Sei laureato/a in Scienze politiche o relazioni internazionali? ACTED offre una grande opportunità di svolgere attività di cooperazione nei contesti post-crisi umanitarie in Kenya

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: ACTED (Agency for Technical Cooperation and Development) è una ONG umanitaria francese, fondata nel 1993, che sostiene le popolazioni vulnerabili, colpite da crisi umanitarie in tutto il mondo. Acted fornisce un sostegno costante alle comunità vulnerabili, garantendo la sostenibilità degli interventi post-crisi al fine di rompere il ciclo della povertà, per incentivare lo sviluppo e ridurre le conseguenze dei disastri. Gli interventi mirano a coprire i molteplici aspetti delle crisi umanitarie e di sviluppo attraverso un approccio multidisciplinare, che è al tempo stesso globale e locale e adattato a ogni contesto. Il personale impegnato è composto da 4.700 persone in tutto il mondo.

ACTED è presente in 4 continenti e le squadre intervengono in 35 paesi  verso 11 milioni di persone, rispondendo alle situazioni di emergenza, supportando i progetti di riabilitazione e accompagnando le dinamiche di sviluppo.

Con la sua esperienza, ACTED contribuisce al raggiungimento dei Millennium Development Goals  e è impegnata a definire i sustainable development goals richiedendo un approccio integrato e partnership globali. ACTED fa parte del network europeo Alliance2015, formato da 7 ONG di diversi Paesi, ossia Cesvi (Italia), ACTED (Francia), Concern Worldwide (Irlanda), HELVETAS Swiss Intercooperation (Svizzera), Hivos (Olanda), People in Need (Repubblica Ceca), Welthungerhilfe(Germania). L’Alleanza punta a combattere la povertà nel mondo in modo concreto ed efficace, cooperando nei Paesi poveri con programmi di sviluppo e promuovendo in Europa campagne di sensibilizzazione rivolte al grande pubblico.



Dove: Nairobi

 

Destinatari: Laureati in Relazioni internazionali o scienze politiche

 

Quando: 6 mesi il prima possibile

 

Scadenza: non specificata

 

Descrizione dell’offerta: ACTED ha lanciato la sua missione in Kenya nel Gennaio 2008 con un programma di assistenza di emergenza per i residenti nei quartieri poveri di Nairobi colpiti da violenza. Dal 2009, Nairobi è stata la base delle operazioni di soccorso di ACTED in Somalia Sud-Centrale. L’organizzazione cerca un tirocinante nell’ambito del “project development” con le seguenti responsabilità:

 

Nel Grant Management:

- Comunicare obbligazioni contrattuali
- Quando viene identificato un problema nel meeting riguardo timeframe e budget, informare lo staff nel paese e chiedere consiglio al Dipartimento del project nella base di ACTED su possibili soluzioni
- Partecipare e prendere appunti ai meeting per ogni progetto
- SCrivere report narrativi di qualità, riguardo il progresso e lo status del progetto in modo trasparente, professionale e tempestivo insieme con GMU e Finance alla sede base di ACTED
- Lavorare insieme a AMEU per incorporare i dati AME (come ad esempio input, output ecc.) nei report e nella revisione dei report sul monitoraggio e la valutazione
- Collaborare con le squadre FLATS nel preparare i report
- Contribuire all’aggiornamento del Reporting Follow Up, assicurando comunicazione con ACTED HQ GMU

- Dedicarsi alle richieste dei donatori in collaborazione con il CD e i team di supporto

- Assicurare che i partner facciano rapporto ad ACTED tempestivamente

Nell’ambito di Internal Coordination:

- Facilitare la comunicazione interdepartamentale e la condivisione di informazioni dalla base all’area e anche agli uffici base e regionali, prendendo appunti sui meeting di coordinazione
- Mandare verbali tempestivamente al quartier generale

- Informare GMU e Finance sugli ultimi sviluppi, le opportunità e le sfide in modo che GMU possa dare consigli

- Archiviare i documenti del progetto sia in copia stampate che virtuale

- Aggiornare il Resource Center all’ufficio con risorse interne e esterne

Nell’ambito dell’External Communication: 

- Contribuire alla strategia di comunicazione esterna aggiornando e dando al Dipartimento di comunicazione, informazioni, immagini, articolo sui progressi e/o eventi specifici inclusi, ma non solo, newsletter, siti web e report annuali di ACTED

Nell’ambito del Fundraising:


- Aggiornare l'elenco di donatori, ONG internazionali e locali, e altri partner e stakeholder

- Contribuire quando richiesto a fare rapporto alle autorità locali e nazionali

- In assenza di Coordinatori tecnici, partecipare a clusters e meeting

- Contribuire quando richiesto allo sviluppo dei documenti di fundraising in linea con la strategia di ACTED e con i requisiti dei donatori e in collaborazione con GMU (Grant Management Unit) and finance

- Collaborare con Area Coordinators, Project Managers and Technical Coordinators per assicurare che le proposte siano rilevanti e basate su fondamenti scientifici

- Incorporare l’apprendimento dai precedenti interventi nelle nuove proposte
- Contribuire a indirizzare i commenti dei donatori sullle proposte in collaborazione con lo staff del paese e GMU e Finance

 

Requisiti:

- Laurea Magistrale in relazioni internazionali o scienze politiche

- Ottima conoscenza di Inglese e Francese scritto e orale

- Precedente esperienza professionale, con/o conoscenza di scrittura di proposte e relazioni con i donatori

- Abilità a lavorare efficientemente sotto pressione

- Abilità a lavorare in un ambiente instabile

- Disponibilità a lavorare e vivere in aree remote e con condizioni basilari



Retribuzioni:

- 300 USD al mese

- Copertura per alloggio, cibo, costi di viaggio compreso un bagaglio da 50 kg

- Assistenza medica, rimpatrio e polizza sulla vita sono incluse



Guida all’application:  Per candidarsi, mandare una mail con Curriculum e lettera motivazionale e referenze a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto Ref: PDI/KEN



Link utili:

Offerta

ACTED

 

Contatti Utili:

ACTED
33, rue Godot de Mauroy,
75 009 Paris
France

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Phone:  (+33) 1 42 65 33 33

 



a cura di Martina Di Giovanni

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

L’associazione Emergency ricerca un amministratore internazionale che coordini, supervisioni e affianchi lo staff nazionale non sanitario, gestendo l'organizzazione del lavoro e l'addestramento sul campo di questi collaboratori (training on-the-job)

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

EnteEmergency è un'associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Dal 2006 Emergency è partner ufficiale del Dipartimento dell'informazione pubblica delle Nazioni Unite, dal 2015 ha un ruolo consultivo speciale presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC).

Gli obiettivi dichiarati di Emergency sono offrire cure mediche e chirurgiche gratuite e di alta qualità alle vittime della guerra, delle mine antiuomo e della povertà; anche grazie al coordinamento e all'attività dei volontari sul territorio, l'associazione promuove attivamente i valori di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Dunque, Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Il suo impegno umanitario di è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori.Dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 8 milioni di persone in 17 paesi. L'attuale presidente della ONG è Rossella Miccio, chiamata a ricoprire la carica nel luglio del 2017; Alessandro Bertani ricopre la carica di vicepresidente

 

Dove: Afghanistan, Repubblica centrafricana, Sierra Leone, Sudan

 

Destinatari: Tutti coloro in possesso dei requisiti

 

Quando: È richiesta la disponibilità per un periodo di 6 mesi

 

Scadenza: 30/11/2017

 

Descrizione dell’offerta: Il ruolo di amministratore internazionale, che ha come figura responsabile di riferimento il Coordinatore del progetto, si interfaccia regolarmente con l'Ufficio Umanitario di Emergency in Italia (HQ) per tutti gli ambiti di competenza. La sua principale mansione richiede la gestione e la responsabilità di tutti i processi amministrativi e contabili del progetto e una permanenza di 6 mesi all’estero comprensivi di un periodo di ferie retribuite da effettuare al termine della missione in accordo con il Coordinatore del progetto.

Le principali responsabilità richieste al candidato sono:

 - garantire una corretta manutenzione dei documenti amministrativi e contabili del progetto, anche quella richiesta dai revisori o da eventuali donatori istituzionali

- assicurare una corretta gestione del denaro in cassa, dei conti correnti bancari e della relativa riconciliazione su base mensile

- assicurare una corretta gestione amministrativa dello staff nazionale (salari, contratti, ferie, permessi...)

- preparare la reportistica mensile (cash flow, file di rendicontazione...) e presentarla puntualmente all'HQ, segnalando sempre eventuali scostamenti dai budget approvati

- collaborare con il Coordinatore del progetto e l'HQ in Italia alla redazione del budget annuale del progetto

- supportare il Coordinatore del progetto nella preparazione di proposte di finanziamento

- supportare il Coordinatore del progetto durante le fasi di audit da parte dei donatori istituzionali.



Requisiti: Il candidato ideale dovrebbe possedere i seguenti requisiti:

 - Diploma di Ragioneria o Perito Aziendale o Laurea in discipline economiche, politiche e internazionali

- minimo 2 anni di esperienza nel ruolo, maturata in contesti organizzativi profit o non profit

- preferibile conoscenza delle linee e procedure di finanziamento dei principali donatori istituzionali (EU, MAECI, agenzie UN...)

- esperienza in tenuta della prima nota di cassa

- conoscenza dell’inglese e o del francese

- esperienza nella gestione delle entrate e dei pagamenti

- esperienza nella riconciliazione dei conti bancari e di cassa.

 

Costi/Retribuzioni: Retribuito

 

Guida all’application: Gli interessati devono compilare il form di candidatura selezionando AMMINISTRATORE nello spazio riservato al Ruolo.

Per informazioni o chiarimenti (non per candidarsi): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Per candidarti vai al form on-line: le candidature inviate a questa e-mail non potranno essere valutate.

 

Link utili:

Link all'offerta

Emergency Homepage

Scopri di più su Emergency

 

Contatti Utili:

Sede di Roma

Via dell'Arco del Monte 99 A, 00186 Roma

Tel (+39) 06 688151 Fax (+39) 06 68815230

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Emergency contatti

 

a cura di Chiara Dello Russo

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Se sei interessato a lavorare nel Terzo settore, ad esempio nel mondo della cooperazione internazionale o all’interno delle sedi di enti non profit della tua città, esiste un portale che fa al caso tuo. È Job4good.it, la piattaforma nata per mettere in contatto professionisti ed aspiranti tali con le Organizzazioni del Terzo settore.

 

Se hai maturato una discreta esperienza come volontario e vuoi trasformare la tua passione in un lavoro o se, semplicemente, vuoi trovare consigli su come migliorare il tuo CV e rimanere aggiornato sui principali progetti formativi del non profit, allora Job4good può fare al caso tuo.

 

Ogni settimana, infatti, decine di organizzazioni pubblicano le loro vacancy sul portale. Potrai quindi candidarti ad una o più posizioni aperte o farti trovare da loro creando un tuo profilo professionale con il quale presentarti.

 

 

Come funziona Job4good?

Job4good è una piattaforma di job matching dedicata esclusivamente al settore non profit, italiano ed internazionale. In altri termini, sul sito, si incontrano domanda e offerta di lavoro tra associazioni e professionisti.

 L’utilizzo della piattaforma è completamente gratuito, sia per le organizzazioni che per i candidati. Basteranno pochi clic per creare il tuo profilo o per iscrivere il tuo ente. Ogni vacancy è geolocalizzata e può essere filtrata per settore di competenza. Infine, è possibile attivare un servizio di job alert che ti avviserà ogni volta che verrà pubblicata un’inserzione di tuo interesse.

 

Sei un candidato in cerca di nuove opportunità di lavoro?

Registrandoti e creando il tuo account personale potrai usufruire di numerose funzioni:

- Ricerca e candidatura: Trova le opportunità di lavoro più affini alle tue esigenze e desideri di crescita professionale e candidati con un click.

- Profilo professionale: Crea il tuo profilo personale e fatti trovare dalle organizzazioni e dalle aziende interessate: bio, percorso di studi, esperienze lavorative, competenze tecniche e professionali e skills, oltre al tuo CV tradizionale; il profilo sarà consultabile dalle ONP e dalle Aziende registrate che potrebbero essere a caccia di professionisti e alle quali è permesso accedere alla banca dati. Non è da escludere, infatti, che siano le stesse onp a contattarti direttamente, senza necessariamente passare dalla pubblicazione di una vacancy.

- Job Alert: Ricevi direttamente via mail le tue ricerche avanzate per non farti scappare nessuna opportunità di lavoro che corrisponda ai tuoi parametri.

Che dire? Niente di più semplice.

 

Sei un’organizzazione in cerca di Collaboratori?

Le Organizzazioni Non Profit registrate su Job4good possono pubblicare gratuitamente ed in totale autonomia i propri annunci di lavoro e di stage, oltre a poter consultare il database dei professionisti per individuare e contattare un potenziale talento idoneo alla propria ricerca.

 

Gli annunci verranno geolocalizzati comparendo all’interno della mappa interattiva e rendendo la navigazione più facile e veloce. Allo stesso tempo, ogni vacancy sarà categorizzata per settore professionale, tra cui la cooperazione internazionale, il fundraising e il project management.

 

La community

Ma il lavoro di Job4good non si ferma al job matching. Ogni settimana vengono pubblicati consigli e piccole guide che potrebbero aiutarti nella tua esperienza lavorativa. E verranno messo a disposizione video e brevi clip  per orientarvi al mondo del lavoro nel non profit.

 

Tramite le pagine di Facebook e LinkedIn, infine, potrai incontrare, conoscere e confrontarti con altri professionisti del settore, oltre a scambiare consigli e opinioni. E perché no, per trovare il tuo prossimo lavoro.

Co-fondata da Bono, ONE è un’organizzazione internazionale sostenuta da oltre 8 milioni di persone, delle quali 60,000 in Italia, che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili. Apolitica, ONE mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e a lavorare di concerto con i leader politici per combattere l’AIDS e le malattie prevenibili, aumentare gli investimenti per l’agricoltura e l’alimentazione e chiedere ai governi maggiore trasparenza nei programmi di lotta alla povertà.

Diventa membro di ONE e scopri di più sulle sue campagne qui!  

Con il DATA Report 2017, ONE continua nel suo ruolo di monitoraggio dei flussi e tendenze degli aiuti pubblici allo sviluppo (APS) per i maggiori donatori mondiali. Nello specifico, il rapporto di quest’anno, 2017 DATA Report: Finanziare il Secolo Africano, mostra come nonostante gli aiuti pubblici allo sviluppo abbiano raggiunto livelli record, i paesi più poveri del mondo ricevano una quota decrescente delle risorse globali in un momento storico molto delicato.

Il rapporto sottolinea infatti come entro il 2050, la popolazione dell’Africa è destinata a raddoppiare e a diventare la più giovane del mondo: la popolazione giovanile africana sarà 10 volte quella dell’Unione Europea. Un aumento degli aiuti pubblici allo sviluppo, degli investimenti privati e delle risorse nazionali è dunque necessario per finanziare l'istruzione, l'occupazione e l’empowerment di questa gioventù in crescita, cruciale per sollevare i paesi meno sviluppati dalla povertà, accelerare la sostenibilità e garantire prosperità a lungo termine.

 

ONE esorta dunque i leader mondiali ad aumentare con urgenza gli investimenti verso l’Africa per scongiurare il rischio di maggiore instabilità e ulteriori popolazioni sfollate, nonché per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile adottati due anni fa da parte dei governi dei 193 paesi membri dell’ONU.

 

Al livello globale:

- Nel 2016 gli aiuti pubblici allo sviluppo globali hanno raggiunto livelli record, ammontando a 140,1 miliardi di dollari, un aumento del 7,4% dal 2015 in termini reali.

- La quota destinata ai paesi meno sviluppati è scesa al 28% nel 2016, rispetto al 32% di soli quattro anni fa.

- L'Africa, che ospita oltre il 50% dei più poveri del mondo, ne risente più gravemente considerato che i paesi donatori non hanno rispettato le promesse sull’APS, nonché a causa dei bassi livelli di investimenti diretti esteri (IDE) e della diminuzione delle risorse interne.

- La quota degli aiuti globali destinati all’Africa è scesa dal 36% nel 2012 al 32% nel 2016.

 

Al livello nazionale:

- La spesa destinata dall’Italia agli aiuti allo sviluppo è aumentata per il quarto anno consecutivo, portandoli allo 0,26% del Reddito Nazionale Lordo.

- L’Italia resta ben lontana dall’obiettivo internazionale di stanziare lo 0,7% del Reddito Nazionale Lordo per gli aiuti allo sviluppo.

- La spesa interna per l’assistenza ai rifugiati rappresenta una quota preoccupante (circa un terzo) del bilancio complessivo stanziato dall’Italia.

Sul caso italiano, Kate Critchley, Direttrice Esecutiva per l’Europa (ad interim) di ONE, ha affermato: “Ospitando i leader del G7 in Sicilia, luogo geograficamente più vicino all'Africa di ogni altra precedente sede del vertice, l'Italia ha inviato un segnale positivo della sua volontà di assumere un ruolo prominente nel forgiare un nuovo partenariato internazionale con il continente. Tuttavia, l'Italia continua a non rispettare gli impegni internazionali in materia di aiuti oltremare. Per di più, la spesa interna per lassistenza ai rifugiati rappresenta una quota preoccupante del bilancio complessivo stanziato dallItalia. L'Italia fa bene a investire nella sicurezza e nell’accoglienza dei profughi e deve continuare a farlo, ma senza sviare risorse da vitali programmi di aiuto. Questi costi non dovrebbero contare come assistenza internazionale allo sviluppo”.

Scopri qui la pagina interattiva di ONE sul DATA Report per il 2017!

Se sei interessato ai diritti umani, diritto internazionale umanitario e alle relazioni internazionali non perdere questa occasione di internship con l’International Insitute of Humanitarian Law!

 

Ente: L'Istituto Internazionale di Diritto Umanitario è una, non-profit, organizzazione umanitaria indipendente fondata nel 1970. La sua sede si trovano a Villa Ormond, Sanremo (Italia). Lo scopo principale dell'Istituto è quello di promuovere il diritto internazionale umanitario, dei diritti umani, del diritto dei rifugiati e questioni connesse. Grazie alla sua specifica esperienza, l'Istituto si è guadagnato una reputazione internazionale come centro di eccellenza nel campo della formazione, della ricerca, e la diffusione di tutti gli aspetti del diritto umanitario internazionale. Considerando le finalità che persegue, l'Istituto opera in stretta collaborazione con le più importanti organizzazioni internazionali dedicati alla causa umanitaria, tra cui il Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC), l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), e l'International Organization for Migration (IOM). Ha relazioni operative con l'Unione europea, l'UNESCO, la NATO, OIF (Organizzazione Internazionale Francofonia), e la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. Essa ha lo status consultivo presso le Nazioni Unite (ECOSOC) e del Consiglio d'Europa

 

Dove: Sanremo e Ginevra

 

Destinatari: Laureati

 

Quando: Da concordare

 

Scadenza: Non prevista

 

Descrizione dell’offerta: L'Istituto offre a potenziali stagisti la possibilità di trascorrere un periodo di tempo dedicato all'assistenza nella preparazione delle sue attività, la durata dello stage è di sei mesi

 

Requisiti: Essere Laureati e post-laureati interessati al campo del diritto internazionale umanitario, dei diritti umani, del diritto dei rifugiati, alla legge sull'immigrazione , alle relazioni internazionali e tutte le discipline correlate

 

Documenti richiesti: CV e compilazione dell’application form

 

Retribuzione: Non prevista

 

Guida all’application: Tutti coloro che sono interessati sono invitati a scaricare e leggere attentamente le informazioni generali riguardanti le condizioni del tirocinio.

 

Per candidarsi è necessario inviare una versione aggiornata del vostro CV e il modulo di domanda, debitamente compilato al signor Gian Luca Beruto , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Informazioni utili: Ginevra è la seconda città più popolata della Svizzera ed è sede europea dell'ONU, della Croce Rossa e di decine di organizzazioni internazionali. Si trova a sud-ovest del Lago di Ginevra, dove questo sfocia nel fiume Rodano. Nella città vecchia potrai immortalare edifici risalenti a secoli diversi, tra cui la casa dove nacque il filosofo Jean-Jacques Rousseau e la Cattedrale Saint-Pierre, dalla cui cima si gode di una stupenda vista della città

 

Link utili:

Link 

International Institute of Humanitarian Law

Ginevra

 

Contatti utili:

Sanremo, Italy

Tel. +39 0184 541848

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Geneva, Switzerland

Tel. +41 22 9073671/70

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

“Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Cooperazione, sviluppo e volontariato”

A cura di Federica Surace

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

 

LA REDAZIONE

La fondazione Progetto Arca è alla ricerca per collaboratori per attività di dialogo diretto face to face, a Roma ed in zone limitrofe. Se sei un giovane motivato e che ha a cuore la causa non perdere l’occasione di collaborare con questo grande progetto.  

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Cooperazione

 

ENTE: l’associazione progetto Arca nasce nel 1994 per un’iniziativa mossa da un gruppo di amici accomunati dallo stesso desiderio di aiutare le persone.  A Milano nasce il primo centro di accoglienza per persone senza dimora e con problematiche di indipendenza. Nel 1998 il progetto Arca è riconosciuto come onlus. Dal 2001 ad oggi il progetto ha affrontato un grande percorso evolutivo, aprendo nuovi centri di accoglienza ed espandendo la propria missione a Roma, Napoli, Varese e creando nuovi spazi anche a Milano. La missione di questa onlus è ridare una vita dignitose e indipendente a persone che hanno perso tutto, dai legami familiari, al posto di lavoro, alla casa in cui vivevano fino a pochi anni prima. Il lavoro si divide in tre fasi:
- Ascoltare, senza pregiudizio e con rispetto per la sua storia

- Dare assistenza attraverso beni semplici e primari come un letto, un pasto caldo e dei vestiti puliti

- Andare oltre l'assistenza, Verso un futuro di autonomia e di integrazione sociale.

 

Dove: Roma e zone limitrofe

 

Destinatari: candidati tra i 18 ed i 35 anni

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: open

 

Descrizione dell’offerta: dopo aver ricevuto una formazione riguardo il programma e la metodologia applicata i candidati che supereranno la selezione avranno i seguenti compiti:

- interagire con i potenziali sostenitori in maniera diretta all’interno di eventi organizzati

- individuare, sensibilizzare e coinvolgere nuovi donatori

 

Requisiti:

- età compresa tra i 18 ed i 35 anni

- disponibilità infrasettimanale e nei weekend

- determinazione a lavorare per obiettivi nel medio-lungo termine

- buone capacità comunicative e ottima predisposizione ai rapporti interpersonali.

 

Costi e retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: per candidarsi è necessario compilare il seguente form

 

Informazioni utili: il candidato dovrà rendersi disponibile 3/4 giorni con sabato e/o domenica.

La ricerca è rivolta a persone di entrambi i sessi (L.903/77).

 

Link utili:

link offerta

 

Contatti:

Via degli Artigianelli, 6

20159 MILANO

CF 11183570156

 

Tel 02.66.715.266 - Fax 02.67.382.477

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura di Valeria Ruggiero

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE





Vorresti imparare a scrivere un progetto? Ti piacerebbe conoscere le tecniche per costruire un budget e saper rendicontare? Se sei interessato ad arricchire la tua formazione nel settore del no profit partecipa ai nuovi corsi di formazione organizzati dall’Associazione Più Vita onlus, avrai l’occasione di conoscere gli strumenti e le tecniche della Progettazione per la Cooperazione Internazionale e l’Educazione allo Sviluppo, sperimentando in prima persona il lavoro del progettista.

 

Ente. Più Vita Onlus è un'organizzazione senza fini di lucro che lavora da oltre dieci anni per la Cooperazione e l'Educazione allo Sviluppo nei paesi del Sud del mondo, realizzando progetti a favore dei bambini che vivono in condizioni di povertà e disagio per dare loro maggiori strumenti e competenze per un futuro più ricco di opportunità.

Il lavoro dell’Associazione si sviluppa in Nicaragua, Repubblica Dominicana e in Italia con il fine di sostenere lo sviluppo delle popolazioni più svantaggiate, con particolare attenzione ai bambini e alle donne che vivono sotto la soglia di povertà e di garantire loro il rispetto dei diritti umani fondamentali: istruzione, alimentazione e assistenza medica.

Per maggiori informazioni visita il sito

  

CORSO PROGETTARE PER IL TERZO SETTORE

 

Quando: 25 - 26 e 31 maggio

 Dove: sede dell’Associazione a Roma

 Scadenza Iscrizioni: 17 maggio

 Il corso si svolgerà in tre giornate ed ha l’obiettivo di illustrare le nozioni fondamentali del ciclo del progetto, dall’elaborazione dell’idea alla sua formulazione attraverso il quadro logico, fino alla valutazione ex post.

 

Programma

- Bandi enti pubblici e privati: ricerca, analisi e studio di fattibilità

- Proposta progettuale: ciclo del progetto, elaborazione idea di progetto, formulazione progetto e quadro logico (obiettivi, attività, risultati attesi, indicatori di valutazione)

- Partenariato: ricerca dei partner, relazioni, documentazione necessaria

- Chiusura e consegna presentazione di un progetto

- Introduzione alle fasi di post-approvazione: gestione delle attività di progetto, valutazione in itinere e finale

- Esercitazione finale: simulazione della presentazione di un progetto, si lavorerà al testo di un bando mettendo in pratica tutte le fasi precedentemente analizzate e studiate.

 

 

CORSO RENDICONTAZIONE E BUDGETING

 Quando:  22 e 23 giugno

Dove:  sede dell’Associazione a Roma

Scadenza Iscrizioni: 15 giugno

 Il corso si svolgerà in due giornate e permetterà di acquisire le competenze fondamentali per la costruzione di un budget di progetto e la sua relativa rendicontazione. 

 

Programma

Costruzione di un budget

- Metodo di rendicontazione

 

Le lezioni si terranno presso la sede dell’Associazione Più Vita onlus a Roma, in via Fabio Numerio 46, dalle ore 9.00 alle ore 15.00. Entrambi i corsi saranno composti da lezioni teorico-pratiche attraverso le quali ogni partecipante verrà coinvolto nella simulazione delle attività spiegate.

Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di frequenza e i materiali delle lezioni.

 Docente

Il corso sarà tenuto dalla Dott.ssa Graziella Tedesco, Responsabile dell’Ufficio Progettazione di Più Vita onlus. Progettista e Formatrice, Consulente per la Cooperazione Internazionale, con una pluriennale esperienza nella gestione, rendicontazione e progettazione per l’Educazione allo Sviluppo.

  Modalità di partecipazione_

Per iscriversi ai corsi occorre compilare  il FORM ONLINE presente sul sito web www.piuvitaonlus.org o scrivere una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando Nome, Cognome, Numero di telefono, Email ed eventuale ruolo ricoperto attualmente dal partecipante all’interno di una organizzazione/associazione entro il termine massimo indicato per i rispettivi corsi. In base alla composizione dell’aula le persone iscritte verranno ricontattate per la conferma dell’iscrizione e le indicazioni sul versamento della quota di partecipazione.

 

Contributo di partecipazione

Il contributo di partecipazione è di 170,00€ per il corso “Progettare per il Terzo Settore” e di 150,00€ per quello di “Rendicontazione e Budgeting”. E’ previsto uno sconto di 10,00€ per tutti coloro che decideranno di prendere parte ad entrambi i corsi e per coloro che hanno già frequentato un corso di formazione organizzato da Più Vita onlus.Il contributo raccolto sarà interamente devoluto a sostegno dei progetti di Più Vita onlus, consultabili al seguente link

 

Info

Per informazioni sul programma dettagliato dei corsi consultare il sito web www.piuvitaonlus.org alla pagina Cosa Facciamo/Corsi di Formazione, scrivere una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero di telefono 06 99929866.

 

Scarica la scheda del corso Progettare per il Terzo Settore

Scarica la scheda del corso Rendicontazione e Budgeting

Richiedi la tessera per l’anno corrente e contribuisci a mantenere l’equilibrio della biodiversità

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: il WWF è un’organizzazione globale indipendente e multiculturale che ha lo scopo di costruire un futuro in cui l’umanità possa vivere in armonia con la natura. Crea soluzioni concrete di conservazione attraverso la combinazione di progetti sul campo. Stringe collaborazioni con altre istituzioni, organizzazioni ambientali, governi ed opinione pubblica per rafforzare la sua efficacia valutando criticamente l’adeguatezza e l’efficacia dei suoi sforzi per raggiungere gli obiettivi definiti.

 

Destinatari: tutti gli interessati in linea con i principi dell’ente

 

Guida all’application: per ricevere la tessera 2017 è sufficiente andare sul sito che trovate nella nostra sezione Link Utili in fondo a questo articolo e inserire i dati anagrafici.

 

Informazioni utili: i possessori della tessera entreranno al fianco dell’ente nelle numerose battaglie che affronta per la difesa della natura. Basta pensare che le specie si estinguono ad una velocità di circa 100 volte superiore a quella del passato. Grazie alle numerose donazioni, l’organizzazione riesce a proteggere le specie animali sull’orlo dell’estinzione difendendo la biodiversità in tutte le sue forme

 

Link utili:

Sito

Link Tesseramento

 

Contatti Utili:

Ufficio Soci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

oppure tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per altri contatti visitate il sito nella sezione Contatti

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE


a cura di Pecorari Giuditta

Vuoi contribuire alla missione di LULE? Porta il tuo contributo e il tuo entusiasmo a sostegno dell'integrazione dei popoli emarginati

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione Cooperazione

 

Ente: LULE (“fiore” in albanese) è un’iniziativa nata nel 1996 ad Abbiategrasso con la finalità di operare nell’aiuto alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale. Nel settembre del 1996 un gruppo di volontari ha cominciato un percorso di formazione per individuare le modalità di intervento opportune nel settore; ad aprile del 1997 sono cominciate le attività di contatto sulla strada. Nel 1998 LULE si è costituita in un’associazione di volontariato per la gestione di programmi articolati di intervento nell’ambito della prostituzione di strada e per l’integrazione sociale delle donne e minori vittime della tratta. Ad oggi l’attività è realizzata da circa 35 volontari, appositamente formati, e da 20 operatori professionali. Il territorio di intervento è la Regione Lombardia. I beneficiari diretti degli interventi sono persone straniere (prevalentemente donne e minori), vittime di tratta e sfruttamento (sessuale, lavorativo, accattonaggio, ecc.). Se vuoi saperne di più puoi scaricare i numerosi documenti che trovi nelle varie sezioni del sito o contattarci direttamente agli indirizzi mail indicati nella sezione apposita

 


Dove: In Italia

 

Destinatari: Tutti coloro che siano interessati al mondo del volontariato e che vogliano mettersi in gioco nel sociale

 

Durata: Quanto vuoi

 

Scadenza: Mai, puoi candidarti quando vuoi

 

Descrizione dell’offerta: Per una Associazione come Lule, il supporto dei volontari è fondamentale per dare impulso e continuità alle attività e alle iniziative messe in campo sul territorio a favore dell’integrazione e autonomia delle persone emarginate o a rischio di esclusione sociale. In questi anni abbiamo aiutato oltre 2.000 donne vittime di tratta e violenza, 5.000 minori italiani e stranieri, 15.000 adulti in situazione di fragilità dovuta alla migrazione, allo sfruttamento lavorativo o alla disabilità. Da oltre 20 anni Lule Onlus opera nel sociale per rispondere ai bisogni degli “invisibili”… porta il tuo contributo e il tuo entusiasmo a sostegno di questa missione!

 

Requisiti: Nessun requisito particolare, se non la voglia di mettere a disposizione il proprio tempo per chi ne ha bisogno

 

Retribuzione: Trattasi di volontariato. Nulla sarà più appagante di sapere che il tuo contributo con LULE sarà fondamentale per chi ne ha bisogno

 

Guida all’application: Se sei interessato a collaborare con Lule come volontario, invia il tuo CV o anche solo una breve presentazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: a breve sarai contattata/o dalla responsabile del servizio per maggiori informazioni e per un colloquio conoscitivo in cui ti saranno presentate le attività dell’ente e gli ambiti di intervento

 

Informazioni utili: Per maggiori informazioni visita il sito LULE

 

Link utili:

LULE

Diventa volontario

 

Contatti utili:

Pagina dei contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Manca un mese ormai all’apertura del Festival delle Carriere Internazionali, ed anche a conclusione di quello che è stato il Tour per le maggiori università italiane sicuramente la volontà di continuare a portare avanti la voglia di conoscere, capire e comprendere quello che veramente è il mondo delle carriere internazionali si trova alla base della condivisione di queste esperienze. L’apporto maggiore per entrare in questo mondo è la ricca testimonianza degli ospiti con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare durante questi mesi e che continueranno ad essere presenti in quelli futuri. Oggi abbiamo il piacere di presentarvi Roberta Zaccagnini, Responsabile Ufficio Attivismo della sezione Italiana Amnesty International, che ha risposto alle nostre domande per carriereinternazionali.com.

Cara Roberta Zaccagnini, è stato un piacere collaborare con lei e usufruire della sua testimonianza durante i vari incontri formativi con i giovani. Spesso e soprattutto tra i giovani l’idea di carriera internazionale non è chiara e presenta una molteplicità di possibilità tra le quali è difficile orientarsi. Alla luce delle sua esperienza e del suo ruolo di Responsabile per l’Ufficio Attivismo in Amnesty International, Sezione Italiana, che cosa intende lei per Carriera Internazionale?

 

Sicuramente il mondo delle carriere internazionali è tanto vario quanto complesso. La possibilità di entrare in questo mondo significa, secondo la mia opinione, soprattutto l’opportunità di lavorare in una realtà basata su un modello di solidarietà internazionale in cui ogni diritto violato in qualsiasi parte del mondo, anche lontana, ci riguarda personalmente.

La realtà di Amnesty International  è una delle più dinamiche nell’ambito della cooperazione e sicuramente sarebbe un punto di forza per ogni giovane interessato al settore. Parlando di formazione pratica, quali sono le opportunità di collaborazione che Amnesty International offre ai giovani, studenti e laureati?

 

La realtà di Amnesty International è molto aperta ai giovani e alle persone in genere che sanno mettersi in gioco con la loro esperienza. Si va dallo stage, dal volontariato in sede alle opportunità di lavoro in tutti i settori in cui siamo organizzati: comunicazione, finance, services, educazione, campagne, policy e lobby, attivismo, raccolta fondi. La più grande opportunità che offre è quella di fare attivismo in qualsiasi parte d’Italia contribuendo così a una fortissima crescita personale in termini di conoscenze e, soprattutto, di competenze.

 

Grazie davvero per le parole spese a sostegno dei giovani e delle loro opportunità in questo ambito. Se potesse dare un ultimo consiglio alla luce di quanto detto, cosa direbbe ai nostri ragazzi?

 

Il mio consiglio più grande deriva sicuramente dalle esperienze maturate sul campo. Affiancare a uno studio rigoroso e appassionato che non trascura l’aspetto linguistico, una dimensione forte del fare in cui si vivono e si testano varie realtà del terzo settore, a livello di volontariato e attivismo. Alcune di queste esperienze sono dirimenti rispetto alla strada che può essere scelta tra le tante. Il criterio principale di scelta però dovrebbe essere quella del tempo: incamminarsi sulla strada in cui l’orologio non si guarda, ovvero quella che ci piace di più e che, più di tutte, incontra le nostre attitudini. Capire presto a quale livello di cambiamento si vuole operare (sul campo o meno, nella cooperazione o nell’advocacy, a contatto con i beneficiari o meno, nei programmi o nel fundraising, etc) è la prima e migliore garanzia per una scelta professionale felice.



A cura di Eleonora Mantovani
Carriereinternazionali.com

Rubrica

  • A Bonn la Climate Change Conference

    A Bonn la Climate Change Conference Dal 6 al 17 novembre 2017 3900 partecipanti, 2mila funzionari governativi, 1800 rappresentanti di organismi e agenzie dell'Onu, organizzazioni intergovernative…
    06-11-2017 244 in Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.