L’Università degli Studi Internazionali di Roma, più comunemente conosciuta come UNINT, rappresenta oggi un punto di riferimento per quanti vogliono confrontarsi con uno metodo di studio improntato alla dimensione internazionale e all'innovazione. Nata come "l'Università delle Lingue", ha nel corso degli anni di successi accademici, allargato le proprie aree di competenza sia nella didattica che nella ricerca, proponendo ora un'offerta formativa di ampia portata per i giovani interessati alle carriere internazionali e alle scienze sociali. Oltre alla Facoltà di Lingue, interpretariato e traduzione è oggi presenta la facoltà di Economia che poopone corsi di laurea sia in Economia che in Scienze politiche nel ramo delle relazioni internazionali. Unint, in particolare propone una formazione di eccellenza per quanti vogliano intraprendere la carriera diplomatica.

 

Per guardare questa realtà più da vicino, Carriereinternazionali.com ha incontrato il preside della facoltà di Economia, prof. Antonio Magliulo che ci racconta quali i punti di forza di questo percorso dalle caratteristiche fortemente orientate alla formazione internazionale.

Prof. Magliulo, può raccontarci qualcosa in più sulle lauree magistrali in economia offerte dalla UNINT?

L’economia è considerata la regina delle scienze sociali perché ha l’ambizione, talvolta la pretesa, di insegnare agli uomini a scegliere in modo razionale e cioè a perseguire gli scopi desiderati utilizzando al meglio le risorse disponibili.

Alla UNINT abbiamo compiuto una scelta che riteniamo possa consentire ai nostri studenti di tagliare con successo i traguardi desiderati. Anziché frammentare l’offerta formativa, abbiamo attivato un solo corso di laurea magistrale, in Economia e Management Internazionale, quello più diffuso e forse più apprezzato da imprese e istituzioni. Ma lo abbiamo articolato in curricula in modo da declinare e applicare il corpus di conoscenze economico-manageriali in quattro distinti ambiti disciplinari e settoriali: la consulenza aziendale, il marketing digitale, il Made in Italy e le relazioni internazionali, con insegnamenti comuni ai quattro indirizzi e insegnamenti caratterizzanti ciascun curriculum. Lo studente si laurea in Economia e Management Internazionale e, forte delle conoscenze e competenze acquisite, si prepara ad operare in uno degli ambiti prescelti.

Perché avete scelto di inserire un curriculum specifico in relazioni internazionali?

Perché anche nell’area delle relazioni internazionali sono necessarie, e lo saranno sempre di più in futuro, conoscenze e competenze economico-manageriali.

Riflettiamo un attimo. Viviamo in una “società senza stato”, una “global (and intercultural) society without a global government”. Chi governa il mondo? ci si chiede con sempre maggiore insistenza. E la risposta, pressoché unanime, è: nessuno in particolare, nel senso che manca, nel sistema internazionale, un’autorità suprema assimilabile ad uno Stato. Esiste invece un sistema di governo o global polity in evoluzione che comprende stati nazionali, organizzazioni intergovernative e non governative e persino grandi imprese transnazionali. Pensiamo a questi numeri. Nel 1945 esistevano 50 stati, oggi sono quasi 200. Nel 1951 operavano 123 organizzazioni intergovernative, oggi sono quasi 8.000. Sempre nel 1951 agivano 832 organizzazioni non governative, oggi sono quasi 57.000.

Di cosa si occupano gli attori della scena internazionale? Come usano il loro tempo e le loro energie? Lo sappiamo: svolgono una funzione essenziale nel “governo del mondo” promuovendo la cooperazione allo sviluppo, la difesa dell’ambiente, la protezione dei diritti umani, l’accoglienza dei migranti. E nella loro azione quotidiana devono gestire progetti, procacciarsi capitali, organizzare risorse umane, rendere conto agli stakeholders del proprio operato. Ovvero: devono essere dei manager delle relazioni internazionali.

Ecco perché abbiamo attivato un curriculum in Relazioni Internazionali. Perché crediamo nel connubio tra Economia e Politica (con le iniziali maiuscole). Il curriculum unisce due tradizionali aree del sapere umano: quella giuridica-politologica (con insegnamenti di Politica Internazionale e Diritto Internazionale e dell’Unione Europea) e quella economico-manageriale (con insegnamenti di Economia Internazionale, Management, Accountability e Negotiation). Entrambe collocate in una prospettiva storica, perché senza la storia non si capisce nulla del presente: non si può lavorare in una ONG o in un’agenzia ONU senza conoscere, sia pure a grandi linee, la storia di quell’organizzazione o la genesi del sistema internazionale (chiedere, per credere, ai responsabili dei colloqui di lavoro).

Dunque un curriculum innovativo nei contenuti che mira ad integrare aree tradizionalmente separate (nei corsi di Scienze Politiche manca l’area manageriale e in quelli di Economia manca[va] l’area politologica). Ma le innovazioni riguardano anche il metodo e non solo i contenuti.

Gli insegnamenti sono in italiano e in inglese e gli studenti che lo desiderano possono trascorrere soggiorni all’estero in una delle tante università con cui abbiamo sottoscritto accordi di cooperazione. Oltre al programma Erasmus, c’è la possibilità di conseguire un double degree con l’Università di Sofia e altri accordi internazionali sono in procinto di essere sottoscritti. Infine, il corpo docente è composto da accademici e professional per arricchire l’imprescindibile sapere teorico con la ricchezza unica che promana dall’esperienza pratica.

Posso prepararmi al concorso diplomatico con questa laurea magistrale?

Certo, la nostra laurea, la LM-77, è tra quelle che abilitano a partecipare al concorso diplomatico. Anzi, siamo pronti, nel caso in cui vi sia un sufficiente numero di studenti interessati, ad organizzare uno specifico Corso in preparazione del Concorso con una serie di attività didattiche che riprendono e rafforzano le conoscenze acquisite durante il biennio.

Perché un esperto in relazioni internazionali ha bisogno di competenze economiche?

Per le ragioni che indicavo prima. Un esperto in relazioni internazionali – sia che intraprenda la carriera diplomatica o che voglia operare all’interno di un’organizzazione internazionale – dovrà, nella sua vita professionale, gestire una molteplicità di risorse umane e finanziarie, negoziare con attori diversi, pubblici e privati, e rendere conto del proprio operato. Non vorrei esagerare, ma credo di poter dire che solo nel nostro curriculum magistrale si trovano, adeguatamente armonizzati, insegnamenti (in inglese e affidati ad esperti internazionali) come Management of International Organizations and NGOs, Accountability of International Organizations and NGOs, Negotiation and Project Management, International Organizations e insegnamenti come Politica Internazionale e Diritti Umani, Economia e Storia delle Relazioni Internazionali, Diritto Internazionale e dell’Unione Europea.

Il rapporto con le realtà economiche del territorio è sempre più importante per uno studente anche prima della laurea. Come facilita UNINT questo rapporto tra studenti, aziende e organismi internazionali?

La presenza di docenti-professionisti facilita il rapporto col mondo reale delle organizzazioni internazionali. Inoltre, abbiamo recentemente sottoscritto una convenzione esclusiva con l’Associazione Giovani nel Mondo che ci permette di sviluppare un dialogo quotidiano con gli attori della scena internazionale e quindi di offrire ai nostri studenti opportunità di stage e occasioni di lavoro.

Una delle novità della UNINT per l'a.a. 2017/2018 riguarda le soft skills, può dirci qualcosa di più in merito?

Oltre ad integrare l’area giuridico-politologica con quella economico-manageriale vorremmo coniugare le conoscenze e competenze di base (le cosiddette cognitive skills) con le non cognitive o soft skills che, come noto, mirano a sviluppare la personalità dello studente ed in particolare le capacità relazionali. A questo fine abbiamo predisposto un programma che prevede una serie di attività extracurricolari che vanno dal public speaking al team building.

Parallelamente stiamo progettando un “percorso di eccellenza”, certificato, che mira a fornire ulteriori conoscenze e competenze a coloro che intendono intraprendere una carriera nelle ONG con moduli didattici dedicati alla Global Advocacy, al Fundrasing ed altre rilevanti tematiche.

In conclusione vorrei dire che può iscriversi al nostro corso di laurea magistrale non soltanto chi è in possesso di un diploma di laurea triennale in Economia, Scienze Politiche o Giuridiche ma anche chi ha acquisito almeno 50 CFU nei settori scientifico disciplinari indicati nel Regolamento Didattico del corso di studio. Per esempio, molti degli attuali studenti provengono da Lingue e Mediazione Culturale.

L’importante è la motivazione e l’attitudine allo studio delle discipline previste. Il prossimo anno attiveremo anche un Precorso di Economia destinato a coloro che desiderano acquisire o rafforzare conoscenze di base. Ma forse ancora più importante è il fatto che i nostri docenti sono disposti a fare insieme e accanto agli studenti l’intero percorso di studi.

Link Utili:

Sito UNINT

Facoltà di Interpretariato e Traduzione

Facoltà di Economia

Corso di laurea magistrale in Scienze Politiche

 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Rubrica

Se hai sempre sognato di lavorare nell’Unione europea ecco l’occasione che fa per te! Candidati subito con i numerosi tirocini offerti dall’Associazione Europea per la Democrazia Locale e inizia la tua carriera nell’Ue!

 

Per altre opportunità simili visita la nostra sezione  Europa

 

Ente: L'Associazione europea per la democrazia locale è un'organizzazione non governativa dedicata alla promozione delle buone forme governative europee e della partecipazione dei cittadini a livello locale. L’Associazione fu fondata su iniziativa del Congresso delle Autorità Locali e Regionali del Consiglio d’Europa nel 1999. ALDA si concentra su quelle attività che facilitano e migliorano la cooperazione tra le autorità locali e la società civile. Elemento fondamentale su cui si basa l’intera Associazione è quello di creare legami e coesione tra le democrazie locali e la governance locale, tutto questo per garantire non solo equità ma anche tutela dei diritti umani e crescita sociale ed economica. ALDA lavora contemporaneamente su più temi come l’integrazione europea, le iniziative civiche, il volontariato, il decentramento, i diritti umani e lo sviluppo economico sostenibile. Le attività di ALDA possono essere suddivise in tre grandi aree differenti, ALDA Europe che si occupa principalmente della zona europea e promuove una cittadinanza attiva in stretta collaborazione con le autorità locali, ALDA Cooperazione che concentra le proprie attività sia nella zona balcanica e mediterranea che nella zona del Caucaso meridionale, e infine ALDA Plus che si occupa di fornire assistenza, formazione e consulenza su numerosi argomenti tra i quali sviluppo e gestione finanziaria

 

Dove: Sedi varie (dipende dal tirocinio che viene scelto)

 

Destinatari: Studenti e Laureati in possesso dei requisiti richiesti

 

Durata: La durata dell’ internship può variare dai due ai sei mesi in base alla posizione per cui ci si candida

 

Scadenza: Non specificato

 

Descrizione dell’offerta: ALDA è alla ricerca di vari stagisti da inserire all’interno del proprio staff nelle varie sedi dell’Associazione, le posizioni disponibili sono le seguenti:

Project Developer Assistant:  L’intern lavorerà sotto la supervisione del Coordinatore del Dipartimento Ricerca e Sviluppo, in particolar modo egli si occuperà del settore Fundraising e Sviluppo progetti

Project Manager Assistant:  L’intern lavorerà nel settore di Project Management sotto la diretta supervisione del Project Manager di Bruxelles, in questa area sono incoraggiate le candidature di studenti Erasmus non provenienti dalle Università francesi

Assistant Project Manager:  L’intern lavorerà presso l’HQ di Strasburgo sotto la guida del Capo del Programma di Sviluppo e del Coordinatore per l’Area mediterranea, requisito essenziale è la conoscenza della lingua francese

Project Manager Assistant: Lo stagista lavorerà a stretto contatto con l’Head Office di ALDA presso la Repubblica di Macedonia e si occuperà in particolar modo di coadiuvare la comunicazione con gli uffici

Assistant to the Secretary General’s Office:  Lo stagista si occuperà di organizzare eventi ed incontri, di pianificare le missioni degli operatori, scrivere e tradurre documenti

Communications support:  L’intern si occuperà di redigere e tradurre testi e documenti, aggiornare database, supportare le attività di Fundraising inoltre egli dovrà rappresentare ALDA durante conferenze e incontri

Project Assistant: Lo stagista si occuperà di preparare e scrivere documenti e testi necessari, curerà le relazioni con i vari partners e parteciperà al coordinamento dei progetti

 

Requisiti: Tutti i candidati interessati alle varie posizioni di stage dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

- Essere studenti o laureati in Scienze politiche, Giurisprudenza, Sociologia o possedere un background di conoscenze in materie affini

- Ottima conoscenza della lingua inglese sia scritta che parlata

- Ottima conoscenza di un’altra lingua dell’Unione europea a scelta tra Francese, Spagnolo, Tedesco e Olandese

- La conoscenza della lingua araba o russa è considerata un plus

- Ottime capacità nell’utilizzo del pc

- Ottime conoscenze dei social media

- Ottime conoscenze degli strumenti di comunicazione

- Ottime capacità di lavorare in un team

 

Retribuzione: Non specificato

 

Guida all’Application: Tutti i candidati interessati dovranno inviare il proprio Cv in lingua inglese aggiornato e una lettera motivazionale all’apposita email (vedi Contatti Utili)

 

Link Utili:

ALDA Official Website

Internship opportunities

Mail per le candidature

 

Contatti Utili:

Office in Strasbourg

Council of Europe 1, avenue de l'Europe

F-67075 Strasbourg - France

Phone: +33 3 90 21 45 93

Fax: +33 3 90 21 55 17

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Office in Brussels

Rue Belliard 20 Bruxelles 1040 Belgium

Phone: +32 (0)2 430 24 08

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Office in Vicenza

Viale Milano 66 - 36100 Vicenza - Italy

Phone: +39 04 44 54 01 46

Fax: +39 04 44 23 10 43

Mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Office in Skopje

Bld. Partizanski odredi 43B/1-5

1000 Skopje, Macedonia

Phone: +389 (0) 2 6091 060

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Office in Subotica

Trg Cara Jovana Nenada 15

SRB-24000 Subotica - Serbia

Phone: +381 24 554 587

Fax: +381 24 554 587

 

A cura di Jasmina Poddi

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

                                               

Pubblicato in Europa.

L’Università UCAM offre il Master's in Business Administration, il Master’s in European Union Studies and Human Rights e il Bachelor in Business Administration, programmi interamente in inglese e con pratica in Aziende ed Istituzioni Internazionali

 

La Spagna è al terzo posto tra i paesi europei per maggior numero di studenti stranieri grazie ad un sistema universitario di alta qualità.

I titoli ottenuti in Spagna, oltre ad essere riconosciuti in Europa, hanno un valore importante per i mercati emergenti dell’America Latina ma anche per gli Stati Uniti, la Russia, l’India e la Cina.

La UCAM, Università Cattolica di Murcia, si caratterizza per un’alta qualità formativa, un’attenzione personalizzata allo studente ed un forte legame con il mondo del lavoro.

 

L’Università Cattolica di Murcia, offre 54 Master e 30 corsi di Laurea, in inglese e spagnolo.

Tra i Master e corsi di Laurea in lingua inglese, i seguenti sono particolarmente indicati per chi vuole intraprendere una carriera internazionale: MBA - Master's in Business Administration, Master’s in European Union Studies and Human Rights, e, per gli studenti non laureati, il Bachelor in Business Administration.

 

MBA - Master's of Business Administration

 Il Full-time MBA - Master in Business Administration - della UCAM è stato strutturato per sviluppare il potenziale di leadership dei partecipanti, dando loro una prospettiva globale, preparandoli, con un approccio basato su situazioni reali, ad un mercato del lavoro in continuo cambiamento.

Il programma, interamente impartito in inglese e della durata di un anno, è stato ideato per offrire una solida preparazione nell’amministrazione di impresa. Il Full-time MBA offre 360 ore di lezione, un minimo di 150 ore di tirocinio in aziende nazionali ed internazionali e 990 ore di lavoro pratico, individuale o di gruppo.

Questo MBA offre ai laureati provenienti da diversi background accademici - giurisprudenza, comunicazione, ingegneria, arte e salute, solo per citarne alcuni - la possibilità di sviluppare ulteriormente la loro carriera professionale.

Il Master, infatti, prepara gli studenti ad avviare un'attività in proprio come imprenditori, lavorare come

amministratori d’impresa, economisti, amministratori di progetto ed esperti in risorse umane, o a ricoprire qualsiasi altra posizione manageriale in un'azienda.

Per raggiungere questo obiettivo, il corpo docente è composto sia da accademici che da dirigenti di imprese che sanno assistere gli studenti nello sviluppo delle loro conoscenze nel campo del  business.

Con un totale di 60 CFU, il MBA è un Master ufficiale riconosciuto in tutta Europa ed offre accesso diretto ai programmi di dottorato offerti dall’Università.

Può accedere al Master chiunque sia interessato ad internazionalizzare il proprio curriculum, e a migliorare le proprie prospettive di carriera internazionale. Per accedere è necessario avere una Laurea Triennale o Magistrale, in qualsiasi settore, e la conoscenza della lingua inglese a livello B2.  

Le iscrizioni sono già aperte. Selezioneremo un massimo di 25 studenti; il costo è di 8.900 €

 

Master’s in European Union Studies and Human Rights

 Il Master’s in European Union Studies and Human Rights ha un approccio multidisciplinare che permette agli studenti di ottenere una conoscenza a 360 gradi dell'Unione Europea. Si tratta di un percorso che fornisce ai partecipanti la preparazione teorica e pratica per lavorare, tra gli altri, nelle Istituzioni europee, in Organizzazioni internazionali e nella gestione di progetti europei.

E’ un programma innovativo, il cui corpo docente include accademici di alto livello specializzati nei diversi ambiti dell’Unione Europea e professionisti impegnati in Istituzioni internazionali.

Il corso, della durata di un anno, prevede un periodo di tirocinio in aziende o Istituzioni della durata minima di 250 ore. Durante il Master, inoltre, gli studenti potranno avere la possibilità di visitare le Istituzioni europee a Bruxelles.

 Può accedere al Master chiunque sia interessato ad approfondire gli studi sull’Unione Europea e i diritti umani, a internazionalizzare il proprio curriculum, e a migliorare le proprie prospettive di carriera internazionale.

 Le iscrizioni sono già aperte. Selezioneremo un massimo di 25 studenti; il costo del corso è di 5.800 €

 

Bachelor in Business Administration

 Il corso di Laurea in Business Administration, della durata di 4 anni (240 ECTS), è impartito in inglese ed è ideato per offrire una solida preparazione nell’amministrazione di impresa.

Questa Laurea è diretta a studenti che vogliono sviluppare una carriera nel management di aziende nazionali ed internazionali. Il corso è stato strutturato per sviluppare il potenziale di leadership dei partecipanti, dando loro una prospettiva globale, preparandoli, con un approccio basato su situazioni pratiche e reali, ad un mercato del lavoro in continuo cambiamento.

Gli studenti avranno modo di fare pratica in azienda, acquisendo così, da subito, un’esperienza di lavoro internazionale.

Le classi con un ridotto numero di studenti, provenienti da diverse parti del mondo, permette di massimizzare l’attenzione personalizzata per ogni alunno.

Inoltre, studiando in inglese in un contesto spagnolo, gli studenti hanno modo di perfezionare allo stesso tempo due delle lingue più parlate al mondo.

Gli studenti potranno anche accedere al programma Erasmus o aderire ad altri programmi di scambio con importanti università in Europa e nel mondo.

Una scelta molto valida, quindi, soprattutto se si considera che secondo il consorzio europeo U-Multirank (Ranking mondiale di università), la facoltà di Economia della UCAM è la prima in Spagna per esperienza educativa globale, qualità dei corsi e dell’insegnamento.

Il costo è di 6.000 euro l’anno

 

Per i Master e corsi di Laurea, i servizi di Orientamento al Lavoro della UCAM sono a disposizione degli studenti,  questi comprendono il SOIL – “Orientation and Work Placement Service”, il “Portal de Empleo”, il portale del lavoro dell’Università e la rete di impiego Erasmus, un servizio che promuove l’occupazione degli studenti internazionali nelle migliori aziende in tutta la Spagna.

 

Guarda la testimonianza di alcuni dei nostri studenti italiani:

https://www.youtube.com/watch?v=TB-G0MA3LgM

https://www.youtube.com/watch?v=AVzoVIxtCg8

Link utili:

Pagine web: in Spagnolo e in Inglese 

 

 

Gli altri  Master in inglese della UCAM sono:

 Master's MBA Sports Management

Master's High Performance Sport: Strength and Conditioning

Master's Innovation and Tourism Marketing

Master´s in Hospitality Management

Master's in Oral Surgery and Implant Dentistry

Master's Master in Bilingual Education

 

Gli altri  Corsi di Laurea in inglese della UCAM sono:

Bachelor's Modern Languages

Bachelor's Physical Activity and Sport Sciences

 

Contatti utili:

UCAM - Università Cattolica di Murcia

Campus de los Jerónimos, Nº 135

Guadalupe 30107 (Murcia) - Spagna

Telefono: +34 968278724

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Carriereinternazionali.com incontra il Dott. Fabio Bisogni , Consigliere di Amministrazione UNINT - Università degli Studi Internazionali di Roma - delegato alle relazioni internazionali e vicepresidente della Fondazione Formit, per farci raccontare quali sono i punti di forza di UNINT, come è sviluppata la dimensione internazionale e come l'offerta formativa dell'Ateneo possa incontrare i bisogni di giovani sempre più proiettati alle carriere internazionali in ogni ambito e settore.

L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) rappresenta oggi un punto di riferimento per quanti vogliono confrontarsi con uno metodo di studio improntato alla dimensione internazionale e all'innovazione. Segno di tale obiettivo la partnership con Giovani nel Mondo per la realizzazione dell'edizione 2018 del Festival delle Carriere Internazionali. Vieni a scoprire l'UNINT all'evento di orientamento alle Carriere Internazionali del 6 giugno a Roma, Porta il CV!

 

Dott. Bisogni, il nome stesso dell’Università- UNINT-Università degli studi Internazionali di Roma- riporta alla dimensione internazionale quale parte essenziale della mission dell'Ateneo. Come viene inteso questo carattere di internazionalità? Quali sono i tratti distintivi dell’UNINT?

Lo spirito internazionale è la vera pietra angolare del nostro Ateneo che trasferisce ai propri studenti competenze interdisciplinari. Tali competenze risultano fondamentali per una serie di fattori tra  i quali la capacità di interpretare il mondo in chiave geopolitica, linguistica, culturale, economica e digitale per diventarne protagonisti, forti della specializzazione acquisita grazie ai percorsi offerti dalle Facoltà di Economia e di Interpretariato e Traduzione.

Per fare ciò i nostri percorsi formativi sono realizzati osservando attentamente il mondo e le sue dinamiche in continua evoluzione e instaurando un dialogo con le aziende e le organizzazioni che lo animano.

 

Come viene tradotto il concetto di internazionalità in termini di offerta didattica?

L'internazionalità è sicuramente tratto distintivo della nostra offerta didattica, basti pensare alla possibilità di accedere allo studio approfondito di 8 lingue straniere – arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco – e alle relative culture, oltre al crescente numero di insegnamenti erogati in lingua inglese e alla presenza di docenti provenienti da tutto il mondo. Offriamo inoltre la possibilità di conseguire un doppio titolo di laurea magistrale studiando un anno presso di noi e un anno presso uno dei nostri partner internazionali.

La crescita dello studente è favorita anche da una serie di opportunità di studio che diventano vere e proprie esperienze di vita come i periodi di studio all'estero, opportunità di stage presso prestigiose istituzioni a livello internazionale, ma anche attraverso ciò che si è soliti definire "internazionalizzazione a casa", ossia la possibilità per gli studenti UNINT di misurarsi in Ateneo con docenti e studenti provenienti da tutto il mondo. In questo modo gli studenti UNINT imparano a sentirsi cittadini del mondo.

 

Quali sono le novità nell’offerta didattica dell’a.a. 17/18 rispetto agli anni passati?

I percorsi che offriamo puntano sempre più su interdisciplinarità, dialogo con il mondo del lavoro e vocazione internazionale.

Le farò tre esempi. UNINT permette allo studente del curriculum Relazioni Internazionali di sviluppare qualificate competenze in tale settore e di analizzare con consapevolezza l'evoluzione degli scenari geopolitici ed economici.

Le competenze linguistiche continuano a giocare un ruolo importante così come il contatto diretto con organizzazioni chiave in tale ambito. Un terzo degli insegnamenti è tenuto in lingua inglese da personalità di spicco che ricoprono o hanno ricoperto posizioni di prestigio presso importanti organismi internazionali quali la FAO, la NATO, le Nazioni Unite, la World Bank. L’accesso ad una seconda lingua tra quelle già citate fornisce un ulteriore elemento di distinzione facilitando l’inserimento presso organizzazioni internazionali, multinazionali, enti e istituzioni operanti nel campo della diplomazia e dei diritti umani e ONG. Inoltre, il percorso è arricchito da esperienze extracurricolari tra cui la possibilità di partecipare al corso di preparazione al concorso per la carriera diplomatica e la possibilità di frequentare la Scuola di Scienze della Politica.

Aspiranti interpreti e traduttori hanno la possibilità di acquisire una formazione d'eccellenza specializzandosi presso una facoltà che gode di numerosi riconoscimenti a livello internazionale. Mi preme sottolineare che il vero punto di forza della facoltà di interpretariato e traduzione consiste nel trasmettere conoscenze e competenze che esulano dal mondo linguistico tout court abbracciando campi quali l’economia, il management internazionale e la geopolitica. Il professionista sarà quindi percepito come controparte ancora più qualificata dagli attori che sarà chiamato a supportare che si tratti di un tavolo di trattativa o di conferenze internazionali. 

Il curriculum Beni di lusso, Made in Italy e mercati emergenti consente ai futuri manager di porsi come professionisti qualificati nell’ambito delle strategie di internazionalizzazione delle PMI italiane. Il 50% degli insegnamenti è erogato in lingua inglese. Garantiamo inoltre la possibilità di studiare una seconda lingua tra quelle dei Paesi in forte sviluppo economico e di approfondire lo studio delle dinamiche culturali dei mercati in cui le PMI operano.

Tale approccio favorisce la possibilità di instaurare rapporti umani senza filtri e di stabilire un’empatia immediata con il proprio interlocutore aziendale.

 

Perché un ragazzo dovrebbe decidere di iscriversi a UNINT? Quali sono le caratteristiche e le qualità che la differenziano dalle altre Università?

Si tratta di un’università a misura di studente tra le più internazionali del panorama italiano con un rapporto studenti docenti pari a 8 a 1. Un tasso di occupazione ad un anno dalla Laurea tra i più alti d’Italia, il riconoscimento del merito tramite una politica di rette che premia l'impegno degli studenti.

Il percorso di crescita dei professionisti del domani è reso ancor più virtuoso dalle opportunità offerte da due importanti reti dell’Ateneo a livello accademico e lavorativo.

Una rete di oltre 80 università partner che permette agli studenti UNINT di accedere a periodi di studio all’estero presso prestigiose realtà accademiche in Europa, Africa, Asia e Americhe e di trarre vantaggio dal clima spiccatamente multiculturale che anima l'Ateneo grazie alla presenza di studenti e docenti provenienti da tutto il mondo. 

Una rete di oltre 800 aziende e Istituzioni per l’attivazione di qualificati tirocini curricolari che rafforzano sin da subito le competenze professionali dello studente, coinvolto nei processi di organizzazioni prestigiose quali Ambasciate estere in Italia, Ministeri Italiani, Rappresentanze europee, ONG e organizzazioni intergovernative.

Insomma un’attenzione all’individuo e allo sviluppo anche di soft skills, quali il public speaking, le tecniche di negoziazione e l’intelligenza emotiva, che sono parte integrante e innovativa dell'offerta formativa UNINT per il prossimo anno accademico.

 

In che modo i valori dell’UNINT si traducono in obiettivi e quali sono i traguardi di cui si può vantare?

Nel corso degli anni l'Ateneo ha raggiunto risultati eccellenti nella formazione. Nel campo di  interpretariato e traduzione, ad esempio, UNINT ha ricevuto importanti riconoscimenti e rientra in due reti di prestigio, la CIUTI - Conférence Internationale Permanente d'Instituts Universitaires de Traducteurs et Interprètes e l’EMT - European Master's in Translation.

Per quanto riguarda l'ambito del management e marketing, l'applicazione di un approccio innovativo, basato sulla ricerca e orientato a professioni sempre più richieste quali ad esempio il Digital Marketing Manager o l'Export Manager di aziende operanti nel settore del lusso permette agli studenti di accedere al mondo del lavoro prima degli altri.

Uno degli aspetti della nostra offerta formativa di cui andiamo più fieri riguarda l'interdisciplinarità, ovvero aver avvicinato la realtà accademica e quella professionale e lavorativa. Il Master IMAGINE Made in Italy ne è un esempio. La figura professionale frutto del Master è rappresentata da un soggetto che, consolidata la propria formazione linguistica come interprete, acquisisce conoscenze specifiche nei settori di eccellenza del Made in Italy e sviluppa competenze legate al management internazionale e alle strategie di internazionalizzazione delle PMI pronte ad aprirsi a mercati esteri.

 

Associazione Giovani nel mondo/UNINT: in che modo possono entrare in contatto le due realtà? Quali sono le affinità tra le due?

Entrambe le realtà a modo loro creano opportunità per quei giovani interessati a conoscere ed incontrare il mondo. La sinergia che ne deriva non fa altro che consolidare l’impegno e i risultati di entrambe le organizzazioni nel sostenere i giovani nell'identificazione del percorso professionale più adatto a loro in un’ottica che può e che ormai deve essere internazionale.

 

UNINT ospiterà il prossimo Festival delle Carriere Internazionali. Quali sono le aspettative al riguardo, e perché l’UNINT è la sede ideale?

Sicuramente è la spiccata vocazione internazionale a rendere UNINT il partner accademico ideale per un’iniziativa di respiro globale come il Festival delle Carriere Internazionali. Altro elemento degno di nota: essere nel cuore di Roma così vicini a realtà prestigiose del mondo delle Relazioni Internazionali con cui la UNINT ha un contatto costante e diretto.

Conoscere le opportunità formative e professionali legate agli scenari globali (obiettivo del festival) significa essere liberi di scegliere che ruolo giocare nel mondo. In linea con la nostra visione ci aspettiamo quindi di contribuire ad accrescere la consapevolezza dei giovani, primo passo fondamentale verso carriere internazionali di successo.

Unint e Giovani nel Mondo ti aspettano il 6 giugno per un evento di orientamento alle Carriere Internazionali-Porta il CV.

Barbara Parisse

Pubblicato in Rubrica

 

Dalla Carriera Diplomatica al mondo del No-Profit e delle ONG.

Dopo il successo del Festival delle Carriere Internazionali l'Associazione Giovani nel Mondo riparte con i suoi appuntamenti di orientamento al mondo del lavoro e lo fa presso l'Università Partner didattico di Giovani nel Mondo per l'a.a. 2017/2018, l'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT.

 

Se sei uno studente o un neo-laureato e vuoi capire di più di questo affascinante mondo lavorativo oppure lasciare il tuo cv per far parte dello staff internazionale di Giovani nel Mondo non puoi perdere questo importante appuntamento. Iscriviti ora gratuitamente qui https://giovaninelmondo.typeform.com/to/awjYjg

 

Appuntamento fissato per martedì 6 giugno ore 9.00 presso l'Aula Magna dell'Università UNINT di Roma, durante la mattinata si parlerà di Carriera Diplomatica, di bandi regionali per finanziare la partecipazione a stage e tirocini all'estero come il Torno Subito e si incontreranno importanti ONG internazionali che spiegheranno ai giovani partecipanti quali sono le opportunità concrete di accesso presso le loro realtà lavorative. Leggi l'intervista a Fabio Bisogni di UNINT.

 

L'associazione Giovani nel Mondo sta rinnovando il proprio organico per varie posizioni, ricerchiamo:

Tirocinanti da accogliere in sede per la fase II del Torno Subito

Ambassador/Promoter per la prossima edizione del Festival delle Carriere Internazionali

Tirocini curriculari da inserire nei settori relazioni internazionali -amministrazione -comunicazione a partire da settembre 2017

Redattori per il sito www.carriereinternazionali.com (per il periodo settembre 2017-marzo 2018)

Tutti i ragazzi interessati potranno lasciare il cv per una delle posizioni indicate in oggetto.

 

Di seguito il programma dell'evento:

Ore 09.00 – Registrazione dei partecipanti
Ore 09:30 – UNINT – Dott. Fabio Bisogni – Delegato alle relazioni internazionali – Saluti istituzionali dall'UNINT
Ore 09.40
 – Carriereinternazionali.com – Founder – Dott.ssa Daniela Conte – Come avviare una carriera internazionale di successo
Ore 09.50 – MAECI – Fortunato Mangiola – Segretario di Legazione presso Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Come affrontare il concorso diplomatico con successo
Ore 10.10 – Ambasciatore d'Italia in Sudan – Fabrizio LobassoMiti e Realtà di una carriera diplomatica
Ore 10.40 – UNINT – Professor Beniamino MiliotoUna Carriera nella Globalized Economy
Ore 11.00 – Croce Rossa – Simone Sgueo – Head of Human Resources – Opportunità e profili junior a CRI
Ore 11.30 – Amnesty International – Roberta Zaccagnini - Responsabile Ufficio Attivismo – Una carriera per i Diritti Umani
Ore 12.00 – Coordinamento Staff di Assistenza Tecnica Programma Torno Subito – Dott.ssa Maria Fasanella – Una grande Opportunità: il bando Torno Subito
Ore 12.30 – Carriereinternazionali.com – Caporedattrice Anna CaputoLavorare in una redazione per dare opportunità ai giovani

 

L'evento è ad accesso gratuito, dato il numero limitato di posti è necessario iscriversi sul seguente form https://giovaninelmondo.typeform.com/to/awjYjg

 

LINK UTILI

Festival delle Carriere Internazionali

UNINT

Intervista a Fabio Bisogni

 

Per ulteriori informazioni

Giovani nel Mondo

+390686767305

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Le Nazioni Unite sono alla ricerca di un traduttore per il Programma sull’Ambiente a Bonn

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: Il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP) è un'organizzazione internazionale che opera dal 1972 contro i cambiamenti climatici  a favore della tutela dell'ambiente e dell'uso sostenibile delle risorse naturali. UNEP è una delle più importanti autorità in materia ambientale; il Programma, infatti, stabilisce l'agenda ambientale a livello globale, promuove il trasferimento di conoscenze e tecnologie nell'ambito del sviluppo sostenibile nel sistema delle Nazioni Unite e avvia attività di cooperazione per definire le soluzioni da adottare. Il lavoro del Programma si focalizza su:

- la realizzazione di studi volti a monitorare le condizioni ambientali a livello nazionale, regionale (su scala continentale) e globale

- lo sviluppo di strumenti per la tutela delle risorse naturali e paesaggistiche

- il rafforzamento delle istituzioni per una corretta gestione delle fonti energetiche

Obiettivo del Programma è di rafforzare la leadership e l'attivazione di partenariati tra le autorità pubbliche, il settore privato e la società civile, e di sensibilizzare e ispirare le nazioni e la società al miglioramento della qualità della vita senza compromettere quella delle future generazioni. 

 

Dove: Bonn

 

Destinatari: traduttori con esperienza

 

Quando: durata dell’impiego di un anno con possibilità di rinnovo

 

Scadenza: 10/02/2018

 

Descrizione dell’offerta: il candidato dovrà affrontare traduzioni su richiesta:

- Da Inglese a Francese e viceversa

- Da Inglese a Spagnolo e viceversa

- Da Inglese a Russo e viceversa

- Da Inglese a Cinese e viceversa

- Da Inglese ad Arabo e viceversa

- Da Inglese a Portoghese e viceversa

 

Requisiti: il candidato ideale dovrà avere esperienza di traduzioni in documenti concernenti il lavoro sulla conservazione della specie di almeno tre anni e una buona conoscenza linguistica nel campo biologico/scientifico

 

Costi/Retribuzioni:  retribuito



Guida all’application: i candidati dovranno candidarsi on-line al seguente link

 

Informazioni utili: UNEP incoraggia i candidati interessati e qualificati a candidarsi per più di una posizione quando le caratteristiche sono in linea con le caratteristiche richieste  

 

Link utili:

Vacancy Nazioni Unite

 

Contatti Utili:

United Nations career | Contact us



a cura di Barbara Parisse

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Tutto è pronto per l’attesissima Fiera delle Carriere Internazionali, un evento di portata internazionale inserito all’interno del Festival delle Carriere Internazionali che riunirà i funzionari di grandi ONG in Italia e nel Mondo, HR di prestigiose aziende e rappresentanti delle top Universities e Business School in Italiane e all’estero. La manifestazione si svolgerà nelle giornate del 13 e 14 marzo 2017 presso l’UNINT Università di Roma, via delle sette chiese 139. Ricordiamo che a tutti i partecipanti verrà data l’opportunità non soltanto di incontrare e conoscere importanti realtà internazionali, ma anche di partecipare alle selezioni per sostenere colloqui in loco con i rappresentanti degli eventi partner presenti all’Evento. 

Di seguito la lista completa degli espositori presenti all’Evento: 

– AIESEC
– ALITALIA
– ALPHAGAMMA
– AMNESTY INTERNATIONAL
– BAREL
– BUSINESS HOTEL MANAGENENT SCHOOL LUZERN (BHMS)
– CENTRO EUROPEO FORMAZIONE E ORIENTAMENTO (CEFO)
– RAPPRESENTANZA IN ITALIA DELLA COMMISSIONE EUROPEA
– COSPE
– CRCC ASIA
– CROCE ROSSA ITALIANA
– ECAMPUS
– EDUCATION FIRST (EF)
– ESL - SOGGIORNI LINGUISTICI
– EUROPEAN PERSONNEL SELECTION OFFICE (EPSO)
– FINANCIAL UNIVERSITY UNDER THE GOVERNMENT OF THE RUSSIAN FEDERATION
– FULBRIGHT
– INSIDE FACTORY
– INVEST YOUR TALENT IN ITALY
– ISTITUTO PER GLI STUDI DI POLITICA INTERNAZIONALE (ISPI)

– JUST KNOCK
– LUNARIA
– MEDICI SENZA FRONTIERE
– ONE
– PIXEL
– ROME BUSINESS SCHOOL
– SAVE THE CHILDREN
– SCHOOL OF ORIENTAL AND AFRICAN STUDIES (SOAS)
– PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO PER LA GIOVENTù - SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E ALL’ESTERO
– SISCOS
– SPORTELLO STAGE
– TELEFONO AZZURRO
– TURIN SCHOOL OF DEVELOPMENT
– UNICEF
– UNITED NATIONS DEPARTMENT OF SOCIAL AFFAIRS (UN/DESA)
– UNITED NATIONS INDUSTRIAL DEVELOPMENT ORGANIZATION (UNIDO)
– UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE
– UNIVERSITà DEGLI STUDI DI MESSINA
– UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PADOVA
– UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO
– UNIVERSITà DEGLI STUDI MARIA SS. ASSUNTA DI ROMA (LUMSA)
– UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA
– UNIVERSITA’ PER STRANIERI DI PERUGIA
– URBE AERO
– WEP
– WORLD BANK GROUP
– WORLD FOOD PROGRAMME (WFP)
– YOUTH ACTION FOR PEACE ITALIA (YAP)

Le due giornate della Manifestazione verranno svolte secondo il seguente programma:

13  MARZO - 9.30 - 16.30  APERTURA AL PUBBLICO DELL’AREA ESPOSITIVA

- 10.30-12.30  REVISIONE CV CON CARRIERE INTERNAZIONALI [Aula 19A]
- 11.00 INTRODUZIONE ALLA SCENA POLITICA ATTUALE: COME CONDURRE UNA CAMPAGNA ELETTORALE – UNINT - DANILO BRESCHI e BRUNO POGGI [Aula 19B]
- 11.30  PRESENTAZIONE: INVESTIRE IL TUO TALENTO IN ITALIA – MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE - MARIA LUISA PAPPALARDO [Aula 12]
- 14.30 – 16.30  SESSIONI SIMULTANEE
RECRUITMENT SESSION CON ONE (YOUTH AMBASSADORS) - GIADA CICOGNOLA [Aula 12]
RECRUITMENT SESSION CON MEDICI SENZA FRONTIERE (STAGE IN AMMINISTRAZIONE) - MARIA LUISA GAROFALO [Aula 21]
RECRUITMENT SESSION CON GIOVANI NEL MONDO (FESTIVAL DELLE CARRIERE INTERNAZIONALI 2018 PROMOTER E COORDINATORI) GNM STAFF [Aula 19B]  
REVISIONE CV CON CARRIERE INTERNAZIONALI [Aula 19A]
PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E ALL’ESTERO - ROBERTO ANDREANI [Aula 12]

14 MARZO - 9.30 – 16.00  APERTURA AL PUBBLICO DELL’AREA ESPOSITIVA

- 10.00 – 12.00  SESSIONI SIMULTANEE
RECRUITMENT SESSION CON COSPE in inglese (DIVERSE POSIZIONI) [Aula 21]
RECRUITMENT SESSION CON IL SERVIZIO CIVILE (DIVERSE POSIZIONI) [Aula 5]
RECRUITMENT SESSION CON YAP (DIVERSE POSIZIONI) [Aula 19B]
RECRUITMENT SESSION CON TELEFONO AZZURRO (RELAZIONI ISTITUZIONALI E ADVISORY) [Aula 12]
REVISIONE CV CON CARRIERE INTERNAZIONALI [Aula 19A]
- 14.30 – 16.30  SESSIONI SIMULTANEE
RECRUITMENT SESSION CON AMNESTY INTERNATIONAL (STAGE E VOLONTARIATO) [Aula 5]
RECRUITMENT SESSION CON CEFO (DIVERSE POSIZIONI) [Aula 6]
SIMULAZIONI COLLOQUIO IN GRUPPO – SPORTELLO STAGE [Aula 7]
MOBILITA' IN EUROPA – SVE AND EXCHANGE PROGRAMS – SCAMBIEUROPEI [Aula Magna]
RECRUITMENT SESSION CON COSPE in italiano (DIVERSE POSIZIONI)  [Aula 8]
REVISONE CV CON CARRIERE INTERNAZIONALI [Aula 19]

Compila il FORM online e completa il modello di candidatura! Il nostro staff selezionerà i profili confacenti alle richieste dei partner e contatterà in seguito gli interessati per fissare eventuali colloqui loco. La Fiera delle Carriere Internazionali ti aspetta!

Per maggiori informazioni:

www.internationalcareersfestival.org
www.carriereinternazionali.com 

INFO

Giovani nel Mondo Association
Via Policarpo Petrocchi 10
00137 Roma – Italia
0689019538
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Altre opportunità.

Manca un mese ormai all’apertura del Festival delle Carriere Internazionali, ed anche a conclusione di quello che è stato il Tour per le maggiori università italiane sicuramente la volontà di continuare a portare avanti la voglia di conoscere, capire e comprendere quello che veramente è il mondo delle carriere internazionali si trova alla base della condivisione di queste esperienze. L’apporto maggiore per entrare in questo mondo è la ricca testimonianza degli ospiti con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare durante questi mesi e che continueranno ad essere presenti in quelli futuri. Oggi abbiamo il piacere di presentarvi Roberta Zaccagnini, Responsabile Ufficio Attivismo della sezione Italiana Amnesty International, che ha risposto alle nostre domande per carriereinternazionali.com.

Cara Roberta Zaccagnini, è stato un piacere collaborare con lei e usufruire della sua testimonianza durante i vari incontri formativi con i giovani. Spesso e soprattutto tra i giovani l’idea di carriera internazionale non è chiara e presenta una molteplicità di possibilità tra le quali è difficile orientarsi. Alla luce delle sua esperienza e del suo ruolo di Responsabile per l’Ufficio Attivismo in Amnesty International, Sezione Italiana, che cosa intende lei per Carriera Internazionale?

 

Sicuramente il mondo delle carriere internazionali è tanto vario quanto complesso. La possibilità di entrare in questo mondo significa, secondo la mia opinione, soprattutto l’opportunità di lavorare in una realtà basata su un modello di solidarietà internazionale in cui ogni diritto violato in qualsiasi parte del mondo, anche lontana, ci riguarda personalmente.

La realtà di Amnesty International  è una delle più dinamiche nell’ambito della cooperazione e sicuramente sarebbe un punto di forza per ogni giovane interessato al settore. Parlando di formazione pratica, quali sono le opportunità di collaborazione che Amnesty International offre ai giovani, studenti e laureati?

 

La realtà di Amnesty International è molto aperta ai giovani e alle persone in genere che sanno mettersi in gioco con la loro esperienza. Si va dallo stage, dal volontariato in sede alle opportunità di lavoro in tutti i settori in cui siamo organizzati: comunicazione, finance, services, educazione, campagne, policy e lobby, attivismo, raccolta fondi. La più grande opportunità che offre è quella di fare attivismo in qualsiasi parte d’Italia contribuendo così a una fortissima crescita personale in termini di conoscenze e, soprattutto, di competenze.

 

Grazie davvero per le parole spese a sostegno dei giovani e delle loro opportunità in questo ambito. Se potesse dare un ultimo consiglio alla luce di quanto detto, cosa direbbe ai nostri ragazzi?

 

Il mio consiglio più grande deriva sicuramente dalle esperienze maturate sul campo. Affiancare a uno studio rigoroso e appassionato che non trascura l’aspetto linguistico, una dimensione forte del fare in cui si vivono e si testano varie realtà del terzo settore, a livello di volontariato e attivismo. Alcune di queste esperienze sono dirimenti rispetto alla strada che può essere scelta tra le tante. Il criterio principale di scelta però dovrebbe essere quella del tempo: incamminarsi sulla strada in cui l’orologio non si guarda, ovvero quella che ci piace di più e che, più di tutte, incontra le nostre attitudini. Capire presto a quale livello di cambiamento si vuole operare (sul campo o meno, nella cooperazione o nell’advocacy, a contatto con i beneficiari o meno, nei programmi o nel fundraising, etc) è la prima e migliore garanzia per una scelta professionale felice.



A cura di Eleonora Mantovani
Carriereinternazionali.com

Alla conclusione del Tour delle Carriere Internazionali, quello che rimane di questa esperienza che ha toccato le maggiori università italiane è sicuramente la volontà di continuare a portare avanti la voglia di conoscere, capire e comprendere il mondo delle carriere internazionali. L’apporto maggiore per entrare in questo mondo è stata la ricca testimonianza degli ospiti con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare durante questi mesi. Oggi abbiamo il piacere di presentarvi Maria Luisa Garofalo, HR Specialist di Medici Senza Frontiere Italia, che ha risposto alle nostre domande per carriereinternazionali.com.

 

Cara Maria Luisa Garofalo, è stato un piacere collaborare con lei e usufruire della sua testimonianza durante i vari incontri formativi con i giovani. Alla luce delle sua esperienza e del suo ruolo di Hr Specialist  in Medici Senza Frontiere, ci racconti della realtà della sua organizzazione

Medici Senza Frontiere: Indipendenti. Neutrali. Imparziali. MSF è un’organizzazione medico-umanitaria fondata nel 1971 da medici e giornalisti. MSF aiuta le persone in tutto il mondo, dove ce n’è più bisogno, fornendo assistenza medica alle popolazioni colpite da conflitti, epidemie, catastrofi naturali o escluse dall’assistenza sanitaria. Al momento ci sono progetti in corso in quasi 70 Paesi.

Per molti, MSF è sinonimo di équipe mediche d’emergenza che affrontano catastrofi, guerre ed epidemie in tutto il mondo. Non molti sanno che MSF fa anche qualcos’altro: testimoniare quello che vede, far sentire la voce delle persone che assiste, accendere i riflettori su crisi che continuano nell’ombra e nel silenzio. Per funzionare sul campo, la “macchina” di MSF ha bisogno di attività di sensibilizzazione, reclutamento degli operatori umanitari e raccolta fondi, attività svolte dalle varie sezioni tra cui quella italiana, attiva dal 1992. Da allora le attività di MSF sono cresciute senza sosta, grazie a un team di professionisti in comunicazione, fundraising, risorse umane e amministrazione che ogni giorno con il loro lavoro negli uffici internazionali supporta l’azione di MSF nei contesti più critici del pianeta.

Spesso e soprattutto tra i giovani l’idea di carriera internazionale non è chiara e presenta una molteplicità di possibilità tra le quali è difficile orientarsi. Che cosa intende lei per Carriera Internazionale?

Ci possono essere diversi tipi di carriera internazionale e, a seconda del tipo di organizzazione per la quale si lavora o del ruolo che si svolge, le variabili sono moltissime. Ciò che accomuna le diverse opzioni è un’elevata esposizione a contesti e colleghi con background diversi, culture ed esperienze diverse. Chi decide di intraprendere una carriera internazionale si apre a opportunità e sfide continue, difficoltà e soddisfazioni grandissime e, comunque, alla possibilità di soddisfare la sete di curiosità nei confronti del mondo. Un percorso professionale internazionale porta a una mobilità su una scala geografica maggiore e amplia le opportunità di carriera, offrendo un panorama e una scelta più vasta.

 

La realtà di Medici Senza Frontiere  è una delle più dinamiche nell’ambito degli interventi umanitari internazionali e sicuramente sarebbe un punto di forza per ogni giovane interessato al settore. Parlando di formazione pratica, quali sono le opportunità di collaborazione che MSF offre ai giovani, studenti e laureati?

Le opportunità che MSF offre a studenti e neo-laureati sono moltissime. Abbiamo 14 posizioni di Stage  e 4 di Servizio Civile aperte ogni anno, all’interno dei nostri team di Comunicazione, Raccolta Fondi, Risorse Umane e Finanza e controllo. I nostri percorsi formativi hanno generalmente una durata di sei mesi e i ragazzi che collaborano con noi hanno l’opportunità di osservare da vicino le attività di una ONG internazionale e di partecipare attivamente al loro svolgimento.

Per quanti sono interessati a svolgere attività di ricerca tesi o project work sulle attività di MSF, ci impegniamo, compatibilmente con la disponibilità del nostro staff, a fornire informazioni e dati relativi alle nostre attività.

Un altro modo che i giovani hanno di entrare in MSF è diventando Dialogatori, supportando la raccolta fondi dell’Organizzazione, attraverso un lavoro che permette di sviluppare doti di comunicazione e team work, conciliando anche la flessibilità del lavoro in turni.

Infine, MSF ha una rete di volontariato molto sviluppata, che conta 15 Gruppi Locali di volontari distribuiti su tutto il territorio nazionale, che supportano le attività dell’organizzazione in termini di sensibilizzazione e raccolta fondi.

 

Grazie davvero per le parole spese a sostegno dei giovani e delle loro opportunità in questo ambito. Se potesse dare un ultimo consiglio alla luce di quanto detto, cosa direbbe ai nostri ragazzi?

Il mio consiglio per chi ambisce a una carriera internazionale è quello di lanciarsi: non aspettate che le opportunità vi vengano a bussare alla porta ma uscite, andate a cercare cosa può offrirvi il mondo, mettetevi alla prova! Una volta individuato il percorso che vi interessa, concentratevi su quali sono i requisiti minimi (lingue, corso di studi, esperienze professionali ecc.) e cercate di ottenerli. Preparazione e proattività sono le parole chiave. Cercate di fare esperienza, anche il volontariato può essere fondamentale e permettervi di sviluppare competenze tecniche e trasversali che vi saranno preziose nel percorso lavorativo.

 

A cura di Eleonora Mantovani

Cosa c’è di meglio di studiare immersi nel panorama rilassante della Cornovaglia? Se sei alla ricerca di un’esperienza accademica all’estero, l’Università di Exeter fa per te! Ogni anno offre a studenti provenienti da tutto il mondo la possibilità di usufruire di borse di studio per accedere ai corsi di Master per studi umanistici e sociali!

 

Per opportunità simili visita la sezione Formazione per le Carriere Internazionali!

 

Ente: L’Università di Exeter (UNEXE) è stata fondata nel 1955 ed è una delle università più prestigiose del Regno Unito nominata università dell’anno dal Sunday Times nel 2013. L'università ha la sua sede principale nella città di Exeter, Devon, dove si trova l'istituto di istruzione superiore ed ha altri tre campus: Streatham, St Luke (entrambi in Exeter) e Tremough in Cornovaglia. Streatham è il campus più grande ed è considerato uno dei più belli del Regno Unito poiché posizionato all’interno di un parco verde a pochi passi dal centro storico di Exeter. L’Università è, inoltre, membro del Roussel Group  per il suo contributo alla ricerca ed è un’istituzione accreditata del Association MBAs per l'importanza e la completezza dei suoi corsi di istruzione superiore. La borsa di studio Global Excellence è finalizzata a studenti internazionali che intendono iscriversi ad un Master per l’anno accademico 2017/2018. L’ammontare della borsa è interamente finanziato dal Ministero degli Esteri e del Commonwealth britannico (FCO) e dalle organizzazioni partner dell'Ateneo

 

Dove: Exeter, Devon, UK

 

Destinatari: Laureati interessati ad una formazione post-laurea presso un college di prestigio

 

Quando: Anno accademico 2017/2018, i corsi avranno inizio nell'autunno 2017

 

Scadenza: 25 Settembre 2017

 

Descrizione dell’offerta: L’Università di Exeter offre a laureati la possibilità di ottenere una borsa di studio per Masters in studi umanistici e sociali  riconosciuti dal Consiglio di Ricerca Economica e Sociale (CESR) e dal Arts and Humanities Research Council. Partecipando al Master Global Excellence per studenti internazionali, il candidato avrà l'opportunità di:

- essere e rimanere aggiornato per quanto riguarda le più recenti ricerche

- frequentare lezioni tenute da personale accademico eccellente e leader di ricerca a livello internazionale

- avere la possibilità di accesso ad una vasta gamma di programmi disponibili part-time, full-time o di formazione a distanza

- avere la possibilità di studiare in un ambiente vivace e dinamico

- partecipare alle attività di ricerca di cui l'Università di Exeter ne è leader internazionale

 

Requisiti: I candidati devono possedere i seguenti requisiti:

- essere in possesso del diploma di laurea

- avere un eccellente background accademico

 

Documenti richiesti: Non specificato, eventuale documentazione verrà richiesta al momento della candidatura dai responsabili della selezione

 

Retribuzione: La borsa di studio è di £7,500

 

Guida al’Application:  E’ possibile candidarsi alla borsa di studio contattando il personale per l’ammissione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Informazioni utili: L’Università di Exeter mette a disposizione numerose borse di studio per Master e Corsi di laurea ogni anno per ogni facoltà riservate a studenti internazionali che coprono parte o l'intero ammontare del costo dell'iscrizione, ti invitiamo a consultare il sito ufficiale dei finanziamenti per scoprire la borsa di studio che fa per te!

 

Link utili:

Link all’offerta

Link per consultare altre borse di studio offerte dall’Università di Exeter

 

Contatti:

Prince of Wales Road

Exeter, Devon UK

EX4 4SB

Pagina contatti



A cura di Marta Della Monaca

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE





Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.