La Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano è alla ricerca di operatori generici da inserire nelle sue strutture di accoglienza per cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale.

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: La Croce Rossa Italiana, Associazione senza fini di lucro con prerogative di carattere internazionale, ha per scopo l'assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace sia in tempo di conflitto. Le priorità umanitarie dell'Associazione e l'impegno di soci, volontari ed operatori CRI sono quelle di prevenire e alleviare la sofferenza umana, contribuire al mantenimento e alla promozione della dignità umana e di una cultura della non violenza e della pace. La Croce Rossa adotta attività e progetti di tutela e promozione della salute e di assistenza sanitaria, volti alla prevenzione ed alla riduzione della vulnerabilità individuale e della comunità, incoraggiando l’adozione di misure sociali e comportamentali che determinino un buono stato di salute. La C.R.I. si adopera per garantire un’efficace e tempestiva risposta alle emergenze nazionali ed internazionali, attraverso la formazione delle comunità e lo sviluppo di un meccanismo di risposta ai disastri efficace e tempestivo.

 

Dove: Milano

 

Destinatari: tutti coloro in possesso di diploma di scuola secondaria

 

Quando: durata del contratto di 3 mesi

 

Scadenza: non specificato

 

Descrizione dell’offerta: i compiti di cui il candidato dovrà farsi carico sono:

- somministrazione pasti in sala mensa

-  aiuto gestione magazzino e rifornimenti centro

- supporto al settore logistico (manutenzione ordinaria dei centri)

- supporto ai servizi esterni (accompagnamento ospiti presso strutture ospedaliere e uffici pubblici)

 

Requisiti: Il candidato deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

- diploma di scuola secondaria

- esperienza professionale di almeno un anno

- buona conoscenza lingua inglese e/o francese

- patente B

- disponibilità immediata

 

Qualità e capacità richieste:

- capacità di lavorare in un contesto multiculturale

- attitudine all’ascolto, empatia, pazienza

- capacità diplomatiche

- capacità di lavorare in gruppo

- disponibilità e capacità di lavorare in autonomia

- capacità di lavorare in condizioni di stress

 

Costi/Retribuzioni: la restribuzione è prevista ma non specificata



Guida all’application: i candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae accompagnato da lettera di motivazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando nell’oggetto “Candidatura Operatore CA_Nome_Cognome”



Informazioni utili: C.R.I. offre un contratto a tempo determinato full time (le mansioni saranno svolte secondo un calendario a turni, soggetto a cambiamenti in caso di necessità) della durata di 3 mesi con periodo di prova e possibilità di rinnovo



Link utili:

Vacancy

 

Contatti Utili:

Via Marcello Pucci 7, Milano

Telefono: +39 02.3883

Fax: +39 02 347298

Posta Elettronica Certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



a cura di Barbara Parisse

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.