La prima Esposizione Universale si tenne nel 1851 a Londra, presso il Crystal Palace, gigantesca struttura trasparente in vetro e ferro del tutto smontabile perché costruita con lastre di vetro e montanti in metallo. Sin dalle origini l’Esposizione Universale ha rappresentato l’occasione per dare ad ogni Paese la possibilità di mettere in scena quanto di meglio aveva da presentare al mondo, incoraggiando la creatività e l’ingegno umano.
Si pensi per esempio alla Torre Eiffel di Parigi, costruita proprio in occasione dell’Esposizione del 1889, per celebrare il centenario della rivoluzione francese. Il monumento, diventato nel tempo simbolo della capitale francese, venne accolto molto male dai parigini, tant’è che, in un primo momento, era stato deciso di distruggerlo non appena l’Esposizione fosse terminata: fu risparmiato soltanto perché si rivelò una piattaforma ideale per le antenne di trasmissione necessarie alla nuova scienza della radiotelegrafia. Ogni Expo ha lasciato alle città ospitanti dei monumenti che sono diventati parte integrante del loro patrimonio culturale, come l’Atomium di Bruxelles o lo Space Needle di  Seattle, ma anche quartieri nuovi, nuove infrastrutture, parchi e musei. A Chicago, in occasione dell’Esposizione del 1893, fu costruita la prima ruota panoramica del mondo.
L’Esposizione universale ha rappresentato, nella storia, un momento non solo di incontro, ma anche di scontro tra ideologie diverse: si pensi all’Esposizione di Parigi del 1937, che ospitava, tra gli altri, il padiglione sovietico, sormontato da una gigantesca statua in acciaio alta 24 metri raffigurante un uomo e una donna che reggevano la falce e il martello; il padiglione tedesco, sormontato dai simboli nazisti, l’aquila e la svastica; e il padiglione spagnolo, costruito in piena guerra civile, che ospitava anche il Guernica di Picasso.
L’Esposizione 2015 non sarà la prima ad avere luogo a Milano: proprio nel capoluogo lombardo, il 28 aprile 1906, venne inaugurata l’Esposizione Internazionale dedicata ai trasporti. Per l’occasione l’area alle spalle del Castello Sforzesco, l’attuale Parco Sempione, ospitò oltre 200 padiglioni.
L’Italia, candidando Milano per ospitare l’Esposizione Universale, ha scelto il Tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Expo Milano 2015 si confronterà con il problema del nutrimento dell’uomo e della Terra ed esplorerà a fondo l’importanza che l’alimentazione ha per tutti noi, in un momento in cui circa 842 milioni di persone, tra cui 165 milioni di bambini, soffrono cronicamente la fame.
L’Esposizione si terrà dal 1 maggio al 31 ottobre 2015, per un totale di 184 giorni di evento, e prevedrà un Sito Espositivo sviluppato su una superficie di un milione di metri quadri per ospitare gli oltre 20 milioni di visitatori previsti.
Sono 50 gli Stati che parteciperanno all’Expo 2015 con il proprio padiglione, ognuno dei quali ha scelto un particolare argomento a cui ispirarsi. Il padiglione brasiliano, ad esempio, parlerà di agricoltura e biodiversità, e i visitatori potranno passeggiare sopra una rete che idealmente collega tra loro i diversi ecosistemi. La Lettonia si presenterà con un padiglione raffigurante una grande quercia, costituito da uno spazio interattivo su due livelli che coinvolgerà tutti e cinque i sensi del visitatore. Il tema scelto dalla Thailandia sarà «Nutrire e deliziare il mondo in modo sostenibile», nel cui padiglione i visitatori avranno la possibilità di conoscere le origini del cibo thailandese e la coltivazione del riso e in cui verrà allestito un mercato galleggiante che si ispira alla città di Bangkok, chiamata «la Venezia d’Oriente».
Il padiglione polacco avrà una struttura traforata che ricorderà i contenitori di frutta in legno, che al tramonto si illuminerà dall’esterno e all’interno conterrà un frutteto con alberi di mele il cui ciclo di vita si svilupperà in concomitanza con l’Expo. Il padiglione israeliano si presenterà come un giardino verticale ricco di piante diverse i cui fiori e colori cambieranno con il passare dei mesi. Gli Stati Uniti saranno presenti con un padiglione-granaio di due piani, con un terrazzo panoramico sul tetto, un caffè, un auditorium e un cortile interno. All’interno dell’area espositiva e per le strade di Milano durante la manifestazione circoleranno inoltre Food Trucks per offrire cibi tipici americani.
L’Azerbaigian, che ha scelto come tema «Protezione dei cibi biologici e della biodiversità per le generazioni future», si presenterà al pubblico come grande produttore ed esportatore di prodotti alimentari biologici. Nel padiglione del Regno Unito, che ha scelto come tema “Coltivato in Gran Bretagna, condiviso globalmente», verranno mostrate ai visitatori le novità e le innovazioni raggiunte in ogni anello della catena alimentare, dal seme al piatto, dal campo alla tavola. La Spagna ha scelto di rappresentare nel suo padiglione l’idea della convivenza tra tradizione e innovazione, tra zone all’aria aperta come il patio degli aranci e il chiringuito, e spazi interni come l’auditorium. Nel padiglione austriaco, al cui centro ci sarà una foresta, il tema principale sarà la sostenibilità del cibo e le connessioni virtuose che si possono stabilire tra produttori, commercianti e consumatori. Il Marocco, che ha scelto il tema «Un viaggio di sapori», porterà i visitatori alla scoperta dei prodotti tipici del Marocco.  
Al tema scelto per l’Expo 2015, Feeding the Planet, Energy for life, si ispireranno anche i lavori della 6a edizione del RomeMUN, che si terrà a Roma, dal 14 al 18 marzo 2015, e che sarà dedicata allo stesso tema.
 Si tratta di un’importante simulazione diplomatica, a cui possono partecipare gli studenti universitari, anche laureati (entro un anno dal conseguimento del titolo), i dottorandi e 150 studenti degli ultimi due anni delle superiori. I partecipanti rappresenteranno gli Stati membri dell’ONU, riproducendone il dibattito dei principali organi e agenzie, per trovare soluzioni comuni sui temi in agenda, tramite l’elaborazione e l’adozione di vere e proprie risoluzioni. Al RomeMUN 2015 saranno rappresentati ben 10 comitati, che si occuperanno di diverse tematiche. Si tratta di un evento unico nel suo genere, che darà la possibilità di approfondire un tema importante come quello dell’alimentazione attraverso uno scambio di vedute e opinioni con giovani provenienti da tutta Europa.
 
Link utili:
Per esplorare il sito espositivo, clicca qui e qui
Il giro del mondo in 50 padiglioni
La giornata mondiale dell’alimentazione
Il programma volontari per Expo
Short Food Movie, il contest Expo 2015 per appassionati video maker
 
Silvia Staffa
 
Pubblicato in Rubrica
Vuoi vivere un’esperienza globale diventando un vero Ambasciatore delle Nazioni UniteIl tuo sogno è di sedere ad uno dei Seggi all’interno del  Palazzo di Vetro?
 
Vola a New York con la delegazione RomeMUN e partecipa ad una simulazione nel cuore pulsante delle Nazioni Unite!
 
Tra le più importanti capitali finanziarie ed economiche globale, ombelico del Mondo occidentale, città vibrante e multiculturale, New York non ha certo bisogno di presentazioni. Dalle opere del MOMA allo splendere architettonico del Chrysler Building, dalla quiete di Central Park al dinamismo di Times Square, New York è una città che non va raccontata ma vissuta!
 
Sono messi a disposizione 100 posti nella delegazione Giovani nel Mondo che partirà da Roma alla volta del CWMUN di New York dal 19 al 25 Marzo 2015!


La quota della partecipazione è di Euro 1865,00 + tax, e comprende:
  • - Materiale Didattico;
  • - Volo a/r con partenza da Roma o Milano (tasse aeroportuali esclusi);
  • - Pernottamento per 7 gg/6 n presso il Grand Hyatt Hotel di New York;
  • - Trasferimento a/r aeroporto/hotel;
  • - Accesso alla cerimonia inaugurale del Palazzo di Vetro;
  •  
Per maggiori informazioni compila l’application form 
 
 
Carriere Internazionali, AGIA e RomeMUN vi aspettano martedì 18 novembre all'Università di Salerno per parlare di Giovani e Carriere Internazionali. Nell'arco della mattinata il direttore di Carriere Internazionali illustrerà i possibili percorsi che i giovani che ambiscono ad internazionalizzare la propria formazione e la propria carriera possono intraprendere. Verranno presentate le opportunità che Carriere Internazionali mette a disposizione dei propri soci, frutto di accordi di collaborazione con prestigiosi enti quali Amnesty, Focsiv, etc.; verrà illustrato il progetto di simulazione diplomatica Rome Model United Nations che rappresenta un passaggio essenziale per chi vuole mettersi alla prova in un contesto internazionale con 2000 giovani provenienti da tutto il mondo; verrà presentato un Paese, giovane, dinamico, dalla straordinaria crescita economica e le opportunità che questo paese rappresenta: l'Azerbaigian. Ospite d'onore il console Azerbaigiano in Italia Nasir Mammadov che spiegherà che cosa vuol dire essere un diplomatico.
L'evento è ospitato dalla Facoltà di Economia, Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università degli Studi di Salerno.
 
Martedì 18 Novembre 2014
ore 10.00 – 13.00
Aula delle Lauree “G. De Rosa”
 
L’Associazione Giovani nel Mondo – team Carriere Internazionali e RomeMUN - e l’Associazione Giovanile Italia Azerbaigian – AGIA, nell’ottica di supportare i giovani studenti italiani nel loro percorso di internazionalizzazione, di far conoscere la gamma delle opportunità offerte in ambito internazionale, e di favorire la conoscenza di paesi nuovi, giovani e dinamici quali l’Azerbaigian, presentano:
 
“I GIOVANI E LE CARRIERE INTERNAZIONALI”
 
Programma
 
Ore 10 - Saluti iniziali
 
Ore 10.15 Carriere internazionali - Opportunità di stage e volontariato per i giovani
Ore 11.15 Simulazione diplomatica Rome Model United Nations 2015
Ore 12.15Azerbaigian – un paese di opportunità
 
Interverranno:
 
Manuela Sessa – Direttrice del team carriereinternazionali.com e Presidente AGIA
Nasir Mammadov – Console della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia.
 
Interverranno inoltre alcuni studenti della ex Facoltà di Scienze Politiche che hanno partecipato al progetto RomeMUN per raccontare la loro esperienza internazionale.
 
L’evento è organizzato in collaborazione con la Facoltà di Economia, Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno e l’Associazione studentesca SINTESI ed è aperto agli studenti di tutte le facoltà.
 
PER REGISTRARSI ALL’EVENTO COMPILARE IL MODULO. CLICCA QUI
 
L'evento sul sito dell'Università degli Studi di Salerno
 
Sono ufficialmente aperte le iscrizioni alla più grande simulazione diplomatica d’Europa! La 6a edizione del Rome Model United Nations - RomeMUN - accoglierà 2000 giovani aspiranti diplomatici e funzionari internazionali per dibattere dei temi più caldi della negoziazione multilaterale nella splendida cornice della città di Roma!
 
Ente: l’Associazione no – profit Giovani nel Mondo è indipendente, apolitica ed aconfessionale. L’Associazione, che si rivolge ai giovani di età compresa fra i 18 e i 30 anni, persegue finalità formative e culturali di carattere nazionale e internazionale. Il RomeMUN, tra i progetti di spicco dell’Associazione, concorre al perseguimento della mission associativa: portare centinaia di studenti da ogni parte del Mondo nella culla della democrazia occidentale, favorire la loro internazionalizzazione, sensibilizzarli alle tematiche globali e ai valori delle Nazioni Unite.
 
Dove: Roma
 
Destinatari: giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni
 
Quando: Dal 14 al 18 marzo 2015
 
Scadenza: l'application form deve essere compilata entro il 18 gennaio 2015. Nel caso in cui si dovessero ricevere candidature di altro profilo prima della scadenza indicata, l’Associazione si riserva il diritto di chiudere prima le selezioni. Quindi è consigliabile cercare di candidarsi il prima possibile e non attendere gli ultimi giorni!
 
Descrizione dell’offerta: Nato nel 2010, il progetto di simulazione diplomatica delle Nazioni Unite RomeMUN è diventato nel corso degli anni  una delle più grandi simulazioni ONU al mondo. In generale, i Model UN sono programmi formativi che permettono agli studenti di imparare in prima persona come si svolge il lavoro all’interno delle Nazioni Unite. I partecipanti rappresentano i Paesi membri dell’ONU in un gioco di simulazione diplomatica riproducendo il dibattito di una o più Commissioni ONU, allo scopo di trovare soluzioni comuni ed efficaci sui temi in agenda - Tema guida della 6a edizione: Feeding the Planet, Energy for Life- attraverso la stipula e l'approvazione di vere e proprie risoluzioni.
I partecipanti potranno prendere parte alla conferenza in qualità di delegati, giornalisti o traduttori. Per informazioni più dettagliate si rimanda alle sezione Chi siamo del sito ufficiale
 
Requisiti: Possono partecipare al RomeMUN tutti gli studenti iscritti a:
 
1)      Corsi di laurea triennale;
2)      Corsi di laurea magistrale;
3)      Master di I o II livello;
4)      Studenti laureati (entro un anno dal conseguimento del titolo);
5)      Dottorandi;
6)      Gli studenti iscritti agli ultimi due anni degli istituti superiori (solo 150 posti disponibili)
 
 
Costi
1) DELEGATO SINGOLO: la quota di partecipazione alla conferenza (conference fee) è di 250,00 € comprensiva di:
- partecipazione a tutte le sessioni della conferenza;
- materiale di preparazione (guida del delegato/giornalista e guida della commissione/network) e kit del delegato;
                  - accesso al forum online e incontri di preparazione online (3 incontri da 3 ore);
                  - incontro di preparazione frontale (9 ore);
                  - pranzi nei giorni della conferenza;
                  - attestato finale di partecipazione.
 
La quota di partecipazione può essere versata anche in due tranche (150,00 € entro il 15 dicembre 2014; 100,00 € entro il 15 gennaio 2015). In caso di ritardato pagamento la quota di partecipazione diventa di 280,00€ (late conference fee) con possibilità di dilazione: 180,00 € entro il 15 gennaio 2015, 100,00 € entro il 31 gennaio 2015.
 
Essendo disponibili posti liberi, l'Associazione ha lasciato aperte le application fino al 31 Gennaio 2015. In questo caso, avendo superato la deadline del 15 Dicembre, si incorre nella quota maggiorata di €30, quindi la quota totale corrisponde a 280€ invece che €250. Il pagamento dovrà essere effettuato entro e non oltre il 31 Gennaio 2015.
 
 
NOTA BENE: il pagamento parziale e/o totale della quota NON sarà rimborsabile in nessun caso dopo il 15 dicembre 2014.
 
2)  DELEGAZIONI: per le delegazioni, composte da almeno 6 membri, la quota di partecipazione, per ciascun membro della delegazione, è di 230,00€ e comprende:
- partecipazione a tutte le sessioni della conferenza;
- materiale di preparazione (guida del delegato/giornalista e guida della commissione/network) e kit del delegato;
- accesso al forum online e incontri di preparazione online (3 incontri da 3 ore);
- incontro di preparazione frontale (9 ore);
- pranzi nei giorni della conferenza;
- attestato finale di partecipazione.
La quota di partecipazione può essere versata anche in due tranche, la prima, di 130€, deve pervenire entro il 15 dicembre 2014, la seconda, di 100€, entro il 18 gennaio 2015.
 
NOTA BENE: La delegazione può essere accompagnata da un docente in qualità di faculty advisor, che non paga la conference fee. Inoltre, nel caso in cui la delegazione sia composta da almeno 10 membri, l’alloggio e il pernottamento del faculty advisor sarà offerto dall’Associazione. 
Nel caso in cui laquota di partecipazione dovesse essere versata dopo il 15 dicembre 2014, il costo totale salirebbe a 250,00€. Anche in questo caso la quota di partecipazione può essere versata in due tranche, la prima, di 150€, deve pervenire necessariamente entro il 18 gennaio 2015, la seconda, di 100,00 €, entro il 31 gennaio 2015.
3) Quota per alloggio (accommodation fee): La quota per l’alloggio è opzionale e non obbligatoria né per i delegati singoli né per le delegazioni. Pagando la quota per l’alloggio i partecipanti saranno accomodati in uno degli alberghi convenzionati e potranno usufruire di particolari trattamenti economici e servizi aggiuntivi. Si specifica che è possibile usufruire di questa formula entro e non oltre il 15 dicembre 2014. Per coloro che faranno richiesta dopo tale data, la possibilità di usufruirne sarà soggetta alla disponibilità degli alberghi.
 
La quota per l’alloggio è di 250,00 € e include:
 
- pernottamento in stanza multipla in hotel 3*** o superiore. È possibile richiedere una stanza singola pagando una maggiorazione sulla quota. Per ulteriori informazioni scrivere all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
- colazione;
- trasporto A/R dall’hotel alle sedi della conferenza;
- prezzi convenzionati per cene presso l’Hotel e in strutture nelle vicinanze.
 
NOTA BENE: tutte le quote sono da intendersi come non rimborsabili . L’unica eccezione sarà fatta per coloro che, pur avendo già versato la quota per l’alloggio, decidano di recedere dalla formula, dandone comunicazione entro e non oltre il 15 dicembre 2014.
 
Per ulteriori informazioni riguardo ai costi si invita a consultare la sezione Pagamenti sul sito www.romemun.org.
 
BORSE DI STUDIO: per l’edizione 2015 sono disponibili 200 borse di studio, a copertura totale o parziale dei costi di conference fee e accommodation fee. Le borse di studio, per le quali si potrà fare richiesta solo ed esclusivamente se si avrà superato il test di lingua inglese con un punteggio minimo di 80/100, entro e non oltre il 15 dicembre 2014, saranno concesse agli studenti più meritevoli dopo un’accurata selezione effettuata dal Comitato di Ricerca.  
 
Ulteriori indicazioni su come presentare domanda per la borsa di studio saranno pubblicate sul  sito www.romemun.org al più presto. 
 
PREMI: ai delegati che si saranno distinti nel corso dei lavori della simulazione Giovani Nel Mondo offrirà la possibilità di partecipare gratuitamente a simulazioni diplomatiche delle Nazioni Unite o altri organismi internazionali in Italia e all'estero con le quali ha stretto accordi di collaborazione reciproca. Costruisci la tua carriera nella società Real6 che è la più grande directory di escort a Zurigo.

GUIDA ALL'APPLICATION: per poter accedere alle selezioni, gli studenti devono:
 
1) compilare l'application form sul sito RomeMUN;
2) pagare (con bonifico bancario, con carta di credito online, direttamente ai referenti dell’Associazione presenti in Università, altre Associazioni ed Enti partner, italiane ed estere) una quota per poter sostenere online il test di lingua inglese di € 15,00. La quota permette di divenire soci di Giovani nel Mondo e da diritto a ricevere la newsletter settimanale di www.carriereinternazionali.com, consultare i numeri della rivista di orientamento “Go International - I giovani e le carriere internazionali” sul medesimo portale, nonché di poter usufruire delle proposte dedicate ai soci;
3) I candidati che avranno ottenuto un punteggio idoneo (almeno 60/100)saranno ammessi subito e  potranno: Greitieji kreditai bedarbiams ir greitos paskolos internetu šioje svetainėje
a)       o compilare la registration form, indicando il ruolo in cui desiderano prendere parte alla conferenza e il Paese (per i delegati), il network (per i giornalisti) o la lingua (per i traduttori) di loro preferenza;
b)      oppure potranno presentare domanda per la di borsa di studio solo ed esclusivamente se hanno superato il test di lingua inglese con un punteggio minimo di 80/100.
 
ULTERIORI INFORMAZIONI: Per maggiori informazioni si rimanda al sito www.romemun.org e si invita a consultare la sezione FAQFrequently Asked Questions) sul medesimo portale.
 
CONTATTI UTILI: Per qualsiasi domanda è possibile scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure è possibile contattare telefonicamente l'Associazione Giovani nel Mondo allo 06/86767305. L'ufficio, sito in via Policarpo Petrocchi, 10 Roma (zona Talenti) è aperto dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00. Si riceve su appuntamento. Di seguito altri contatti utili:
 
1)      Daniela Conte, Presidente Giovani nel Mondo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
2)      Manuela Sessa, Direttore Go International
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3)      Salvatore Toppo, Responsabile marketing e fundraising
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
4)      Carminia Tramite, Assistente Responsabile Marketing. 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
5)      Press Office
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.